Magazine Società

Le manifestazioni di protesta delle donne italiane

Creato il 03 febbraio 2011 da Francescadalporto @francesca75a
Sabato scorso ho partecipato alla manifestazione che si è svolta a Trento per chiedere le dimissioni del primo ministro italiano. Domenica 13 febbraio dovrebbe esserci una giornata di mobilitazione a cui hanno aderito diverse organizzazioni e partiti politici.Anche su Facebook, vedo molte delle mie amiche che sostituiscono la loro foto con fotografie di grandi donne del passato: scienziate, poetesse, partigiane, donne politiche che con il loro esempio e il loro lavoro hanno cambiato la storia.E' bello che le donne cerchino modelli positivi da proporre alle nuove generazioni: far conoscere il lavoro e l'impegno di queste grandi donne potrebbe fare capire a ragazze che prendono ad esempio Ruby e le altre Berlusconi's girls che usare il cervello e non solo il corpo potrebbe aprire molte più strade per il futuro.Tutto questo è molto bello, ma secondo me è ancora poco. Dovremmo occuparci come società di dare una nuova immagine della donna: non un corpo che serve a sponsorizzare i prodotti più disparati.dallo yogurt alla compagnia telefonica, non un elemento decorativo come sono le veline, le metereonine, e le varie vallette più o meno mute che si vedono in molte trasmissioni televisive. Dovremmo impegnarci a dare gli strumenti alle donne di domani affinchè non ci sia più una donna costretta a scegliere tra la carriera e la famiglia. Le donne italiane sono più colte degli uomini, eppure quando si tratta di occupazione siamo penalizzate, come dimostra l'esperienza di Stefania: una donna coraggiosa che ha raccontato la sua storia sul Corriere della Sera a marzo dell'anno scorso e che l'ha ripetuta a Riccardo Iacona in un reportage chiamato Senza Donne assieme a tante altre donne con storie simili. Abbiamo il dovere di impegnarci per migliorare lo status quo, per ridare dignità alle donne. Dobbiamo farlo ora.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le bombe a grappolo

    bombe grappolo

    Il primo agosto 2010 è entrata in vigore la Convenzione internazionale sulle cluster bomb che proibisce produzione, impiego, immagazzinamento e trasferimento... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Le donne...

    donne...

    Lo scrivo ora, che magari nessuno mi legge. E che, a lanciare messaggi in bottiglia si ha sempre la convinzione ma anche la disillusione che qualcuno li legga. Leggere il seguito

    Da  Gians
    SOCIETÀ
  • Papi e le ammucchiate

    Papi ammucchiate

    Berlusconi: mai piu' ritorno ad ammucchiate del passato. Patrizia D'Addario pare non abbia gradito l' affermazione del premier. Leggere il seguito

    Da  Gians
    SOCIETÀ
  • Toccatevi le palle

    Toccatevi palle

    Ecco il suggerimento ai minatori cileni.Tutti noi abbiamo potuto "godere" dei loro dignitosi volti, sono ancora sottoterra e purtroppo ancora per un bel pò lo... Leggere il seguito

    Da  Gians
    SOCIETÀ
  • Ben le sta

    Anna Foa scrive: «Un elemento accomuna, almeno a partire dall’età dei ghetti, l’architettura sinagogale, qualunque ne fosse lo stile, ed è quello di non essere... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Le tre principesse.

    Le tre principesse della Birmania, è in queste maniera che sono chiamate in Birmania. Le tre donne sottolineano che per il regime loro sono piuttosto tre... Leggere il seguito

    Da  Paz83
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Libri sotto le stelle

    Libri sotto stelle

    Grande Partecipazione a VicoEquense a"Libri sotto le stelle"xstraordinaria presenza di Raffaele Cantone e Luigi de MagistrisPresenza delle grandi occasioni... Leggere il seguito

    Da  Massimocapodanno
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ