Magazine Lifestyle

INTERVIEW| Live Laugh Love & CIMDRP!

Creato il 23 aprile 2014 da Simonettha
302895_10151280983434244_1273171757_n
E' una youtuber che ho iniziato a seguire per caso e che, soprattutto nei momenti di apatia, mi ha sempre fatto tanta compagnia. La sua espressività e il suo modo di comunicare sono estremamente coinvolgenti mettendo inevitabilmente di buon umore. Ma Cimdrp non è solo questo, è una ragazza che ha a cuore le difficoltà che noi tutti dobbiamo affrontare ogni giorno. Non proprio ogni giorno. Solo il lunedì! Disponibile e tanto gentile, non potrei esser più contenta di pubblicare questa intervista fatta a una simpaticissima compagna di viaggio virtuale (a sua insaputa).
Com'è nato l’username “cimdrp”? Tutti pensano che io abbia origini meridionali, invece sono milanese figlia di milanesi! Semplicemente quando ho dovuto scegliere il nick erano tutti presi e mia mamma stava cucinando le orecchiette con le cime di rapa, ma persino "CIMA DI RAPA" era preso, così ho optato per la versione in dialetto, da qui Cimdrp!
Quando e perché hai deciso di aprire il tuo canale youtube? Ho deciso di aprire il canale 4 anni fa. Facevo l'università, ero andata a vivere da sola da poco, avevo del tempo libero e qualcosa da dire. Mi piaceva l'idea dei video tag, ma volevo renderli personali, volevo renderli comici.
Schermata 10-2456597 alle 18

Secondo te youtube è cambiato rispetto al momento in cui sei “nata” sul tubo? E se sì, in che modo? YouTube era uno svago. Ora è diventato un possibile lavoro (per qualcuno un lavoro a tutti gli effetti) e questo si sente molto. Se una volta nascevano nuovi canali per voglia di divertirsi, ora molto più spesso vedo prodotti nuovi pensati subito con l'intento di guadagnarci su. Che non è sbagliato, però toglie un po' di quella spontaneità che a me personalmente piace vedere in un video.
Che ruolo svolgono i social rispetto al tuo canale? Direi che sono molto importanti. La pagina facebook è il modo migliore che ho per mantenere un rapporto con i miei simpatizzanti (la parola "fan" mi piace poco). Twitter è centrale per il #lunedìdimmerda invece, perché è lì che le persone mi raccontano la loro giornata ed io posso retwittarli e dare un po' di visibilità a chi decide di dare una mano a me e al mio progetto descrivendo il proprio lunedì. Per quanto riguarda Instagram, ho visto negli ultimi mesi un incremento delle visite. Ora sto facendo la challenge #100happydays, che trovo geniale, e pare stia piacendo anche a chi mi segue. Per ultimo c'è la novità assoluta di cui ancora non ho parlato, che è il mio blog "La Pesca Delle Perle". Io scrivo da sempre (il blog Hurtingpoets ne è un esempio) e sentivo la mancanza di uno spazio più giornalistico dove poter trattare anche quei temi che in un video non renderebbero allo stesso modo. Nei prossimi mesi mi concentrerò molto su questo. Schermata 03-2456729 alle 18 Che tipo di rapporto hai con le persone che ti seguono?  Sono molto grata alla persone che hanno deciso di fare con me un pezzettino della loro strada, alcuni simpatizzanti sono diventati anche ottimi amici nella vita reale, c'è stata persino qualche storia romantica. D'altra parte sono persone, siamo persone
Quali sono gli youtuber che stimi di più?  Ti cito un uomo e una donna: ShooterHatesYou e BarbieXanax. Ale è una forza della natura, sempre e costantemente in evoluzione, ammiro molto la sua tenacia e la sua voglia di novità. Marta è la mia compagna di poracciate. Adoro il fatto che se ne freghi delle regole di costume e non faccia mai la cosa "più appropriata". Siamo amiche anche al di fuori di YouTube proprio perché, come me, è una figura femminile "atipica" nel mondo del web.
Com’è nato il tuo #lunedìdimmerda?  Quando ho finito l'università ed ho iniziato il tirocinio mi sono resa conto di quanto odio provassi nei confronti di questo giorno della settimana ed ho pensato che potesse essere una sensazione condivisa da molti. Così ho pensato ad un modo che facesse divertire me e che alleggerisse anche se per un minuto solo questo giornodimmerda. Ed ecco che è nato questo progetto, che secondo me può essere ampliato e migliorato, certo, ma sento di essere sulla strada giusta. Come evolverà però ancora non lo so!
1231641_10152267306069244_13861174_n In che modo la tua vita online ha influito su quella offline? Ha influito moltissimo. A parte la gente che mi riconosce per strada (e che mi imbarazza sempre moltissimo) mi sono resa conto che la mia vita privata non sarà mai più completamente privata. Intendiamoci, non ho certo le visualizzazioni di Shane Dawson, quindi tutti i concetti che esprimo vanno ovviamente ridimensionati rispetto ai miei numeri, però banalmente se vado ad un concerto il giorno dopo qualcuno mi scrive "Ehi ti ho vista ieri!" e io penso sempre "Cavolo, e se mi fossi comportata in maniera assurda? Se mi fossi ubriacata e avessi dato spettacolo?". L'anonimato non esiste più, non posso più dire "va beh stasera faccio una cazzata tanto chi mi conosce", perché è possibile che qualcuno mi conosca! Banalmente, non potrei mai avere un amante
Che progetti hai per il futuro?  Sicuramente quello di scrivere. Poi ho in cantiere molti tag comici che non vedo l'ora di registrare. In generale voglio far sentire la mia voce attraverso tutti i canali che conosco. Possibile che il canale si modifichi ancora, ho delle idee per il #DoReCIM, vedremo!
C’è un libro che hai letto ultimamente e che ti ha colpito in modo particolare? Di recente ho letto "Norwegian Wood" di Murakami e l'ho trovato illuminante. Non avevo mai letto niente di suo e lo stile di scrittura che usa mi piace moltissimo, lo trovo molto fluido. E poi è riuscito a parlare d'amore attraverso la morte, senza romanzare tutto in maniera stucchevole ma rimanendo molto concreto e realistico. Non vedo l'ora di leggere altro!
Il tuo motto? Ah, qui non ho dubbi: STICAZZI. 424783_10151280983304244_861405771_n
Come si fa a non adorarla?! S.M.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • DaWanda - made with love

    DaWanda made with love

    Immaginate un mercato virtuale di prodotti interamente realizzati da piccoli artigiani e giovani designer. In cui si respira l'aria di oggetti fatti con amore,... Leggere il seguito

    Da  Rougeandchocolate
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Fur love

    love

    Ultimamente vedo sui profili Instagram delle fashioniste foto di pellicce colorate e vistose. Susie Lau, Kate Foley, Jane di Stopitrightnow, Julia Sarr Jamois... Leggere il seguito

    Da  Rockandfiocc
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • FAD Interview: Emanuela Caruso Capri

    Interview: Emanuela Caruso Capri

    Emanuela Caruso, nata proprio all’ombra dei faraglioni di Capri, s’innamora perdutamente dei colori dell’isola magica, realizzando il sogno di materializzarli... Leggere il seguito

    Da  Mary L.
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • LoVe-SToRieS.

    LoVe-SToRieS.

    As always - after the Boy-Bag, the Repossi Berbère ring, the ear-cuff, the round sunglasses, the pearls and - last but not least - the polka dots ( Did I... Leggere il seguito

    Da  Rockandfrock
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • ZANZIBAR love.

    ZANZIBAR love.

    E' stata una settimana lunga e noiosa,sarà per il tempo un po' schifosino o per l'umore non proprio dei migliori,ma mi basta aprire la cartella del Desktop... Leggere il seguito

    Da  Any
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Interview ! Fulvio Tirrico ci racconta ....

    Interview Fulvio Tirrico racconta ....

    Oggi ospite per un'intervista su Purses in the Kitchen uno dei più rinomati parrucchieri di Milano, nonché fidato delle mie lunghe chiome il grande Fulvio... Leggere il seguito

    Da  Disiot Carola
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • My interview for BastaBlog

    interview BastaBlog

    La settimana scorsa su BastaBlog è stata pubblicata una mia intervista, in cui oltre ad approfondire il tema "fashion blog" ho parlato anche di occhiali e... Leggere il seguito

    Da  Luciapalermo
    LIFESTYLE, MODA E TREND