Magazine Cucina

Muffin all’amaretto

Da Nastrodiraso @nastrodiraso

Ho realizzato questi muffin con il “metodo bignè” di Montersino. Quindi, una garanzia!
In realtà avendo cambiato un po’ di cose in corso d’opera, avevo molti dubbi sulla riuscita. Invece sono stati davvero ottimi!
La ricetta l’ho presa dal libro Tiramisù e Chantilly, ma, con ingredienti diversi, del procedimento parla anche qui.

Praticamente, invece di mescolare insieme i vari ingredienti “a crudo”, come per la pasta bignè, prima si fonde il burro con acqua e si aggiunge la farina, asciugando il composto sul fuoco, poi si aggiungono gli altri ingredienti.

Nella ricetta del libro i muffin prevedevano l’uso di orzo, gocce di cioccolato, rum, ma io non avevo nessuno di questi ingredienti, per cui i miei sono muffin alle mandorle, amaretto e cacao!

Ma soprattutto, invece del lievito per dolci classico, era previsto l’uso del bicarbonato d’ammonio. Non avendo nemmeno quello, ho usato il primo… Ecco, era questo il punto che mi preoccupava di più. Sarebbero venuti bene lo stesso?? Per fortuna si 

:-)

Ma veniamo alla ricetta e al procedimento!

Muffin all’amaretto

Ingredienti per 12 muffin:

  • 150 gr di burro
  • 210 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 210 gr di uova intere (circa 4 uova)
  • 20 gr di amaretto
  • una bustina di lievito per dolci
  • 5 gr di cacao
  • 100 gr circa di mandorle in pezzi o a lamelle
  • 2 gr di sale
  • qualche goccia di aroma alla mandorla

Occorre portare a ebollizione 50 gr di acqua, con il sale e il burro.
Appena raggiunge il bollore, aggiungere la farina tutta d’un colpo e mescolare facendo asciugare il composto sul fuoco.
E’ pronto non appena si stacca dalle pareti della pentola.

Allontanate dal fuoco e fate raffreddare. Quindi, unite lo zucchero a velo, le uova, il liquore, il cacao, le mandorle (lasciandone un po’ per la decorazione) e per ultimo il lievito.

Riempite gli stampini per circa 3/4 e decorate la superficie con le mandorle rimaste.

Infornate a 200°. Montersino dice per circa 10 minuti, ma a me ce ne sono voluti circa 25, non so se per la differenza nella lievitazione o, molto più probabilmente, per il mio forno che perde qualche colpo.

Comunque sia il risultato è ottimo 

:-)

Muffin all’amaretto

*********

In questa ricetta ho utilizzato l’aroma Mandorla di Flavourart e i pirottini  in silicone Pavoni.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines