Magazine Attualità

Matteo Renzi: l'Uomo della Provvidenza.

Creato il 22 febbraio 2014 da Mauro @2tredici
Tutti (beh, proprio tutti forse no..........) sappiamo come finì: il 29 aprile 1945 andò in scena la macelleria di Piazzale Loreto a Milano. Il corpo senza vita di Benito Mussolini fu appeso a testa in giù dalla sommità di un distributore di benzina ed esposto alle ingiurie ed al ludibrio della folla assatanata, quella stessa folla che, anni prima, lo aveva osannato ed idolatrato.Fossi in Matteo Renzi, eviterei di recarmi a Piazzale Loreto (e anche, per dire, a Giulino di Mezzegra oppure a Dongo, sul lago di Como.). Siamo infatti passati (absit iniuria verbis....) da un Uomo della Provvidenza (Mussolini) a un altro Uomo della Provvidenza (Renzi) e, scaramanticamente, è sempre meglio non offrire al destino l'opportunità di ripetersi, sia pure metaforicamente, beninteso (lunga vita a Renzi.....).Siamo, infatti, un popolo specializzato nel correre in soccorso del (momentaneo) vincitore ma anche nell'infierire su chi è caduto dal piedistallo.Renzi non ha la gratificazione delle adunate oceaniche di Piazza Venezia ma, in compenso, beneficia dell'attesa messianica della "buona" stampa, dei mercati finanziari, dei poteri forti e anche, incoerentemente, di una fetta di Paese distrutta dalle dissennate politiche economiche dell'Unione Europea. Renzi e' visto come una specie di Harry Potter in grado di risolvere tutti i problemi del Paese con un semplice tocco di bacchetta magica.E' evidente a chiunque abbia un minimo di buonsenso che Renzi non potrà mantenere le (spropositate) promesse che va enunciando in questi giorni ed è altrettanto evidente che, anche per questo motivo, in un 25 luglio qualsiasi, qualcuno gli presenterà il conto.Speriamo che ciò accada prima che siano trascorsi 20 anni e che l'ambulanza, a Villa Ada-Savoia in quel di Roma, sia già pronta, con il motore acceso. Auspichiamo anche che, pur continuando ad esserci un Re al Quirinale, questa volta  non arrivi poi il solito Badoglio.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog