Magazine Lifestyle

Miuccia Prada: "Per Milano uno come Raffaello Napoleone"

Creato il 04 ottobre 2012 da Fashionestasi @FashionEstasi


Miuccia Prada, al termine della sfilata Miu Miu a Parigi, ha esternato sul calendario della moda: "Mi dispiace che Milano perda peso - ha detto -: penso solo a quello da mattina a sera, mi secca molto", riporta l'Ansa.
Il calendario del pret-à-porter parigino per l'estate 2013 è durato 9 giorni, quello di Milano sei. Un problema di organizzazione, le è stato chiesto? "Sì, ci vorrebbe un Raffaello Napoleone, che a Firenze con il Pitti lavora molto bene: a Milano occorrerebbe uno così. Il problema grave è anche che non ci sono i giovani designer giusti: bisognerebbe pagare quelli fighi perché vengano a sfilare a Milano. Come Pitti, che ne ospita sempre qualcuno". La signora della moda ha aggiunto che Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, direttori creativi della Valentino, "sono bravi". E ha concluso affermando che "vanno valorizzati i nomi nuovi, vanno anche pompati dalla stampa. Guardate cosa fa la Wintour per le sfilate di New York". fonte: Ansa/Sole24ore

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog