Magazine Lifestyle

La tariffa elettrica “bioraria”

Creato il 31 gennaio 2011 da Rossellagrenci

LA TARIFFA ELETTRICA “BIORARIA”

Cos’è la tariffa bioraria?

La tariffa bioraria è stata adottata ufficialmente dal giugno 2010.

È prevista una fascia oraria diurna più costosa dalle 8 del mattino alle 19 dal lunedì al venerdì e una fascia oraria notturna più economica dalle ore 19 alle ore 8 e durante i fine settimana. È anche prevista la bassa stagione, che si riferisce ai mesi di marzo, aprile, maggio, agosto, settembre, ottobre e l’alta stagione, che si riferisce ai mesi in cui si registra tradizionalmente una maggiore richiesta di energia elettrica (gennaio, febbraio, giugno, luglio, novembre, dicembre).

Ma conviene davvero la tariffa bioraria? Per ottenere un reale risparmio rispetto alle tariffe cosiddette monorarie è necessario concentrare i propri consumi almeno per il 67% nella fascia oraria notturna/fine settimana, che prevede un prezzo decisamente inferiore rispetto alla fascia oraria di punta. Significa che bisognerà utilizzare lavatrici, lavastoviglie, computer e televisore dopo le 19, per evitare di dover pagare molto di più che con le tariffe monorarie. Ma attenzione: nel caso però consumaste meno del 67% durante la fascia notturna rischiereste di pagare con la tariffa bioraria di più rispetto alla tariffa monoraria ovvero quella tariffa con un’unica fascia oraria e perciò un unico prezzo della luce durante la giornata.

http://www.qualetariffa.it/

Share


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :