Magazine Talenti

Il falsario? Ce l'ha dentro, dixit

Da Gio65 @giovanniparigi

Se non ricordate cosa ho scritto in Roba da psicologo/a criminale  andate a rileggere il post. Lì ho detto che ho in archivio una vecchia perla, un lapsus, di Livio e che non ne avrei parlato per non bruciarlo. Beh, è arrivato il momento ti tirarla fuori dall'ostrica e offrirvela perchè la notizia di oggi, cioè che vuole addentare l'eredità delle nonnine novantenni (v. Non è una radio, è una fogna ) lo permette. Il fatto è così scandaloso che ancor più scandaloso sarebbe che le Forze dell'ordine lo lasciassero fare. Infatti, cari militi, Radio Maria la ascoltano persone spesso molto anziane, malate, allettate e sole e la ascoltano -io che la seguo con interesse lo so- 24 ore su 244. Capite che sono sottoposte a un vero resettaggio del cervello e chiedergli i soldi in cambio del paradiso fa sembrare Wanna Marchi un angelo..

Ma veniamo al punto. Ai tempi della pubblicazione de "Il falsario", scritto da Livio, egli disse in una sua catechesi che molti gli domandavano come avesse fatto a scriverlo. Sapete cosa rispose in preda a un lapsus veritatis:"Per forza l'ho scritto così bene il falsario, ce l'ho dentro!" ovvio che seguirono alcune precisazioni perchè la frase si presta a più di un equivoco, ma fu il tono come lo disse che mi fece subito pensare:"Oh cavolo, ma con chi ho a che fare, chi ascolto" e da allora sono sempre stato in guardia e mi sembra che ho smesso di mandargli i soldi , si avete capito bene, di mandargli i soldi perchè ero un suo sostenitore. Ma siccome errare è umano, ho smesso perchè la faccenda non divenisse diabolica.

Mettete insieme tutto ora. Riconsiderate quanto da me segnalato, i suoi lapsus, quelli in cui dice che le donne (la maggior parte del suo pubblico e dei suoi contribuenti) sono sciocche e inaffidabili (cfr La radio di Maria considera le donne inaffidabili e sciocche); considerate poi quando gli s'incarta la lingua nel dire che "le pecore matte si fanno ingan(nare dal demonio) e poi si rimangia quell'ingannare (cfr Roba da psicologo/a criminale ) e poi , da ultimo, considerate la vergognosa iniziativa di oggi con cui intende carpire i beni delle vedove e avrete il quadro esatto, meglio, avrete che veramente quello il falsario ce lo ha dentro perchè una porcata come quella odierna la può concepire solo che non ha un briciolo di cuore ed è schifosamente avido: un demone.

Caro Livio, tu che conosci le Scritture dovresto conoscere Mc. 16,17 "...nel mio nome scacceranno demoni". Non te ne lascerò passare una che sia una.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazine