Magazine Cinema

M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill)

Creato il 09 luglio 2011 da Cannibal Kid
M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill)Grazie al divertentissimo blog Chicken Broccoli per aver segnalato questo film come capolavoro supremo dei mommy thriller... in effetti è proprio così!
Mother’s Day(USA 2010)Regia: Darren Lynn BousmanCast: Rebecca De Mornay, Jaime King, Shawn Ashmore, Warren Kole, Deborah Ann Woll, Briana Evigan, Frank Grillo, Matt O’Leary, Patrick John Flueger, Kandyse McClure, Tony Nappo, Alexa Vega, A.J. CookGenere: pazzi sequestratori figli di puttanaSe ti piace guarda anche: Funny Games, Panic Room, La scomparsa di Alice Creed
Trama semiseriaIn seguito a una rapina finita male, un gruppo di fratelli criminali si rifugia in quella che credeva casa propria. Peccato nel frattempo fosse stata pignorata e venduta a una giovane coppia che in quel momento sta dando insieme ai suoi amici un tranquillo party, uno di quelli in cui si beve ponce non corretto e si ascoltano canzoni di Selena Gomez e Justin Bieber. E il party - giustamente - si trasformerà in un bagno di sangue…
M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill)
M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill)Recensione cannibalePer una volta - mi spiace - ma in questo cazzo di blog non parliamo di M.I.L.F. (Mothers I’d Like to Fuck), bensì di M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill), perché la protagonista di questa pellicola è una mamma stronza di quelle colossali.M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill)Ma partiamo dall’inizio. Perché? Per una volta mi va di seguire un filo logico. O almeno provarci. Dunque: Mother’s Day è il remake di un film omonimo del 1980 diretto da Charles Kaufman (che a proposito di omonimia non è QUEL Charlie Kaufman autore delle sceneggiature di Essere John Malkovich e Se mi lasci ti cancello) ed è un film molto famigliare. Non familiare nel senso di già visto, anche se certo qualcosa di familiare ce l’ha visto che non è che inventi poi nulla di nuovo, ma nel senso che è incentrato su una famiglia, una di psicopatici ma che di cognome non fa Misseri. Non è però un film famigliare come quella deludente menata di Animal Kingdom, sebbene per certi versi non sia poi così lontano. Diciamo che è la versione divertente della famiglia di Animal Kingdom. Ci sono tre figli maschi, uno tosto, uno schizzato perso, l’altro un teenager cui hanno appena sparato, e una timida figlia femmina, che ha le splendide fattezze (non ho detto fattanze) della rossa Deborah AnnWoll, la vampira Jessica di True Blood. A capo di questa famigghia vi è la madre matriarca, la bitch suprema interpretata da una Rebecca DeMornay a tratti convincente e a tratti invece simile a una versione andata a male della Bree Van de Kamp di Desperate Housewives. Un personaggio inquietante, capace di passare dai modi gentili da perfetta casalinga anni ’50 a efferata omicida senza scrupoli. Un personaggio che forse avrebbe meritato un’inteprete migliore, ma visto che siamo in una produzione a basso budget ci dobbiamo accontentare della De Mornay, grande ai tempi di Risky Business ma poi presto finita nel dimenticatoio.
Questa famiglia particolare prende in ostaggio un gruppo di trentenni e qualcosa che si stava godendo una very tranquilla festicciuola, portando quindi la pellicola in territori tra i film sui sequestri di persona e il torture horror. Le riflessioni sulla natura umana della violenza sono un po’ campate lì, ma non è questo il punto importante della pellicola. Il punto è creare una sorta di greatest hits del genere di cinema in cui dei pazzzzi psychopatici prenodono in ostaggio delle persone innocenti (ma che poi così angioletti come credevamo non si riveleranno), per darlo in pasto impastato a noi divertiti spettatori affamati di sangue.
M.I.L.K. (Mothers I’d Like to Kill)Un film b a s t a r d o insomma, e allo stesso tempo godibile come un perfetto popcorn movie. Basta solo non prenderlo sul serio, anche perché il film esagera, straborda e spinge i limiti così all’estremo che ogni pretesa di realismo salta e allora è tutto un giocare su un piano esplicitamente di fiction. It’s all for fun. Our fun. Yeah yeah. E allora godiamocelo senza farci troppe domande o problemi, perché questo film sta ai torture movies come Piranha 3D sta alle pellicole sui mostri marini: sano divertimento estivo all’ennesima potenza.La sceneggiatura utilizza tutti gli espedienti tradizionali del caso, dal medico ostaggio che deve salvare uno dei criminali feriti al poliziotto che arriva a sorvegliare la casa, ma in più ha il pregio di inventarsi anche degli altri espedienti meno tradizionali, come un tornado che sta per arrivare in città a spazzare via tutto, questa insensata violenza compresa, e il rapinatore teenager ferito cui i fratelli vogliono far perdere la verginità prima che muoia!E succede molto altro ancora… Un film molto True Blood, sia per la presenza della Deborah Ann Woll, sia per il molto sangue che scorre a litri. Raramente un gioco al massacro è stato così divertente.E allora viva la mamma, affezionata a quella gonna un po' lunga così elegantemente anni Cinquanta. Sempre così sincera.(voto 7,5)
(Qualcuno potrà sconsigliare la visione della pellicola a un pubblico di minori, ma non sarò certo io a farlo…)

OkNotizie

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Kill me please

    Kill please

    Al suo secondo lungometraggio, Olias Barco realizza un’opera raffinata, complessa, ma anche caustica, ironica, quasi impietosa: con Kill me please assistiamo,... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Kill Bill Vol. 3. Tarantino conferma

    Kill Bill Vol. Tarantino conferma

    Quentin Tarantino girerà Kill Bill Vol.3. Dopo averlo accennato più volte ora il regista pulp per eccellenza pubblica la sceneggiatura del teaser su Twitter... Leggere il seguito

    Da  Bloggergeist
    CINEMA, CULTURA
  • Like Zombies strip #006

    Like Zombies strip #006

    Nuova striscia dalla rubrica Zombie Strips in collaborazione con il sito LIKE ZOMBIES! Forse questa regola è abbastanza banale, ma puntualizzo per chi non... Leggere il seguito

    Da  Zombie Knowledge Base
    CINEMA, CULTURA, HORROR
  • Like ZOMBIES!

    Like ZOMBIES!

    Come bene sapete, ogni venerdì, in collaborazione con il sito di Andrea Dotta, Like Zombies, pubblichiamo una vignetta umoristica che hanno come protagonisti i... Leggere il seguito

    Da  Zombieboy88
    CINEMA, CULTURA, HORROR
  • Kill Me Please

    Kill Please

    Molto probabilmente mi attirerò gli strali della critica cinematografica on line che ha premiato con il Mouse d'Oro il film di Olias Barco, vincitore anche del... Leggere il seguito

    Da  Sostiene Pereira...
    CINEMA, CULTURA
  • Like Zombies strip #009

    Like Zombies strip #009

    Nuova striscia dalla rubrica Zombie Strips in collaborazione con il sitoLIKE ZOMBIES! nella quale ci prendiamo una pausa dalle regole di comportamento con gli... Leggere il seguito

    Da  Zombie Knowledge Base
    CINEMA, CULTURA, HORROR
  • Kill Bill: Vol. 2 (2004)

    Kill Bill: Vol. (2004)

    Regia: Quentin TarantinoAnno: 2004Titolo originale: Kill Bill vol. 2Voto: 6/10Pagina di IMDBPagina di I Check Movies La prima cosa che mi viene da fare è un... Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    AVVENTURA / AZIONE, CINEMA, CULTURA