Magazine Consigli Utili

La dieta alcalina migliora la salute delle persone

Da Dietainforma @espriweb

La dieta alcalina 150x150 La dieta alcalina migliora la salute delle personeE’ stato di recente dimostrato che la dieta alcalina è in grado di migliorare le condizioni di salute delle persone. Gli alimenti vegetali alcalinizzanti, infatti, possono aiutare l’uomo a preservare le proprie ossa e la propria massa muscolare promuovendo l’assorbimento di calcio. Inoltre, essi stimolano il sistema immunitario riducendo il rischio di sviluppare malattie autoimmuni, infiammazioni croniche, problemi cardiovascolari, cancro e diabete. Il pH del sangue umano dovrebbe essere sempre leggermente alcalino (7,35-7,45). L’allontanamento da questi valori può causare l’insorgenza di sintomi e malattie. Un pH di 7,0 è neutro, inferiore a 7,0 è acido e superiore è alcalino. Quando il cibo viene distribuito nel corpo umano, il prodotto finale ottenuto produce un pH acido o alcalino che modifica leggermente l’acidità del sangue. L’equilibrio quotidiano dell’organismo si ottiene attraverso l’accoppiamento di alimenti acidi con i supporti alcalini prodotti dal corpo umano, finalizzato a mantenere normali i valori del pH.

L’organismo si aiuta anche utilizzando processi come la respirazione, la sudorazione e l’eliminazione di fosfati, sodio e potassio attraverso i reni. Lo stile di vita dell’uomo odierno favorisce la produzione di acido. Il forte stress, la mancanza di sonno e l’ansia sono tutte caratteristiche del mondo moderno che causano un’iperattività della ghiandola surrenale. Quest’ultima rilascia costantemente cortisolo e aldosterone con conseguente accumulo di glucosio, acido lattico e chetoni.

Tutto questo determina un affaticamento dei reni. Le variazioni di acidità dei tessuti e del sangue portano il corpo umano a lavorare con più difficoltà, compromettendone il sistema immunitario e la capacità di guarigione. E’ importante essere consapevoli di ciò che si mangia e di come il cibo può influire sul funzionamento del corpo. Gli effetti dannosi dello stress possono essere contrastati con una corretta alimentazione e l’esercizio fisico. I benefici prodotti da una dieta alcalina sono:

  • miglioramento della salute delle ossa;
  • riduzione dell’atrofia muscolare;
  • riduzione di condizioni croniche come l’ipertensione e ictus;
  • aumento degli ormoni della crescita, responsabili delle capacità celebrali;
  • aumento della quantità intracellulare di magnesio, utilizzato dal corpo in molti sistemi enzimatici e necessario per attivare la vitamina D;
  • aumento dell’energia;
  • miglioramento della digestione;
  • riduzione del dolore;
  • aumento dell’efficacia della chemioterapia, utilizzata per combattere il cancro.

Per iniziare una dieta alcalina, occorre:

  • evitare alimenti acidi come la carne rossa, l’alcol, il caffè, le bibite, i formaggi, lo zucchero raffinato, la farina di grano ed il cioccolato;
  • assumere alimenti alcalini come lo yogurt, il miele, la frutta, le verdure a foglia verde scuro, le noci, i pinoli e le mandorle (gli altri frutti a guscio sono acidogeni);
  • fare regolare esercizio fisico e riposare a sufficienza per contrastare gli effetti dello stress;
  • non seguire alla lettera una dieta, ma ascoltare il proprio corpo.

I sintomi legati ad un’infiammazione, la mancanza di energia e qualsiasi carenza di minerali o vitamine possono essere contrastati aumentando la varietà degli alimenti consumati, ma a volte è necessaria anche un’integrazione. Per questo è preferibile consultarsi prima con un nutrizionista.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :