Magazine Società

Lo squilibrio del potere

Creato il 09 dicembre 2010 da Demopazzia

La culla del rincoglionimento
Qualche anno fa frequentavo una ragazza che si stava laureando. Uno degli assistenti che la seguivano la invitò a cena a casa sua per discutere della tesi. Lei non riusciva a vedere cosa ci fosse di sbagliato. In fondo si trattava della sua tesi. Se fosse servito a laurearsi perché non accettare quell’invito?
Se vi viene in mente almeno un motivo per cui non avrebbe dovuto accettarlo forse fareste bene a riconsiderare la vostra opinione sulla visita di Renzi ad Arcore. Sono in molti infatti ad aver fatto spallucce, che volete che sia, sempre a spaccare il capello in quattro voialtri, lasciatelo lavorare, è il nuovo che avanza, oltre le ideologie. Già.
Il sindaco di Firenze ha detto se per ottenere qualche milione di euro deve andare ad Arcore lui ci va, anche se sa che è sbagliato. Ora sarebbe fin troppo facile ricordare che c’è stato anche chi prima di lui aveva pensato che se per ottenere una licenza edilizia doveva andarci a letto ci sarebbe andata. C’è stato chi ha pensato che se per dare una svolta alla propria carriera doveva fargli un pompino glielo avrebbe fatto.
Ovviamente sono situazioni molto diverse, ma hanno qualcosa in comune.
Lo squilibrio di potere. Il più potente che “costringe” il più debole a fare una cosa che non gli piace o non ritiene giusta in cambio di una ricompensa. In genere si sa che non è bello ed infatti si cerca di tenerlo segreto. Infatti anche l’incontro tra Renzi e Berlusconi avrebbe dovuto rimanere tale. E forse lo sarebbe rimasto non fosse per il gusto della notizia che contraddistingue entrambi i personaggi coinvolti.
Eppure è lo stesso Renzi a riconoscere che ricevere ad Arcore è sbagliato. Infatti deve far seguire a questa affermazione una giustificazione. Il bene di Firenze, la Costituzione o, addirittura, l’amore per la sua città.
L’amore. L’amore vince su tutto. Insomma chi non andrebbe ad Arcore per la sua città non la ama abbastanza. Tutti voi che mi criticate non amate Firenze. Tutto ciò è un po’ patetico.
Si può amare la propria città continuando a fare quello che si ritiene sia giusto. Si possono “fare” le cose rispettando le regole, le forme e le procedure corrette, senza piegarsi ai voleri di questo o quell’altro potente. Si danno in prestito i campion della spazzatura per ripulire Napoli se si pensa sia giusto non perché si sa che dopo qualche giorno si potrà andare a batter cassa.
Favori, scambi, incontri segreti questo è il nuovo che viene da Firenze.
Ma il Renzi se ne frega, come è palese dalle interviste rilasciate e dalle risposte che da a chi lo critica sulla sua pagina di facebook, e sotto sotto se la ride perché anche questa volta è riuscito a far parlare di se. E questo, gliene va dato atto, gli riesce benissimo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Perché lo votano/3

    Perché son letterati: Do Brasiu PRESIDENTE BERLUSCONI….lo sai bene che cosa vogliano i eletori….BASTA CON PROVINCIE, BASTA CON SPRECHI, PIU POTERI AL PREMIER,... Leggere il seguito

    Da  Anellidifum0
    ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ
  • Se lo conosci, lo eviti. E non ti lamenti

    conosci, eviti. lamenti

    foto: flickr Intendiamoci. La Spagna non è il paradiso, la crisi se la stanno vivendo anche loro. E non c'entra nemmeno (o almeno, non del tutto) quella... Leggere il seguito

    Da  Faith
    ATTUALITÀ, LAVORO, SOCIETÀ, UNIVERSITÀ
  • Lo spartiacque

    Intercettazioni, Ghedini attacca il Colle L’opposizione: “Stanno passando il segno” – Repubblica.it. Il momento istituzionale è ad altissima tensione, il... Leggere il seguito

    Da  Renatocappon
    SOCIETÀ
  • Tira lo sciacquone

    Ho quasi solo una certezza nella mia vita: domani so che intorno alle nove, nove e trenta, andrò di corpo. Calate le braghe starò comodo sulla porcellana. Solo ... Leggere il seguito

    Da  Gians
    SOCIETÀ
  • Lo scandalo rotuleo

    scandalo rotuleo

    Ma perché siete così formidabilmente ancorati a ipocrisie surreali e stravaganti condizionamenti sociali? Insomma cosa ci sarà poi di male, per un maschietto... Leggere il seguito

    Da  Ilgrandemarziano
    SOCIETÀ
  • Lo spreco dell'intelligence americana

    spreco dell'intelligence americana

    Obama aveva paura che i risultati sull’Intelligence americana dessero un quadro preoccupante della situazione. E’ così è stato.E’ stata costruita una nazione... Leggere il seguito

    Da  Madyur
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Lo sFinimento

    sFinimento

    Adesso ingrana di nuovo la retromarcia. Magari lo fa perchè, come al solito, quando la corda sta per spezzarsi, non ce la fa a dar l'ultimo strappo e si affrett... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine