Magazine Diario personale

Io in:"Eppure sono ancora giovane perchè..."

Da Silvia

Eppure sono ancora giovane perchè:
Porto scarpe con la punta tonda
Canto a squarciagola dentro la macchina ed a volte anche fuori di essa
Faccio le voci dei personaggi ai miei bambini,ogni volta che leggo una storia (e mi diverto un mondo)
Mangio caramelle come se piovesse
Amo le feste di compleanno
Molti adulti mi annoiano
Faccio le imitazioni delle persone che incontro per strada,storcendo la faccia,tirando fuori la lingua,arricciando le sopracciglia,strabuzzando gli occhi,anche quando sono da sola
Se non puntassi la sveglia ogni mattina,dormirei fino a tardi
Aspetto ancora che arrivi Babbo Natale
Passerei buona parte della mia giornata a studiare
Pagherei qualsiasi cosa per uscire con un'amica e ridere per strada aggrappata al suo braccio
La mia prima reazione è sempre quella di credere e fidarmi
Starei sempre a comprare regali per quelli che amo
Partirei ora per un fine-settimana romantico senza bisogno di prenotazioni nè programmazioni alcune
Anche se ho bisogno di andare molto più spesso dal parrucchiere,rispetto a prima,non ci vado lo stesso
Davanti alla vetrina del giocattolaio di piazza Navona,mi viene l'acquolina in bocca
Amo farmi la coda di cavallo
Uso il volante per imitare la batteria che rulla durante l'ascolto di canzoni rock
Adoro farmi il bagno con tanta schiuma
Godo nel sedermi sul divano insieme ai miei per guardare un mega cartone Disney
La mattina in cui si prepara l'albero di Natale,sono la prima a svegliarsi
Mollerei tutto per frequentare l'accademia di arte drammatica
Non sò resistere alle tentazioni
Mi iscriverei subito al corso di danza tribale africana
Mi diverto tantissimo ad organizzare gli scherzi
Faccio ridere tutti durante le riunioni ed i convegni
La violenza mi atterisce
Detesto le pellicce
Parlo durante la visione di un film al cinema
Non mi piacciono i gioielli
Preferirei muovermi in bicicletta piuttosto che con la macchina
Uso acque profumate e non profumi di marca
Non metterei mai piede in una banca se non ne fossi costretta
Non ho ancora mai letto un volantino delle offerte al supermercato
Le mie chiappe sono ancora piuttosto dure
Partirei sempre per il campeggio selvaggio
Sono ancora capace di stupirmi
Non dò mai niente per scontato
Anche una semplice passeggiata mi rende felicissima
Mangerei tutto lo zucchero filato di Giac e Fili se solo mi ci lasciassero avvicinare
A parte i peperoni di sera,digerisco ancora tutto
Non mi stanco mai di ridere
Una sera a teatro mi emoziona come trent'anni fa
Fotografo gli alberi d'autunno
Non ho capelli bianchi
Sogno tutta la notte ed anche buona parte del giorno
Mi incanto a guardare le stelle
Ogni tanto mi spunta qualche brufolo sulle guance
Non ho le macchie marroncine sulle mani
Non mi annoio mai quando ascolto un amico
Faccio le buche sulla battigia per trovare l'acqua
Abbraccio i tronchi degli alberi nei boschi
Pagherei soldi veri per poter giocare ancora una volta a nascondino
Spesso sogno che Milo Cotogno abusa di me,nel bel mezzo del Fantabosco.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog