Magazine Informazione regionale

La cina è vicina

Creato il 16 marzo 2011 da Patuasia

Dopo le dichiarazioni del consigliere Enrico Tibaldi e le deboli risposte del presidente Augusto Rollandin a noi, di Patuasia, è rimasta la curiosità. Vogliamo capire qualcosa in più di quello che è emerso dai giornali, ben poco come sempre, sul caso delle forniture cinesi per CVA. Secondo Rollandin il bando europeo è andato deserto, perché gli operatori avevano chiesto modifiche sostanziali alle condizioni di fornitura, modifiche che sono state ritenute incompatibili con le necessità di CVA. Ecco allora spuntare la Water Gen Power con sede a Genova, mediatrice dell’impresa cinese Chongquing Water Turbine. Il capitale sociale della Water Gen Power ammonta a 10.000 euro. Una cifra ridicola. Il proprietario, nonché Presidente del Consiglio di amministrazione e consigliere è il signor Bianchi Mario. Un nome comunissimo. Numero di addetti dell’impresa al 2009: un solo dipendente. L’importo complessivo a corpo delle forniture/prestazioni oggetto del contratto stipulato con CVA è di 15.123.749,88 euro. Cioè si è dato incarico a una società a capitale sociale irrisorio e con un solo dipendente di gestire quasi 16.ooo.000 di euro? Altra cosa che incuriosisce è che questa piccola società  è stata iscritta al registro delle imprese l’otto agosto del 2008, due mesi dopo le elezioni regionali che hanno eletto Augusto Rollandin (detto anche Guste Mica Qualunque) alla Presidenza della Giunta. Simpatica coincidenza. Secondo Tibaldi le forniture cinesi relative all’appalto per il rinnovamento dell’impianto idroelettrico di Champagne 2 e alle dieci giranti per altri impianti in altre località, non sono di qualità, presentano segni di obsolescenza e non rispettano i criteri europei.  Secondo Guste il trattamento eseguito prima dell’utilizzo delle turbine deriva dal lungo viaggio per mare (40 giorni) che ha causato l’ossidazione di alcuni componenti. Un fatto del tutto naturale e quindi senza conseguenze. Ci chiediamo, se anche le automobili esportate in occidente subiscano gli stessi naturali problemi. I numerosi e costosi viaggi in Cina, da parte dei responsabili di CVA, dovrebbero testimoniare la serietà di testare con mano la qualità dei macchinari, ma secondo quanto ha detto il consigliere del PdL, le uniche attrezzature già montate, quelle del gruppo di Signayes, presentano diverse magagne: aumento della rumorosità e perdita di potenza con relativo danno economico per la collettività. La faccenda è tutt’altro che trasparente: un’opacità che non viene percepita (e quindi ben sfruttata) in quanto i valdostani sono diventati miopi o addirittura ciechi.

Condividi su Facebook:

La cina è vicina


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Borgomanero contro la DROGA

    Borgomanero contro DROGA

    Martedì 5 aprile,  alle 20.45, all’oratorio di Borgomanero avrà luogo il convegno “Vuoi trasgredire? Non farti!”, unica tappa novarese di una campagna... Leggere il seguito

    Da  Quattroparole
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La Preside ringrazia ....

    Preside ringrazia ....

    La Preside dell'Istituto Comprensivo "Lucantonio Porzio" di Positano e Praiano, Rita Parlato con il sindaco Michele de Lucia ha voluto ringraziare tutte quelle... Leggere il seguito

    Da  Massimocapodanno
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La Regione contro la sparizione dei comuni

    Regione contro sparizione comuni

    La Torre di Castelletto d'Erro C’erano anche alcuni amministratori della della provincia di Alessandria a Torino, tra la delegazione dei sindaci che hanno... Leggere il seguito

    Da  Lapulceonline
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La piazza di Patuasia

    piazza Patuasia

    Tutti in corteo in difesa del liceo!Inciampati nel proprio entusiasmo, si ripresero di malavoglia. Non se l’aspettavano. Volevano dire la loro. In questo... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Quando la sosta selvaggia è la "normalità"

    Quando sosta selvaggia "normalità"

    Diciamoci la verità, la sosta selvaggia in questa ridente cittadina è la normalità, sembra che nessuno ci faccia più caso: Marciapiedi, strisce pedonali,... Leggere il seguito

    Da  Degradoapriliano
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La giungla apriliana

    giungla apriliana

    Via Pizzetti. Tutti gli anni così. Per passare bisogna usare il machete!Particolari... Leggere il seguito

    Da  Degradoapriliano
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La vera sfida

    Nel pensierino n.5 Patuasia consigliava di non lasciarci abbindolare dai miti per evitare di non comprendere più la realtà. Uno di questi miti da sfatare è... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ