Magazine Lavoro

L'Agorà delle donne di Milano

Da Brunougolini
L'hanno chiamata Agorà del lavoro (http://agoradellavoro.wordpress.com/) e si svolge a Milano "per incontrarsi, ribellarsi, progettare" (prossimo appuntamento il 20 giugno). E' un'iniziativa scaturita dalla Libreria delle donne (ma con l’adesione anche di qualche uomo).
Le donne – leggiamo - “fanno la spola incessantemente tra libertà e necessità, tra piaceri e doveri. E, forse per questo, sanno pensare la propria libertà attraverso le necessità”. 
Sono partite da un Manifesto” di cui si è già parlato in questa rubrica. L’idea è che il lavoro è  “tutto il lavoro necessario per vivere”: non solo il lavoro di produzione, ma anche  il lavoro gratuito di cura e il lavoro di relazione. Con alcune parole ricorrenti: autonomia,  voglia di connessione, contaminarsi, impollinarsi. 
Un primo incontro ha visto una larga partecipazione (200 persone da diverse regioni, 35 interventi). Un’esperienza che qualche volta può ricordare esperienze di autocoscienza di massa. Come la testimonianza di chi racconta di essere “stanca e stufa di correre da un posto all’altro, stanca e stufa di relegare a momenti scartati, instabili e dondolanti, le cose che amo di più”.  Senza però “la miccia per accendersi e prendere fuoco”.
Ecco l’Agorà, si afferma, potrebbe essere, tra le molte cose possibili,  un modo per far scoprire come “esprimersi più interamente”, per scambiare esperienze intergenerazionali, “per superare l’isolamento che caratterizza la condizione di lavoro oggi”. Magari per “contaminare” partiti e sindacati.  E’ stato un addensarsi di questioni: organizzazione del lavoro, precarietà, lavoro autonomo, nuove e vecchie professioni, tempi di lavoro, lavoro malpagato, lavoro di cura… 
Con le più giovani che magari vorrebbero precisare obiettivi concreti, mentre altri-altre  vorrebbero trasferire l’Agorà in piazza del Duomo, o a palazzo Marino, perche è uno scandalo che a Milano non ci sia uno spazio pubblico  per parlare di lavoro.  C’è chi osserva che però già quel che si vive ora nell’Agora è un fatto politico “che ci fa ricche”. Quel che serve è creare luoghi collettivi che facciano crescere i singoli soggetti.
L’elemento centrale rimane quello del lavoro, addirittura della possibile felicità nel lavoro. E’ il tema che più coinvolge il curatore di questa rubrica.  Investe il lungo tempo lavorativo moderno, manuale o intellettuale, arso, spesso, dalla competizione o dalla repressione. 
Dove tutto non può essere ridotto (anche per rispondere alle voglie imperiose di efficienza e produttività) a rapidità di consegna, pause, ritmi, buste paghe più o meno consistenti, precarietà. Un capitolo da riscoprire. Dove alcune parole care alle donne dell’Agora, (autonomia, libertà) potrebbero agire, contaminare davvero chi ancora vuol giocare un ruolo propulsivo nel mondo del lavoro. 
 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Poveri bimbi di Milano

    Poveri bimbi Milano

    E così adesso siamo in cinque: da ieri a casa sono arrivati a far compagnia del Russino Che e Guevara, pesci rossi, ma rossi veramente.Mi son preso del pazzo,... Leggere il seguito

    Da  Ilrusso
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Rifacimento bagni Edilsystem Milano

    Rifacimento bagni Edilsystem Milano

    Se il vostro bagno e ormai vecchio, presenta problematiche strutturali o semplicemente non vi piace più e volete dare una nuova luce al vostro appartamento senz... Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • L'IRAP di Milano

    L'IRAP Milano

    Non è stata l'ira ma l'irap dei Milanesi a portare al successo Pisapia alle amministrative meneghine. Se Berlusconi vuole riprendersi Milano, convinca la Moratt... Leggere il seguito

    Da  Aronne
    SOCIETÀ
  • Le kebaberie a milano

    kebaberie milano

    Si stima, dati della Camera di commercio alla mano, che le kebaberie a Milano siano più di 350 e tutte gestite da stranieri. A Milano si spendono circa 80... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    SOCIETÀ
  • Sucate - milano

    Sucate milano

    L'ideatore di questo sito è un vero vegenio!!! Cliccate QUI per conoscere le meraviglie di SUCATE e di Via Puppa. QUI invece da dove è partito tutto. Leggere il seguito

    Da  Superpop
    LIFESTYLE, MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • Milano fedelissima risponde

    Inviata a cena da una mia carissima amica, abbiamo scoperto delle cantine della sua casa, alcuni ricordi che la sua famiglia aveva conservato. Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    SOCIETÀ
  • Milano gentile

    Milano gentile

    La giornata è stata trionfale. Bianca al lago, domenica, dopo aver votato Un pomeriggio e una serata passata tra piazza Duomo, sede del comitato di Giuliano e i... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog