Magazine Informazione regionale

La “Luna coricata” del sindaco Robbiano

Creato il 28 giugno 2011 da Lapulceonline

lorenzo robbiano enrico marià“La Luna coricata”, ossia la posizione che la luna assume sotto l’equatore, proprio dove si trova il Burundi e, più precisamente Murayi. Questo il titolo del nuovo libro del Sindaco di Novi Ligure Lorenzo Robbiano, che è stato presentato Domenica 26 Giugno dall’autore stesso, intervistato dal poeta Enrico Marià, durante uno degli appuntamenti della Festa del Partito Democratico.
Più che un libro, in realtà, si tratta del diario di un viaggio, durato sei giorni, che Lorenzo Robbiano ha fatto lo scorso Settembre insieme al vescovo Martino Canessa e a don Livio Vercesi, in occasione dell’inaugurazione di un centro di aggregazione giovanile costruito dall’associazione novese “Ascolta l’Africa”.

Il libro è dedicato a tutte quelle persone, volontari, missionari o chiunque, con disinteresse personale ma con spirito di solidarietà, fa qualcosa per gli altri, per quelli che stanno peggio. “Da un viaggio come questo si torna diversi” afferma il Sindaco “ci si rende conto che nella nostra società ci lamentiamo spesso della mancanza di cose inutili, mentre lì ci sono bambini che non hanno nulla”. “Per quanto una persona legga o per quanto qualcosa gli venga raccontato, non potrà mai conoscere questa realtà se non la guarda da vicino, se non la vive tutti i giorni”. “Lì la vita è differente, ci sono momenti di vita intensi, con tempi diversi” continua Robbiano “Mi sono reso conto che a volte la nostra società corre troppo e non si ferma mai a pensare”. Il sindaco racconta che a Murayi la messa della domenica diventa l’unico momento di festa e aggregazione, un momento totalmente diverso dalla nostra concezione di messa. “La chiesa era gremita di gente, oltre all’aspetto religioso quello è l’unico momento di aggregazione, e perciò la gente balla, canta e si diverte. È un momento di felicità”. Un fatto eccezionale, che dura anche 2 o 3 ore.
Sia Enrico Marià sia Robbiano stesso evidenziano uno degli argomenti cruciali del libro: la differenza tra beneficienza e solidarietà. “Ben vengano tutti quelli che fanno beneficienza” sostiene il Sindaco “ma quello di cui queste persone hanno davvero la necessità sono gli strumenti per crescere. Manca una vera e propria educazione, che porta queste popolazioni, per esempio, a non avere la concezione del lavarsi, e questo porta a malattie.”.
Lo scopo di Ascolta l’Africa è proprio quello di dare la possibilità a quelle persone di poter crescere. “La solidarietà è la rivoluzione possibile”. Ma cosa vorrebbe Robbiano da questo libro? “Vorrei che chi lo legge si sentisse in dovere di fare qualcosa per queste persone, dargli solo gli strumenti, poi loro devono crescere con le loro forze”. Il libro è corredato di alcune tabelle che equiparano la vita in Burundi con quella in Italia e in Piemonte; sono inoltre presenti alcuni inserimenti fotografici che rafforzano il tema della sensibilità. Tutti i proventi delle vendite saranno devoluti all’associazione Ascolta l’Africa.

BDP


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La sorpresa la vorrei…

    sorpresa vorrei…

    Katia 23 aprile La sorpresa nell’ uovo di Pasqua piace molto ai grandi, non solo ai bambini. Se i bambini sperano di trovare un giocattolo, il più bello in... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    SOCIETÀ
  • La Genesi

    Origine e prolificazione. Generazione di guerra e di pace… Di amore di odio. Scartata e annoverata. La parte della donna che ti avvolge e si occulta dietro le... Leggere il seguito

    Da  Francobaldini
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • La Rinascente.

    Rinascente.

    Ok e cosi' l'Italia si e' venduta un altro pezzo della sua storia. Stavolta una societa' che risale al 1865 e il cui nome e' legata a persone importanti come... Leggere il seguito

    Da  Fabiofabbri
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La polveriera

    In Grecia, a scendere in piazza per protestare non ci sono più solo i black block e gli anarchici: in piazza scende il ceto medio, o quello che rimane. Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • La stampella

    stampella

    Non vale neanche la pena di discutere sulle prodigiose qualità del liquido che la fede vuole sia il sangue di San Gennaro, non in assenza dell’analisi chimica s... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • La solidarietà

    solidarietà

    I deboli in questo tempo difficile non sono solidali tra loro. Ma i deboli dovranno diventare solidali gli uni con gli altri quando su di essi comincerà ad... Leggere il seguito

    Da  Jitsumu
    SOCIETÀ
  • La boheme

    boheme

    Carissimi...Riprendo in mano per un attimo la mia vecchia rubrica in un momento cosi' sereno. Perche' proprio questa notissima opera italiana, a discapito... Leggere il seguito

    Da  Vpostulato
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ