Magazine Per Lei

La Plante, Dillon e Ying

Creato il 14 giugno 2012 da Pupottina
Ecco le ultime tre novità Garzanti!
La Plante, Dillon e YingLynda La Plante
Profiler
Garzanti - thriller - 464 pag. - € 19.60
È la mente più pericolosa e perversa che abbia mai incontrato.
Ma è l'unico che può aiutarla.

«Lynda La Plante è maestra nella suspense e questa volta è riuscita ancora a stupirci.» «Publishers Weekly»
 

Prigioniero 667890: questo è il suo nome adesso. Cameron Welsh non ha nessuna possibilità di uscire dal carcere di massima sicurezza di Barfield, è stato condannato a ben due ergastoli. Ed è giusto, perché Cameron Welsh è sicuramente colpevole di tutto quello di cui è stato accusato. È un serial killer psicopatico eccezionalmente crudele, ma non solo, è anche perverso e molto intelligente. La sua ossessione per Anna Travis risale a molti anni prima, quando l'ha vista per la prima volta, la notte in cui è stato catturato. Anna era una semplice agente della squadra Omicidi. Ma lui non l'ha dimenticata. Adesso lei ha fatto carriera, è diventata ispettore capo. Si è emancipata dal suo mentore, Langton, e per la prima volta deve condurre un'indagine su una serie di omicidi da sola. Un caso complicato, in cui le vittime sono tutte donne che non hanno niente in comune fra di loro, tranne il modo in cui sono state uccise e l'autostrada vicino alla quale vengono ritrovate. Quello che Anna non sa è che non è completamente sola. Cameron Welsh non esita a scriverle una lettera offrendole il suo aiuto. Chi meglio di lui, un serial killer, può aiutarla come profiler? Solo lui è in grado di capire fino in fondo i meccanismi di una mente malata e cosa la spinge a uccidere, perché sempre in quel modo, sempre in quel luogo. Anna è determinata a risolvere il caso, e accetta. Ma non immagina che anche dietro le sbarre, sorvegliato da centinaia di agenti ventiquattr'ore su ventiquattro, Cameron Welsh sa essere più pericoloso di una velenosa vedova nera. E il suo aiuto le può costare un prezzo troppo alto da pagare…
Lynda La Plante si riconferma il re Mida del thriller britannico. Tutto quello che fa si trasforma in oro. Appena uscito, Profiler ha subito conquistato l'olimpo delle classifiche dei bestseller, facendo impazzire i suoi i fan per questa nuova, conturbante e oscura indagine di Anna Travis.
____________________________________ 
La Plante, Dillon e YingLucy Dillon
Piccoli passi di felicità
Garzanti - Narrativa - 424 pag. - € 17.60 
Quando pensi che nessuno ti capisca, guardami negli occhi.
Io non ti lascerò mai.

«Chiudete fuori il mondo e preparatevi a scaldarvi il cuore nell'abbraccio peloso di questo fantastico romanzo.» «Cosmopolitan»
Seduta sul divano, Juliet ha un solo desiderio: nascondersi. Dalla sua famiglia, dagli amici, da sua madre. E fare finta che suo marito Ben non se ne sia andato per sempre. Ma c'è qualcuno che non ha la minima intenzione di permetterglielo: ha le orecchie spettinate, la coda che scodinzola di continuo e due occhi color nocciola che non smettono di fissarla un momento. Si tratta di Minton, il cane di Ben. Ha bisogno di lei, ora più che mai. Ma non c'è solo lui. C'è anche Coco, il labrador che sua madre ha ben pensato di affidarle per il weekend. Juliet non ha alternative e a malincuore decide di occuparsi di entrambi. Trascinata da questa strana coppia, al parco scopre un mondo nuovo fatto di codici, linguaggi, luoghi suoi propri, dove le persone si chiamano con i nomi dei loro cani: il mondo dei dogsitter. Un mondo che la aiuta a riprendere possesso della sua vita. Piano piano Juliet sente di avere un intuito particolare e un modo tutto suo di farsi capire dai quattrozampe. In men che non si dica, tutti vogliono che sia lei a occuparsi dei loro piccoli amici. Perché a Juliet basta uno sguardo per capire di cosa hanno veramente bisogno. Come il focoso bastardino Hector che dietro alla sua irruenza cela solo un grande bisogno di sfogarsi, o la piccola cockerina Dawson che ha tanto bisogno di affetto, o il temibile Jack che con la sua aggressività maschera tanta paura. Per tutti loro Juliet ha trovato il segreto della felicità, ora manca solo lei. Ma forse sarà proprio Minton a farle capire la strada, passo dopo passo.
Appena uscito, Piccoli passi di felicità ha scalato le top ten di tutta l'Inghilterra, scatenando l'entusiasmo di librai e lettori. Lucy Dillon è stata proclamata la regina della commedia romantica, allegra e tenera, sempre in classifica grazie alla forza dei sentimenti che trasmette. ____________________________________ 
La Plante, Dillon e YingHong Ying
La donna vestita di rugiada Garzanti - storico - 336 pag. - € 18.60 
Una donna misteriosa.
Intrigo e passione.
La Shanghai dell'epoca d'oro.

«Ballava quando l'amore non era ancora iniziato, ballava ora che il mondo stava svanendo. Ricordava che allora la finestra della sua stanza si affacciava sul giardino di un'altra casa, da cui proveniva il suono di un'armonica e di uno huqin: il motivo che suonavano dava i brividi. L'estate arrivava presto e passava velocemente.»
Shanghai, 1941. I giornalisti si affollano ai piedi della grande scalinata di marmo del Park Hotel, l'albergo più lussuoso della città. Una donna vestita di un lungo abito di seta, così cangiante e impalpabile da sembrare fatto di gocce d'acqua, scende lentamente i gradini, illuminata dai flash dei fotografi. Yu Jin, la grande attrice e cantante, è tornata in patria dopo una lunga assenza e il suo rientro sulle scene di Shanghai è l'evento più atteso del momento. Ma Yu Jin non è solo la stella più splendida del firmamento teatrale d'Oriente. Nel suo passato si nasconde un segreto. Un segreto che risale a molti anni fa, quando Yu Jin era solo una bambina rimasta tragicamente orfana. Il suo padre adottivo, Fred Hubert, un libraio francoamericano, l'ha allevata con un preciso scopo: lavorare, come lui, per i servizi segreti americani. Grazie ai suoi insegnamenti Yu Jin è diventata una spia pericolosa e letale. Adesso che ha terminato l'addestramento a Hong Kong è arrivato il suo momento, la missione più importante: scoprire i piani di attacco giapponesi. Il destino del conflitto mondiale è nelle sue mani, e per portarlo a termine deve usare tutta l'astuzia e le armi di seduzione di cui è capace. Ma il compito si rivela più difficile del previsto, perché il cuore di Yu Jin batte ancora per la sua patria, la Cina, e lei è disposta a tutto, anche a sacrificare sé stessa, pur di salvarla.
Hong Ying è una voce unica nel panorama letterario orientale. La donna vestita di rugiada combina magicamente un intrigo a sfondo storico raccontato da un punto di vista inedito e una figura femminile forte, ma allo stesso tempo sensuale, che ci guida tra gli splendori e le ombre dell'epoca d'oro di Shanghai.  
Quale vi interessa di più?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La sfida

    sfida

    Era la prima volta in trent’anni che ci litigavo. E è venuto fuori di tutto: le recriminazioni, le dita puntate, le cose dette per ferire. Tutto quello che per... Leggere il seguito

    Da  Marina Viola
    DIARIO PERSONALE, PER LEI
  • La luna...

    Che il nuovo anno ci porti la Luna!Naif è già lassù e ce ne ha portato un pezzo quaggiù tanto da stimolare la curiosità a tutti noi e, per questo, far compiere... Leggere il seguito

    Da  Andreag
    MUSICA
  • La bolla

    Mentre scaliamo a passi svelti la ripida via del ritorno sono ancora nell’acqua ad occhi chiusi e fluttuo libera come fossi qualcosa prima di me, e dentro,... Leggere il seguito

    Da  Lucaesilvia
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, VIAGGI
  • La Voce

    La Voce McCark sospirò al timone. L’odore di salsedine nel naso, il rollio del brigantino sotto i piedi. Si sfregò i baffetti con il dito e riportò la mano... Leggere il seguito

    Da  Fant
    CULTURA, LIBRI, SERIE TV, TELEVISIONE
  • La fotonotizia

    fotonotizia

    Emergenza rifiuti, inceneritori, raccolta differenziata, Piana Ambiente, discariche, isole ecologiche, campane per la plastica e per il vetro, raccolta della... Leggere il seguito

    Da  Domenico11
    POLITICA, SOCIETÀ
  • La sorpresa

    sorpresa

    Potevate anche dirmelo che questa cosa gialla era così aspra!!! Che cavolo!!! Fa schifo!!! http://www.dailymail.co.uk/home/index.html... Leggere il seguito

    Da  Albix
    CULTURA, LIBRI
  • la Ribollita

    Ribollita

    Buone le zuppe! questa poi è divina, occorre approfittare ora per farla, che si riesce a trovare il cavolo nero, senza il quale non esiste ribollita. Leggere il seguito

    Da  Jo
    CUCINA, RICETTE