Magazine Attualità

La dichiarazione di Trabzon

Creato il 16 giugno 2012 da Istanbulavrupa

La dichiarazione di TrabzonDopo la guerra russo-giorgiana del 2008, il premier turco Erdoğan aveva proposto ai paesi del Caucaso l’istituzione di una “Piattaforma per la stabilità e la cooperazione” con l’obiettivo di affrontare in maniera nelle intenzioni risolutiva il contenzioso tra Turchia, Russia, Georgia, Armenia e Azerbaigian, anche attraverso lo sviluppo economico: ma il progetto non ha avuto l’accoglienza sperata. Il piano B è stato la creazione di un meccanismo consultivo ristretto e omogeneo: l’8 giugno si sono infatti incontrati a Trabzon i ministri degli esteri di Turchia, Georgia e Azerbaigian e contano di farlo in futuro una volta ogni sei mesi; dalla dichiarazione conclusiva emergono soprattutto due punti: l’integrità territoriale dell’Azerbaigian e della Georgia come base imprescindibile delle trattative con Russia e Armenia, l’importanza cruciale assegnata al corridoio sud – rete di vie di comunicazione e di pipelines – per promuovere lo sviluppo e l’integrazione di tutta la regione.

La novità è poi l’invito di Davutoğlu al ministro degli esteri armeno per il summit dell’Organizzazione per la cooperazione del mar Nero – con sede a Istanbul – che si terrà il 26 giugno: invito che verrà probabilmente accettato (analoga visita ci fu nel 2008, ma quello era il tempo dei negoziati per la normalizzazione dei rapporti diplomatici tra Ankara e Yerevan).



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La seduzione.

    seduzione.

    Film del 1973 con Lisa Gastoni, Maurice Ronet, Jenny Tamburi e Pino Caruso.Giuseppe (Maurice Ronet), ormai divenuto famoso giornalista, torna nella natìa Sicili... Leggere il seguito

    Da  Nazionalpopolare70
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La lettrice

    Vista la sua camicia da notte gialla, sembrava uscita dal quadro di Fragonard.Alle cinque di questa mattina, complice forse il sole che oggi è sorto alle... Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • La chiave

    chiave

    Venerdì mattina, niente lasciava immaginare che Cinera, un piccolo villaggio minerario nel nordovest della Spagna, a circa 40 km. dalla città di Leon, fosse... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • La telefonata

    M: Pronto? Presidente sono Mancino. N: Pure io. Chi parla? M: Ma Presidente, io sono Mancino di nome! N: e ché io no? Mancino solo nominalmente, e da una vita... Leggere il seguito

    Da  Conflittiestrategie
    POLITICA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • La pustola

    pustola

    Il senatore Giuseppe Pisanu, presidente della Commissione parlamentare antimafia, parla di Valle d’Aosta e di mafia, i consiglieri nostrani interpretano le sue... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La democrac.i.a.

    Ha ragione Giuliano Ferrara che ridicolizza i sognatori ad occhi aperti e mente chiusa della democrazia, ultimo stadio dell’imbecillismo epocale e del cretinism... Leggere il seguito

    Da  Conflittiestrategie
    POLITICA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • La tregua

    tregua

    La decisione di sospendere la pubblicazione di nuovi post sul nostro blog non ha mai significato per noi la sua chiusura. Il blog è rimasto aperto, abbiamo... Leggere il seguito

    Da  Leragazze
    SOCIETÀ