Magazine Talenti

La chiesa di Filadelfia

Da Gio65 @giovanniparigi

 

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/e/e9/Filadelfia_w_XII_w.JPG/481px-Filadelfia_w_XII_w.JPG
La chiesa di Filadelfia sinceramente presenta qualche difficoltà qualora volessimo applicare lo schema illustrato in E' possibile una nuova chiave di lettura di Apocalisse? Tuttavia alcuni spunti sono presenti, nonostante la mancanza d'informazioni storiche, cosa che rende impossibile incrociare il dato storico con la lettera, i sigilli, le trombe e le coppe. Paradossalmente credo, però, che tutto ciò sia una prova a favore, perchè se il nostro schema di lettura fosse stato completamente fantasioso avremmo dovuto avere la stessa difficoltà in tutte le altre chiese, cosa che, abbiamo visto, non si è verificata.

Inoltre, credo che la mancanza di relazioni tra i vari elementi potrebbe essere ovviata attraverso esami diversi, quali, ad esempio, una letttura simbolica, di cui io non sono capace. Spero allora che questi miei post siano letti da persone in grado di scovare relazioni tra i simboli contenuti nei sigilli, coppe etc.

Passiamo ora a fornire al lettore quel poco che sono riuscito a mettere insieme per dimostrare che il mio schema funziona. Affrontiamo l'elemento più evidente: il termine "ora". Esso compare nella lettera per informare l'angelo di Filadelfia che ci sarà "l'ora della prova" su tutta la terra. A questa informazione dobbiamo associare il contenuto del v. 15 del capitolo dedicato alla sesta tromba dove si parla di ora, giorno, mese e anno. Il tratto cronologico, quindi, percorre e distingue la chiesa di Filadelfia, unendone le singole parti. Quest'ora della prova come tratto  distintivo, tra l'altro, credo trovi conferma anche nel contenuto della coppa, dove si parla di spiriti simili a rane che vanno per il mondo a sedurre e radunare i re della terra e trascinarli nella grande battaglia escatologica di Armaghedon. Quest'ultima osservazione ci permette di addentrarci nell'esame dello spirito che distingue Filadelfia, cioè la gloria.

Nella Bibbia simbolo di gloria è anche la corona, anzi, sempre la corona è simbolo di gloria. Dunque, dal momento che noi abbiamo attribuito questo spirito a Filadelfia, dobbiamo, seguendo il nostro schema, trovare qualcosa che ci parli di una corona. E così è, perchè essa compare proprio nella lettera, come potete vedere nello schema seguente. A mio parere, però, c'è di più, poichè in Filadelfia incrociamo l'Armaghedon, cioè un campo di battaglia, luogo da sempre privilegiato per conquistare la gloria, che abbiamo detto essere lo spirito di Filadelfia. Inoltre, sempre in quest'ottica, dobbiamo sottolineare come compaiono, qualora seguiamo il mio schema, figure strettamente legate alla gloria, quali i re, i capitani, i ricchi e potenti (v. il contenuto del sigillo).

Detto ciò non rimane che sperare nell'intervento dei lettori, i quali, sono certo, sapranno far di meglio e di più. 

CHIESA       FILADELFIA

         

SIMBOLO       TERRA

         

LETTERA      

All'angelo della Chiesa di Filadelfia scrivi:
Così parla il Santo, il Verace,
Colui che ha la chiave di Davide

quando egli apre nessuno chiude

e quando chiude nessuno apre 

Conosco le tue opere. Ho aperto davanti a te una porta che nessuno può chiudere. Per quanto tu abbia poca forza, pure hai osservato la mia parola e non hai rinnegato il mio nome.9 Ebbene, ti faccio dono di alcuni della sinagoga di satana - di quelli che si dicono Giudei, ma mentiscono perché non lo sono -: li farò venire perché si prostrino ai tuoi piedi e sappiano che io ti ho amato. 10 Poiché hai osservato con costanza la mia parola, anch'io ti preserverò nell'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra. 11 Verrò presto. Tieni saldo quello che hai, perché nessuno ti tolga la corona. 12 Il vincitore lo porrò come una colonna nel tempio del mio Dio e non ne uscirà mai più. Inciderò su di lui il nome del mio Dio e il nome della città del mio Dio, della nuova Gerusalemme che discende dal cielo, da presso il mio Dio, insieme con il mio nome nuovo. 13 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese. (Ap. 3,7-13)


       

SPIRITO       GLORIA

         

SIGILLO        Quando l'Agnello aprì il sesto sigillo, vidi che vi fu un violento terremoto. Il sole divenne nero come sacco di crine, la luna diventò tutta simile al sangue, 13 le stelle del cielo si abbatterono sopra la terra, come quando un fico, sbattuto dalla bufera, lascia cadere i fichi immaturi. 14 Il cielo si ritirò come un volume che si arrotola e tutti i monti e le isole furono smossi dal loro posto. 15 Allora i re della terra e i grandi, i capitani, i ricchi e i potenti, e infine ogni uomo, schiavo o libero, si nascosero tutti nelle caverne e fra le rupi dei monti; 16e dicevano ai monti e alle rupi: Cadete sopra di noi e nascondeteci dalla faccia di Colui che siede sul trono e dall'ira dell'Agn (Ap. 6,12-17) 17 perché è venuto il gran giorno della loro ira, e chi vi può resistere?

         

TROMBA        Il sesto angelo suonò la tromba. Allora udii una voce dai lati dell'altare d'oro che si trova dinanzi a Dio. 14 E diceva al sesto angelo che aveva la tromba: «Sciogli i quattro angeli incatenati sul gran fiume Eufràte». 15 Furono sciolti i quattro angeli pronti per l'ora, il giorno, il mese e l'anno per sterminare un terzo dell'umanità. 16 Il numero delle truppe di cavalleria era duecento milioni; ne intesi il numero. 17 Così mi apparvero i cavalli e i cavalieri: questi avevano corazze di fuoco, di giacinto, di zolfo. Le teste dei cavalli erano come le teste dei leoni e dalla loro bocca usciva fuoco, fumo e zolfo. 18 Da questo triplice flagello, dal fuoco, dal fumo e dallo zolfo che usciva dalla loro bocca, fu ucciso un terzo dell'umanità. 19 La potenza dei cavalli infatti sta nella loro bocca e nelle loro code; le loro code sono simili a serpenti, hanno teste e con esse nuociono.
20 Il resto dell'umanità che non perì a causa di questi flagelli, non rinunziò alle opere delle sue mani; non cessò di prestar culto ai demòni e agli idoli d'oro, d'argento, di bronzo, di pietra e di legno, che non possono né vedere, né udire, né camminare;21 non rinunziò nemmeno agli omicidi, né alle stregonerie, né alla fornicazione, né alle ruberie. Ap. 9,13-21)

          

COPPA        Il sesto versò la sua coppa sopra il gran fiume Eufràte e le sue acque furono prosciugate per preparare il passaggio ai re dell'oriente.13 Poi dalla bocca del drago e dalla bocca della bestia e dalla bocca del falso profeta vidi uscire tre spiriti immondi, simili a rane: 14 sono infatti spiriti di demòni che operano prodigi e vanno a radunare tutti i re di tutta la terra per la guerra del gran giorno di Dio onnipotente.
15 Ecco, io vengo come un ladro. Beato chi è vigilante e conserva le sue vesti per non andar nudo e lasciar vedere le sue vergogne.
16 E radunarono i re nel luogo che in ebraico si chiama Armaghedòn. (Ap. 16,12-16)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazine