Magazine Società

La Francia di Lactalis si prende Parmalat, ma Tremonti pensa a una contromossa che tuteli il sistema Italia

Creato il 23 marzo 2011 da Iljester
23 marzo 2011 | Economia, Politica | Permalink

La Francia di Lactalis si prende Parmalat, ma Tremonti pensa a una contromossa che tuteli il sistema ItaliaLa Lactalis, il colosso francese agroalimentare, si è mangiato il 29% del capitale di Parmalat. Nella più completa immobilità dei nostri investitori, il nostro latte più famoso e rinomato, salvato dalla bancarotta dopo lo scandalo di qualche anno fa, è passato nelle mani dei francesi, i quali, a questo punto, potranno gestirlo secondo le loro strategie, che non è detto coincidano con la perfetta e completa tutela del prodotto italiano famosissimo nel mondo (soprattutto in Sudamerica).
Una mossa, quella dei francesi, che pur prevista e prevedibile poteva essere evitata, se solo gli imprenditori italiani (Granarolo e Ferrero) che si erano dichiarati interessati all’acquisto, supportati da Intesa-San Paolo, si fossero mossi prima e con maggiore incisività. E invece, niente. Lactalis ha acquistato il pacchetti azionari di Parmalat dai fondi esteri che li detenevano, spiazzando gli stessi investitori italiani – bruciati (?) sul tempo – e il Governo che intendeva ostacolare questa scalata, dopo la fregatura di Bulgari, comprata con un colpo di mano sempre dai soliti francesi, questa volta quelli di LVMH.
Ora Tremonti, che non si lascia fregare per più di due volte, intende porre fine a questo shopping dei nostri marchi più prestigiosi e strategici, restituendo la pariglia alla Francia, la quale qualche anno fa (nel 2006), per impedire a ENEL di acquisire il controllo di SUEZ, sfoderò una normativa a tutela dei settori considerati strategici per il Governo francese, tra cui il settore energetico, in cui si muoveva SUEZ. In base all’anzidetta normativa, i francesi condizionarono la scalata di ENEL al placet del Governo francese, che puntualmente lo negò.
Tremonti ora intende emanare una normativa del tutto simile, compatibile con la normativa europea. Il corpo normativo del decreto dovrebbe prevedere che vengano dichiarati strategici alcuni settori fondamentali, come quello agroalimentare, energetico, difesa e telecomunicazioni. In tal senso, il Governo italiano dovrebbe dare la propria autorizzazione per una eventuale scalata straniera su società che appartengono a questi settori.
Personalmente ritengo auspicabile che questa normativa venga emanata al più presto. Non è accettabile che i nostri gioielli industriali passino sotto il controllo degli stranieri, senza che vi sia un minimo controllo da parte dello Stato italiano. Soprattutto quando viene calpestato il diritto di reciprocità, posto che i francesi, proprio per impedire alle industrie italiane di acquisire il controllo di alcune loro aziende, sfoderarono la famigerata normativa di cui sopra ho parlato.
Dal suo canto, il futuro decreto dovrebbe prevedere anche altri tre strumenti che renderanno più difficoltose e controllate le scalate ostili: la possibilità per l’azienda interessata di aumentare la propria capitalizzazione al fine di rendere più caro – in termini economici – l’acquisto delle proprie azioni; un maggiore controllo della CONSOB sulle operazioni. Infine, la previsione di un arco di tempo tra la presentazione dell’offerta straniera e la formazione di una cordata nazionale.
Insomma, quello previsto da Tremonti sarà un sistema che tutelerà i marchi italiani da operazioni spregiudicate di mercato che non sempre sono intenzionate a garantire la sopravvivenza di questi marchi o la loro qualità. Spesso capita che un’azienda «ostile» acquisisca un noto marchio concorrente, lo sfrutti per un po’ e poi lo cancelli dal mercato o lo dequalifichi, sostituendosi a esso. Ecco, gli italiani devono impedire che questo accada. E sul punto una puntualizzazione: tra i settori strategici, Tremonti forse dovrebbe inserire anche quello degli accessori di lusso.

Dai la tua opinione La Francia di Lactalis si prende Parmalat, ma Tremonti pensa a una contromossa che tuteli il sistema Italia

Autore: Il Jester » Articoli 1379 | Commenti: 2235

Il Jester è un blog di politica, attualità, cultura e diritto online dal 2007.

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook | Contattami

Tags: lactalis, parlamat, scalata parlamat, tremonti
  • OkNo
Potrebbero interessarti anche:

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog