Magazine Viaggi

La Giordania, oltre la storia e le bellezze naturali

Creato il 20 settembre 2010 da Chiaretto41
La Petra, Giordania È una terra ricca di storia, e negli ultimi anni la sua attrattiva è data dalla bellezza e dalla notorietà della sua regina: Rania. Un tempo meta di famiglie che la visitavano per andare a vedere la Petra di Indiana Jones, adesso in Giordania si sono moltiplicati i resort comodi, eco-chic e con kids club, e si sono adeguate le strutture del Paese, capace di far coesistere modernità e cose antichissime. Una trasformazione che l'ha reso un luogo accogliente, specie dopo i caldi estivi, a cominciare da Amman, la capitale, costruita su 19 colli con eleganti quartieri residenziali, moschee e vestigia romane.

Al Children's Museum, nato nel 2007 (proprio per volere della regina), si può fare di tutto: costruire lo scheletro di un dinosauro, mungere una mucca virtuale, mettere in scena uno spettacolo di marionette e perfino fare una passeggiata sulla luna. Ai più grandicelli piacerà invece il Royal Automobile Museum, dove sono esposte le auto e le moto collezionate negli anni dalla Famiglia Reale: gioielli come la Lincoln Capri del 1952 che l'anno successivo re Hussein utilizzò per la sua incoronazione.

Poco fuori città si trova Kan Zaman, antico villaggio beduino ricostruito, dove curiosare fra le botteghe artigianali, assistere alla tessitura di tappeti e alla soffiatura del vetro. Dai beduini alla corsa delle bighe stile Gladiator a Jerash, la Pompei del Medio Oriente, fascinosa zona archeologica tra templi, ninfei e colonnati (c'è anche l'unico foro romano al mondo di forma ovale). Lo spettacolo è organizzato dalla Jerash Heritage Company che, come sul set di un kolossal, presenta 45 legionari con tanto di armatura impegnati in tattiche di sfondamento e combattimento dell'esercito romano mentre, tra le urla di grandi e piccoli, numerose bighe si sfidano nella corsa intorno all'antico ippodromo.

Adatta ai naturalisti in erba la digressione alla riserva di Shaumari, vicino all'arcinota Azrak (la cui area paludosa si è tuttavia ormai prosciugata), dove avvistare animali rari come l'orice arabo (una grande gazzella), lo struzzo dal collo azzurro e quello dal collo rosso. Proseguendo verso sud, i bambini sgraneranno gli occhi dallo stupore davanti alla fortezza dei crociati che domina Kerak: un castello con gallerie dalle volte di pietra e un profondo fossato che per la sua posizione strategica ha resistito quattro anni all'assedio dei Turchi. Un altro posto da film; e dopo, un divertente bagno nel Mar Morto, raggiungibile percorrendo un paesaggio lunare.

In un paio d'ore d'auto, puntando verso Petra, ecco la riserva naturale di Dana, che si estende per 308 kmq, tra gole fitte di vegetazione e montagne calcaree, dall'alta valle del Rift alla zona del Wadi Araba. Il paradiso degli uccelli migratori. Ma è Petra, l'antica città dei Nabatei, scolpita nel granito rosso due mila anni fa, il clou del viaggio. Una scenografia travolgente dove sono stati girati Indiana Jones e l'ultima Crociata e Transformers. Qui i figli, sulla scia di Indy, si divertiranno a percorrere a cavallo o a dorso d'asino la prima parte del sentiero che porta all'imbocco del Siq. Dopo averlo attraversato bisogna però continuare a piedi fino al Tesoro, il monumento più famoso dalla facciata scolpita. Chi ce la fa sale ancora nella parte più impervia a dorso di cammello o di asino fino al maestoso Monastero.

Imperdibili le escursione in jeep 4x4 nella riserva protetta del Wadi Rum: il deserto rosso, teatro delle imprese di Lawrence d'Arabia. Un paesaggio fatto di jebel, bizzarre formazioni rocciose che svettano dalla sabbia e che non ha perso il suo fascino anche se molto frequentato da turisti. Nel villaggio dove viene offerto il tè alla menta di benvenuto ci sono solo tende di lana di capra e alcune casette accanto al forte, sede della polizia del deserto, e i ruderi di un tempio. Chi è "pigro" invece può proseguire verso il mare, per finire la vacanza tra palme e spiaggia nel nuovo Mövenpick Resort Tala Bay Aqaba sul Mar Rosso. Ma chi vuole può anche restare alla riserva, a dormire in tenda: sistemazione in sintonia con il luogo. Ottima per far vivere come avventura anche il momento delle nanne.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • la miseria

    disclaimer: stamattina sono particolarmente furente, perciò se il post seguente può darvi fastidio la soluzione è la seguente: copiancollare il post su word e... Leggere il seguito

    Da  Luci
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • La casa

    casa

    La tua casa è la lingua che parli. Era l'anno 2000, o forse addirittura il 1999. L'11 settembre era ancora una data come tutte le altre, tranne - s'intende - pe... Leggere il seguito

    Da  Fbruscoli
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • La medicina

    medicina

    Bentornati a tutti voi che seguite questo blog e benvenuti a quelli che leggono adesso per la prima volta uno dei miei post.Argomento odierno: la medicina. Leggere il seguito

    Da  Mauser
    CULTURA, SCIENZE
  • La nube

    nube

    Una nube avanza dai cieli del nord: il fumo uscito dai crateri dei vulcani dell'Islanda, disturba i motori degli aerei, blocca i voli, oscura gli orizzonti.In... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • La giurata

    giurata

    Sembra una seconda edizione "de'noialtri" del famoso libro di John Grisham.In relatà è solo una delle novità che mi sono letteralmente piombate addosso in modo... Leggere il seguito

    Da  Magnoliawp
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE
  • Ragni giganti sul confine fra Israele e Giordania

    Ragni giganti confine Israele Giordania

    Con i suoi 15 centimetri da zampa a zampa il Cerbalus aravensis, recentemente scoperto da alcuni ricercatori dell'Università di Haifa-Oranim in Israele, si... Leggere il seguito

    Da  Splatterpostino
    CINEMA, HORROR
  • La lontananza

    lontananza

    Nell’Aprile dello scorso anno ho cambiato quasi tutto. Lavoro, città, casa. Mi sono anche allontanato dagli amici e dalla famiglia; non è stata una scelta... Leggere il seguito

    Da  Vidharr
    LIFESTYLE

Dossier Paperblog

Magazine