Magazine Società

La quota blu – Giovannino

Creato il 31 maggio 2010 da Femminileplurale

Israele ammazza la pace

La quota blu – GiovanninoStanotte è stata scritta una nuova pagina di vergogna da parte di Israele.

Non bastasse l’assedio della striscia di Gaza e l’uso criminale del fosforo bianco per le operazioni militari di due anni fa, questi terroristi (perché è questo il termine più appropriato) hanno pensato bene di compiere un atto che si commenta nella sua stessa descrizione: hanno assaltato una flotta di navi piene di pacifisti, uccidendone almeno una ventina. Questa notte la “Freedom Flotillia”, composta da sei navi, era salpata dalle acque internazionali cipriote in direzione di Gaza: questa iniziativa era stata organizzata da diverse ONG che si occupano della Striscia, e coinvolgeva attivisti di 40 nazionalità diverse. A bordo, oltre a 10 tonnellate di materiale umanitario di vario tipo (dal cemento alle medicine, dagli occhiali da vista alle sedie a rotelle… tutti oggetti vietati dal governo israeliano) si trovavano anche 5 parlamentari provenienti da Irlanda, Italia, Bulgaria, Norvegia e Svezia. Insomma, non si può certo dire che si trattasse di una flotta di pirati. I veri pirati in effetti sono stati ancora una volta le forze dell’esercito israeliano, che a notte fonda hanno condotto un blitz contro la nave ammiraglia di questa flotta, battente bandiera turca, cercando di prenderne il controllo. Risultato: una carneficina. Per adesso si parla di 20 morti, ma la cosa è avvenuta poche ore fa, quindi il bilancio potrebbe salire. Potrei criticare il fatto che questo attacco sia stato condotto in acque interazionali e non israeliane, potrei insistere sull’invio di militari armati a bordo di una nave di pacifisti o cercare di dare un quadro delle violente reazioni politiche e forse militari che questo evento causerà, ma vorrei invece limitami ad una semplice riflessione.

Non facciamo altro che sentire, da anni ormai, che lo stato di Israele è sotto attacco e che ha “il diritto di difendersi”. Ora, uno Stato che organizza operazioni simili, che impedisce a dei pacifisti di portare aiuti umanitari ammazzandoli come cani, secondo voi vuole la pace? Chi semina fame, morte, distruzione, povertà, e lavora tutti i giorni affinchè queste cose persistano, vuole forse che il conflitto abbia fine? Signori, forse è ora di rendersi conto che il governo israeliano si crogiuola in questa situazione di tensione, poichè questo stato di guerra costante gli permette di avere un potere assoluto, al di là dei trattati interazionali e in scherno anche alle più basilari norme della dignità umana. Il fatto che l’unico politico che in questi anni ha provato a creare le condizioni per la pace sul serio e non solo nelle dichiarazioni ufficiali, Yithzak Rabin, sia stato ucciso da un suo connazionale, mi sembra emblematico del clima che all’interno di Israele si respira.

Se chi vuole la pace è visto come un traditore, la guerra è l’unico futuro, e forse, oggi, il ricordo di Rabin è stato cancellato per sempre.


Tagged: blitz, Freedom Flotilla, Gaza, Israele, ONG, pace

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La genuflessione

    Hanno silurato Alessandro Profumo, un eccellente banchiere, perché avrebbe consentito l’ingresso dei libici come azionisti, nella più grande banca italiana:... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    ATTUALITÀ, ECONOMIA, OPINIONI, SOCIETÀ
  • La minorenne

    minorenne

    di Piero Tieni Sicuramente si tratta di un grosso, di un grossissimo equivoco, il più grosso di tutti. Certo, di storie di ultrasettantenni benestanti e... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La patente

    patente

    Non aspiro alla patente di jettatrice-come da novella pirandelliana-,anzi vorrei solo pensare positivo-come da 'rap' di Jovanotti-.Eppure,la Storia è li',volent... Leggere il seguito

    Da  Annarosabalducci
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La risposta…!!!

    risposta…!!!

    “dell’Assessore ai Beni e Attività Culturali – Protezione Civile e Randagismo – Attuazione del Programma – Comunicazione al Roberto Conigliaro al Gruppo... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La passione

    passione

    “A questo mondo nessuno è indispensabile, anche Gesù può essere sostituito” Regista a cinquant’anni passati, Gianni Dubois, cui concede anima e corpo Silvio... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La convinzione

    convinzione

    "Direi che la convinzione che esista un legame fra legge e giustizia ha fatto il suo tempo" Wikio Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • La gym

    Due esperienze di palestra a confronto.IngressoGoma: Arrivo al quartier generale della MONUSCO, saluto la guardia che oramai mi conosce per nome. Leggere il seguito

    Da  Vivi
    ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine