Magazine Informazione regionale

La zappa sui piedi!

Creato il 30 maggio 2011 da Patuasia
La zappa sui piedi!

Il leone rossonero!

I piedi sono quelli dell’assessore comunale alle Opere pubbliche, Alberto Follien. Per giustificare il nuovo intervento di riqualificazione della giovanissima piazza Narbonne, il nostro gattone-Alberto scarica le responsabilità sulle spalle dei vandali, che per carità di colpe ne hanno pure loro, ma meno! Dunque, le telecamere promesse dall’ex sindaco, Guido Grimod, sono arrivate undici anni dopo (la piazza è stata inaugurata nel 2000); la vasca o specchio d’acqua che sia, per lungo tempo non aveva il ricambio d’acqua per cui i sassi, messi nel fondo, si sono coperti di mucillaggini varie, creando inevitabili problemi di pulizia e suggerendo ai burloni di rendere lo stagno un habitat per rospi. Inoltre l’impermeabilizzazione e l’impianto di irrigazione non hanno mai funzionato. Nel primo caso l’acqua filtrava nel sottostante parcheggio e, a causa di ciò, per lunghi periodi la vasca veniva lasciata vuota, regalando alla città un’immagine di desolazione. Nel secondo il bosso è stato lasciato seccare, creando subito un vistoso buco e, in seguito alla sostituzione con piante varie, un’anomalia del disegno originario. Le luci disseminate sotto la seduta di pietra e lungo le nervature di granito si sono rotte quasi subito e non sono mai state sostituite, idem per quelle poste all’interno del bacino. E’ chiaro a tutti che questi problemi di progettazione e di realizzazione nulla hanno a che fare con il vandalismo, anzi la mia teoria è che il degrado connaturato induce altro degrado. Un esempio che avvalora la mia tesi lo troviamo nella vicina piazza Caveri dove è la stessa amministrazione a compiere atti vandalici come la costruzione di “palafitte abusive” in aree archeologiche protette. Queste cose l’assessore si guarda bene dal dirle. Oggi il Comune vuole dare un volto nuovo alla piazza: della serie paghi due per avere, forse, uno!

Condividi su Facebook:

La zappa sui piedi!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La Preside ringrazia ....

    Preside ringrazia ....

    La Preside dell'Istituto Comprensivo "Lucantonio Porzio" di Positano e Praiano, Rita Parlato con il sindaco Michele de Lucia ha voluto ringraziare tutte quelle... Leggere il seguito

    Da  Massimocapodanno
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La Regione contro la sparizione dei comuni

    Regione contro sparizione comuni

    La Torre di Castelletto d'Erro C’erano anche alcuni amministratori della della provincia di Alessandria a Torino, tra la delegazione dei sindaci che hanno... Leggere il seguito

    Da  Lapulceonline
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La piazza di Patuasia

    piazza Patuasia

    Tutti in corteo in difesa del liceo!Inciampati nel proprio entusiasmo, si ripresero di malavoglia. Non se l’aspettavano. Volevano dire la loro. In questo... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La giungla apriliana

    giungla apriliana

    Via Pizzetti. Tutti gli anni così. Per passare bisogna usare il machete!Particolari... Leggere il seguito

    Da  Degradoapriliano
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La Capra Garganica

    Capra Garganica

    a cura di Nunzio MangiacottiOrigini della razzaLa capra domestica (capra hircus), è un ruminante dell’ordine degli Ungulati, del sottordine degli Artiodattili,... Leggere il seguito

    Da  Garganistan
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La casta costa!

    Di fronte allo Statuto sono tutti d’accordo: non si tocca! Io, al riguardo non ho le idee chiare e quindi pongo la questione. Di fronte a una crisi che si... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La nonna che spacca!

    http://www.gqitalia.it/viral-news/articles/2011/2/la-nonna-che-spaccaDopo la Nonna-del-Corsaro-nero, Patuasia festeggia il suo secondo otto marzo con la... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ

Dossier Paperblog