Magazine Talenti

La prof di geografia

Da Lacrespa @kiarastra

Immagine

Prof Crespa: Vi devo leggere una lettera

3F: Di sospensione?

Prof Crespa: No di addio

3F: Adesso ci commuoviamo

Prof Crespa: Ma anche no. Procedo. J. Sei sveglio?

J. alza una mano : Ci sono.

Prof Crespa: Bene procedo. La lettera l’ho scritta ieri quindi quando sentirete “oggi” è riferito a ieri e “domani” a oggi. Tutto chiaro?

3F: ???

Prof Crespa: “Cara Terzaeffe, mentre oggi …”

A. : Cioè ieri…

Prof. Crespa: Brava A. “…mentre oggi tornavo a casa mi è venuta in mente questa lettera per te. Ho fatto un piccolo bilancio di quest’anno geografico e sono arrivata alle seguenti considerazioni:

  1. far fare ad un’ insegnante solo geografia è molto limitante;

  2. far fare ad un’ insegnante solo geografia e sempre all’ ultima ora non è solo limitante ma vuol dire spingere l’insegnante di cui sopra ad una profonda e cupa depressione;

  3. far fare ad un’insegnante solo geografia sempre e solo all’ ultima ora e per di più nella 3F non solo è limitante e spinge il suddetto insegnante verso una cupa e profonda depressione, ma lo porta anche ad un precoce esaurimento nervoso.

Non sei stata una classe facile cara terzaeffe, ne hai combinate e pure di grosse durante quest’anno scolastico. Benchè per tutto l’anno, cari terzaeffini, vi abbia visto dormire, ridere, chiacchierare o fare qualsiasi altro tipo di attività fuorchè studiare, non ho potuto fare a meno di considerarvi ugualmente come studenti che meritavano un’educazione, anche se a voi poco gradita. Per questo, nonostante le minacce di mettermi in sciopero,  ho continuato a preparare delle lezioni che non so in quanti abbiano ascoltato.

Mi dispiace di aver gridato, di avervi insultato a volte pesantemente ( ma forse non ve ne siete accorti per quanto eravate distratti), di non essere stata capace di ipnotizzarvi con le mie capacità affabulatorie per portarvi ad amare la geografia, povera Cenerentola della scuola italiana. Però devo comunque ringraziarvi perchè stare con voi ha insegnato qualcosa anche a me e cioè che non c’è limite al peggio! Ah ah ah sto scherzaaando!

Chissà se domani…”

A: Cioè oggi…

Prof Crespa: “…qualcuno mi ascolterà a parte la prof.ssa C. : forse J. starà dormendo, imitato da G. mentre C. come una zanzara fastidiosa cerca di stordirlo definitivamente a forza delle sue chiacchiere. Probabilmente qualcuno alzerà la mano gesto che io come al solito prenderò come un segno di un avvenuto miracolo educativo “ecco finalmente una domanda, una curiosità” mentre è solo una semplice richiesta di uscire per andare in bagno. Magari A. si muoverà a pietà dime e chiederà di fare silenzio con un’espressione triste e contrita perchè solidale al mio dramma didattico. M. e T. faranno finta di seguire, come l’E. ormai specializzatasi nel fare una faccia concentrata non appena la intercetto con lo sguardo. Ma non farà niente perchè qualunque cosa accada, dopo una notte travagliata tanto quanto quella dell’ innominato, ho preso la mia decisione che è quella di non andare contro la mia natura di insegnante a causa della rabbia e della delusione e per questo vi farò ugualmente dono di queste frasi porta-fortuna. Perchè di fortuna ne avrete bisogno all’esame, anzi il fattore C per voi sarà fondamentale…e non chiedetemi cosa sia il fattore C…ho parlato prima di fortuna….arrivateci da soli senza dirlo ad alta voce. Allora buona fortuna per l’esame e godetevi le vostre frasi segnalibro. Con auguri sinceri la prof di geografia.”

 



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La stella

    stella

    C’era una volta una bambina nel deserto. Si era persa mentre con una carovana, attraversava le distese di sabbia gialla. Si era allontanata per scivolare sui... Leggere il seguito

    Da  Tralerighenoi
    CREAZIONI, DECORAZIONE, DIARIO PERSONALE, DISEGNI, FAI DA TE, HOBBY, LIFESTYLE, TALENTI
  • la verdura ti salva la vita

    verdura salva vita

    un team di scienziati giapponesi ha fatto una scoperta molto interessante: mangiare molta frutta e verdura vi può salvare la vita. che dite? Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • La notte

    è fatta per dormire. Ma anche no. La notte crea suggestioni emotive ed emozionali molto diverse tante quanti sono gli esseri umani, credo.Una volta, di notte,... Leggere il seguito

    Da  Perla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Che cos’è la destra, cos’è la sinistra

    cos’è destra, sinistra

    Iniziare scrivendo molti anni fa mi infastidisce, ma ritengo di dover andare indietro con il tempo perché io stessa possa capire quello che sta succedendo ora... Leggere il seguito

    Da  Mizaar
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Meglio la marmellata o la nutella?

    Meglio marmellata nutella?

    Voi preferite la marmellata o la Nutella?O siete così golosi da mangiarle tutte e due?Carlo Giuseppe Gabardini dice la sua sull'argomento e lo dice in modo... Leggere il seguito

    Da  Carlo Deffenu
    CULTURA, LIBRI, RACCONTI, TALENTI
  • La schiacciata

    schiacciata

    Bebelle era un omone alto, sdentato, un cappello con la tesa che lo faceva più vecchio. Nell’inverno sopra al cappotto per darsi aria da bottegaio si muniva di... Leggere il seguito

    Da  Oichebelcastello
    TALENTI
  • La separazione

    Ogni volta che il narratore onnisciente adotta lo stesso linguaggio dei personaggi, un’opera narrativa perde tensione e cala di tono. Lo scrive Flannery... Leggere il seguito

    Da  Marcofre
    CULTURA, EDITORIA E STAMPA, TALENTI

Dossier Paperblog

Magazine