Magazine Cultura

"Memorie di una maitresse americana", Nell Kimball

Creato il 21 settembre 2012 da Frencina

Titolo: Memorie di una maitresse americanaAutore: Nell KimballEditore: AdelphiPrezzo : 13,00
«Libro di storia e di poesia, candido e sfrontato manuale di etica, stupenda galleria di ritratti, leMemorie di Nell ci fanno avvertire come le settecentesche avventure della Moll Flanders e Lady Roxana di De Foe appartengano a una letteratura romanzesca da museo... La voce intensa e insolente di Nell, dal timbro un po’ roco, velato di dolcezza e brutalità, viene dal ventre dell’America, da una specie di estasi antipuritana che ai tempi narrati nel libro, e anche molto dopo, nessuno poteva manifestare se non in privato» (Alfredo Giuliani).
Ecco il libro che le signorine perbene non dovrebbero tenere in libreria!Ovviamente scherzo. Se non ci spaventiamo di fronte al successo delle cinquanta sfumature e ai cento titoli erotici in libreria ( non so se bazzicate alla Feltrinelli.... ma hanno un gran bell' assortimento) potremmo mica arrossire davanti alle memorie di una tenutaria di fine secolo??
Questo è il libro di memorie di una donna americana, partita dalla campagna per andare a svolgere il mestiere più vecchio del mondo in una casa chiusa di New Orleans.Da semplice prostituta di un piccolo bordello, diventa prima prostituta di lusso, poi mantenuta, e infine tenutaria di una delle più famose   e longeve case chiuse della città.Chi cerca dettagli scabrosi, in questo libro non li troverà.Per essere un libro un po' datato, nonna Nell è di modi alquanto "spicci" e chiama le cose con il loro nome, senza falsi pudori: ma non è affatto un libro morboso. Al contrario, è molto interessante per capire i ritmi, la burocrazia, l'organizzazione che si celava dietro la gestione dei bordelli, da quelli squallidi sulle rive del fiume a quelli dorati frequentati da governatori e petrolieri.Nell Kimball è una voce fedele, ironica e divertentissima, oltre che molto intelligente.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines