Magazine Cultura

La Primavera e la Révolution!

Creato il 11 maggio 2012 da Alessandraz @RedazioneDiario

La Primavera e la Révolution!

Pubblicato da Alessandra Zengo Cari lettori, 
ritorno insolitamente a scrivere sul blog questa mattina, perché ahimè sono a casa ammalata da quattro bellissimi giorni di primavera. Colui-che-non-può-essere-nominato ha deciso di punirmi per tutti i crimini/peccati commessi dalla sottoscritta e ha deciso di riversare sul mio corpicino ogni malattia possibile. E aggiungeteci l'immensa irritazione per non poter essere presente a Torino (ci sarà il recap dei nostri inviati non temete!). Il mio cervello, comunque, non si è preso nessuna vacanza. Ho un sacco di progetti e idee in mente al momento e spero di riuscirne a mettere in atto qualcuno entro l'anno. Tutti o quasi riguardano Diario e la sua rivoluzione imminente (spero!). Nel frattempo stiamo anche preparando il nuovo fighissimo numero di Speechless, la cui uscita è prevista per giugno (al massimo luglio). Tante novità e anche qualche firma nuova nella rivista. 
La Primavera e la Révolution! Ma continuiamo con le notizie di servizio. La redazione si è ingrandita ancora. Abbiamo tre nuovi collaboratori e tutti maschietti (così si fanno compagnia a vicenda in un oceano di donne pazze). Due per la sezione letteratura e uno per la sezione cinema. Ora non ci chiameremo più sorellanza. Stiamo cercando un nome faigo (leggi: figo) che ci rappresenti. Se avete proposte... Anyway, stiamo sempre cercando nuove firme (ora, uomini, non avete più scuse per non candidarvi!) per entrambe le sezioni. Se siete interessati potete scriverci a: [email protected] allegando una vostra presentazione e un vostro articolo di prova. 
Vi segnalo anche che è uscita una mia nuova intervista (sembro anche più seria e posata del solito!) per il sito Talento nella Storia curato da Andrea Rocchi, che ringrazio per la gentilezza. Potete leggerla integralmente: QUI Vi riporto la significativa introduzione al pezzo che mi ha fatto un piacere immenso. 
La mia ricerca nel web di siti e portali culturali e letterari continua in un oceano di progetti validi e meno validi nel giudizio dei quali non conta più tanto l'idea di base che è comunemente idonea e solitamente sviluppata sui più buoni propositi ma quanto la costanza temporale nella cura del progetto, una volta che lo stesso ha preso vita, che include la passione e l'impegno nel divulgare cultura, ed indubbiamente i contenuti che dovrebbero essere originali e ben scritti, senza superflue scopiazzature wikipediane et similia. Un sito, blog o portale che rispondesse a questi semplici criteri potrebbe facilmente emergere dagli abissi del web ed ergersi a quel ruolo di guida per chiunque sia interessato agli argomenti trattati. Per questo mi è decisamente piaciuto questo "blog letterario collettivo" dal nome curioso di "Diario di Pensieri Persi", un progetto che colpisce immediatamente per il dirompente impatto visivo caratterizzato da una studiata combinazione di colori ed elementi grafici davvero accattivanti. Ma, per quanto detto sopra, non siamo dinanzi ad un caso del tipo "sotto il vestito niente", al contrario il top di questo sito consiste proprio nei contenuti che disegnando un virtuale arco, riescono ad abbracciare il vasto ed eterogeneo universo letterario nazionale ed internazionale. Recensioni, interviste, contributi video ed approfondimenti per offrire a chi ama la lettura una panoramica completa che spazi dalla narrativa alla saggistica, dal thriller al romance, dall'urban fantasy all'horror. Passione, dedizione, amicizia, impegno e professionalità (cito dalla pagina About Us di "Diario"), sono alla base di questo progetto, decisamente maturo con oltre due anni di onorata carriera nel web ma sempre proiettato in un futuro fatto di crescita e ulteriore miglioramento dei contenuti. Le motivazioni della fondatrice e curatrice di questo contenitore telematico, Alessandra Zengo, affondano le proprie radici nel profondo amore per la letteratura della stessa, una passione da trasmettere e condividere con il sempre più vasto pubblico fruitore del sito al quale una preparata redazione cerca di dare una mano nello scegliere quelli che sono veri e propri compagni di viaggio, ovvero i libri. E riprendendo una frase di Alessandra..."le parole non sono solo parole: sono musica, grida, rabbia, speranza, magia, amore, sogni". 
La Primavera e la Révolution!Mentre vegeto a letto, sto leggiuncchiando qualche libro. Quattro libri per il premio letterario Magia Urbana (sono nella giuria!); un romance italiano abbastanza deludente, Muses di Francesco Falconi (in libreria dal 15 maggio), La Viaggiatrice di O di Elena Cabiati (carino per ora), La notte degli angeli caduti pubblicato da Leggereditore che vi sconsiglio caldamente. Sempre la solita storia trita e ritrita. Al momento sono ferma a pagina 200 ca (e non ho intenzione di continuare!). Ho cominciato anche Hunger Games. Niente di speciale come trama, ma una scrittura davvero d'impatto ed evocativa. Vi farò sapere a fine lettura! 
I miei consigli per il week end sono invece: La Chimera di Praga di Laini Taylor, un urban-fantasy YA davvero interessante e ben articolato. Protagonista atipica, ambientazione fuori dagli schermi, intreccio ben congegnato e uno stile particolare e scorrevole. Cambiando totalmente genere non perdetevi l'esilarante Perchè le donne sposano gli opossum? di Rossella Calabrò. Un libricino in ebook davvero divertente e adattissimo per la stagione. In più fino alla fine della fiera del libro di Torino su BookRepublic e sugli altri store online i libri di Emma Books costano solo 99cent. Non avete scuse per non acquistarlo! 

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines