Magazine Cinema

Lost in Beijing

Creato il 11 marzo 2011 da Eraserhead
Lost in BeijingPechino. Il padrone di un centro per massaggi approfitta sessualmente di una delle sue ragazze ubriaca persa. Poco tempo dopo si viene a sapere che la ragazza in questione è rimasta incinta, così suo marito, che tra l’altro aveva assistito allo stupro, ricatta il boss chiedendogli del denaro.
Brevemente.
La regista Yu Li (o Li Yu, chissà) attua una scelta tecnica di rilievo, essa abbandona quasi totalmente ogni variazione di campo in favore di un uso continuo della macchina a mano che segna tutto il girato in costante dialogo “corporale” con gli attori. Lost in Beijing (2007) è un film che fa della dinamicità il proprio carburante, il long take, quanto mai short, ne diventa la concretizzazione.
Per quanto concerne la storia raccontata siamo in presenza di un’intersecazione di generi partendo da situazioni simil-erotiche (l’amplesso sotto la doccia) a parentesi comiche (la gara per essere il papà del bimbo con il boss sugli scudi) fino a squadernare la vera essenza, ovvero quella di un testo inzuppato nel sociale con la rappresentazione scenica di due ceti a confronto, della povertà e del lusso (l’antitesi fra le case delle due coppie), della mancanza e dell’opulenza (chi vende il proprio amore per un po’ di soldi, e chi tenta di comprarlo da una prostituta).
Alla fine il cocktail è digeribile senza però lasciare tracce significative.
Più che altro appare buffo come la Cina abbia maltrattato questo film – censure, tagli, minacce agli autori – il quale non mostra nulla che non possa accadere anche al di fuori di questo paese, come dire, la Cina è veramente vicina.
Molto belle le musiche.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Lost girl

    Lost girl

    *** Flashback ***Lost girl (ロストガール, Lost Girl). Regia, soggetto e sceneggiatura: Yamaoka Daisuke; fotografia: Kunimatsu Tadanori; interpreti: Watanabe Makiko,... Leggere il seguito

    Da  Makoto
    CINEMA, CULTURA
  • The Lost Weekend - Giorni perduti

    Lost Weekend Giorni perduti

    1945, Billy Wilder.La camera ruota panoramica, una sorta di skyline a mezz'aria su New York. Va sempre più restingendo l'ellisse fino a focalizzare una... Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • The lost treasure of the grand canyon

    lost treasure grand canyon

    Di Farhad Mann. Con Michael Shanks, Shannen Doherty e JR Bourne. Canada/2008.Ci sono notti in cui non riesci a dormire e decidi di guardarti un film. Leggere il seguito

    Da  Pellicoledallabisso
    CINEMA, CULTURA
  • Lost in salsa giapponese

    Lost salsa giapponese

    si sa che le situazioni estreme il più delle volte tirano fuori il peggio dagli esseri umani, ed è proprio ciò che succede ai protagonisti dell'ultimo romanzo d... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    CULTURA, LIBRI
  • I lost the will to fight

    lost will fight

    L'altra settimana mi è capitato di rivedere Il grande freddo di Lawrence Kasdan: il classico esempio di film che ha fatto epoca, visto da chiunque a suo tempo... Leggere il seguito

    Da  Robomana
    CULTURA
  • Recensione "The Lost Symbol" - Dan Brown

    Recensione "The Lost Symbol" Brown

    Dan BrownThe Lost SymbolPagine 672£7.99Trama:L'esperto di simbologia di Harvard, Robert Langdon, viene chiamato a sorpresa come conferenziere al Campidoglio. I... Leggere il seguito

    Da  Maryg90
    CULTURA, LIBRI
  • Lost - Prima stagione

    Lost Prima stagione

    Niente accade per caso - Il volo Oceanic Air 815, precipita su un'isola tropicale, durante il viaggio tra Sydney e Los Angeles. Leggere il seguito

    Da  Mikdarko
    CULTURA

A proposito dell'autore


Eraserhead 244 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Dossier Paperblog

Magazines