Magazine Bambini

La fame e la sete

Da Lanterna
Ieri sera, ho ripreso Ettore perché stava giocando con il copritastiera del pianoforte. Mentre cercavo di spiegargli che poteva farsi male e poteva rovinare il piano, lui si è girato e mi ha fatto una pernacchia. Del tipo: non me ne frega niente delle tue spiegazioni, va' a cagare.
Al che mi sono incazzata come una iena e l'ho mandato a letto subito, dicendogli che si sarebbe addormentato nel suo lettino, senza coccole e senza mano. Lui è filato a letto senza dire nulla ed è rimasto talmente zitto che io ho pensato che si fosse addormentato e sono andata avanti a fare quello che dovevo tra il bagno e l'altra stanza.
Dopo un quarto d'ora circa, mi affaccio sul suo lettino e lo vedo sveglio ma zitto. Tranquillo, come un gatto che sa di averla fatta grossa ed evita di peggiorare il suo stato. Mi ha intenerita. Gli ho chiesto se avesse voglia della mia mano e lui subito mi ha detto sì. Abbiamo fatto pace.
In un flashback, mi sono ritrovata un anno fa, con Amelia. Non ricordo bene che cosa avesse fatto, ma l'aveva fatta un po' grossa e mi ero arrabbiata con lei. L'ho mandata a letto con le stesse modalità di Ettore ieri, ma lei si è messa a piangere e ululare sempre più forte, in modo quasi isterico, irritandomi ancora di più. La situazione si è risolta grazie all'intervento ex machina di Luca, che è arrivato con un giorno di anticipo e con una vaschetta di gelato. Altrimenti credo che ci saremmo scannate ancora peggio.
Se voglio trarre una morale da questo confronto? Mah, la morale potrebbe essere che spesso non è importante aver sbagliato, ma come si reagisce ai rimproveri. Un'altra morale potrebbe essere che non fare rumore paga di più che farne troppo: da noi si dice "parlà poc bucà ben" (potrebbe essere tradotto: "chi parla poco fa abboccare i pesci").
La mia personale morale è che i miei figli sono come la fame e la sete: diversi che più non si può, e quindi assolutamente non paragonabili e non prevedibili.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La testa

    Ieri visita con la pediatra, controllo dei 4 mesi. La tipa stranamente, con il passare del tempo, sembra piú gentile, e propensa a rispondere alle domande che l... Leggere il seguito

    Da  Selena
    BAMBINI, FAMIGLIA, ITALIANI NEL MONDO
  • Mamme speciali... la Ila!

    Mamme speciali... Ila!

    Con queste chiacchiere, inizia una serie di piccole interviste che faremo alle nostreclienti, alle nostre mamme, alle nostre amiche, ai nostri amici più... Leggere il seguito

    Da  Moineeversetti
    BAMBINI, FAMIGLIA
  • La metacognizione nei dsa

    metacognizione

    Il mio primo libro Capire per imparare. Un approccio metacognitivo ai Disturbi Specifici di Apprendimento (le ultime copie sono disponibili solo su Libreria... Leggere il seguito

    Da  Rossellagrenci
    BAMBINI, FAMIGLIA, SCUOLA
  • Ricetta: la torta di mamme perfetta.

    Ricetta: torta mamme perfetta.

    Ingredienti: una citta' facilmente indovinabile dalla fotoun giro panoramico in centro fatto senza inseguire nessuno e potendo osservare davvero le vetrine, cos... Leggere il seguito

    Da  Farmacia Serra Genova
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ
  • L'Asinara e la Pelosa

    L'Asinara Pelosa

    Leggere il seguito

    Da  Hyppocampus
    BAMBINI, FAMIGLIA
  • La paternità su Google

    Ci interroghiamo da tanto.Questi padri, che figure sono?Quale può essere il nuovo ruolo genitoriale per i maschietti?Confrontiamoci con le mamme e vediamo dove... Leggere il seguito

    Da  Desian
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • La Cosa Più Importante

    Cosa Importante

    Libreria Via Piave, sabato 23 ottobre 2010 Qual’è la caratteristica più importante di ogni animale? la lunga proboscide? O forse il collo lungo; chissà, forse... Leggere il seguito

    Da  Ieffe
    BAMBINI, CONSIGLI UTILI, FAMIGLIA