Magazine Cultura

[Novità] Scrivere a fumetti – Carlo Ghendi

Creato il 24 gennaio 2013 da Queenseptienna @queenseptienna

Un volume prezioso per ripercorrere con un grande maestro come Carlo Chendi circa mezzo secolo di fumetto italiano 

 [Novità] Scrivere a fumetti – Carlo Ghendi IN LIBRERIA DAL 24 GENNAIO 2012 GUARDA L’ANTEPRIMA “Am arcòrd ssànt’ann fa”… (“Mi ricordo Sessant’anni fa”…), così inizia il racconto di una fantastica carriera, quella dello sceneggiatore Carlo Chendi, che conta più di 18.000 pagine scritte per le più importanti testate Disney e non solo, nel libro “Scrivere a fumetti”. Dalla sua penna hanno preso vita tantissime storie di Pepito, Whishshy e Gogo, Pon Pon e poi la vasta produzione disneyana alle prese con Paperino e Topolino, Pippo e la strega Nocciola…storie rimaste nel cuore dei lettori come la famosa Zio Paperone Mecenate per forza, disegnata dal grande Giorgio Cavazzano, una storia che ha segnato per la testata Topolino il record delle 1.063.000 copie. Le sue storie, tradotte in tutto il mondo, e amatissime in Francia tanto che i lettori d’oltralpe pensavano che fosse un loro connazionale, continuano a essere ristampate e lette ancora oggi e hanno dato a Carlo Chendi una meritata notorietà come uno dei più originali autori di storie a fumetti del Novecento. L’autore Carlo Chendi, sceneggiatore di fumetti dal 1952, è oggi uno dei massimi esponenti del settore. Nella sua vasta produzione disneyana spiccano la creazione del papero extraterrestre Ok Quack e dell’investigatore privato Umperio Bogarto per i disegni di Giorgio Cavazzano, l’identità segreta di Paperino «agente QQ7», i duetti tra Pippo e la Fattucchiera Nocciola. È stato la «C» dello Studio Bierreci Comics (Luciano Bottaro, Giorgio Rebuffi e Carlo Chendi) e per questi colleghi disegnatori ha «sceneggiato» numerose storie di Pepito, Whisky e Gogo, Pon Pon e altri personaggi di loro creazione. Ha scritto decine di saggi sulla «Comic Art» per cataloghi e riviste del settore e dal 1972 cura l’organizzazione della Mostra Internazionale dei Cartoonists di Rapallo. Nel 1996 ha ricevuto il premio Yellow Kid, oscar mondiale del fumetto, come miglior autore.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Scrivere un racconto erotico

    A chi non è mai capitato di sentirsi in imbarazzo parlando di erotismo? E non tanto per il concetto in sé, quanto per le reazioni provocate in chi ascolta. Leggere il seguito

    Da  Queenseptienna
    CULTURA, EDITORIA E STAMPA, EROTISMO, LIBRI
  • Scrivere è un tic

    Scrivere

    Minimum fax è una casa editrice di cui ricordo gli albori attraverso la ricerca di libri su internet parecchi anni fa. Il nome insolito ricordava la Minimum Tax... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Omaggio a carlo fruttero

    Omaggio carlo fruttero

    Il 15 gennaio 2012 è venuto a mancare Carlo Fruttero. A un anno dalla morte, rimetto in primo piano il post dedicato alla memoria di questo nostro scrittore... Leggere il seguito

    Da  Letteratitudine
    CULTURA, LIBRI
  • Scrivere di scrittura, senza praticarla

    Scrivere scrittura, senza praticarla

    Continuare a parlare di scrittura, al posto che limitarsi a scrivere e basta, ha ancora senso? Questa frase sembrerebbe provocatoria, ma in realtà i miei intent... Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    CULTURA, LIBRI
  • Intervista a Carlo Santi

    Intervista Carlo Santi

    A cura di Giorgio Riccardi del Blog LETTERATURA HORROR - http://letteraturahorror.altervista.org/ Intervista a Carlo Santi 5.00 / 5 5 1 / 5 2 / 5 3 / 5 4 / 5 5 ... Leggere il seguito

    Da  Ciessedizioni
    CULTURA, LIBRI
  • Scrivere d'amore: appunti sparsi

    Scrivere d'amore: appunti sparsi

    Ciò che differisce tra una lezione frontale e un laboratorio è che nel primo caso il flusso di nozioni è monodirezionale con scarsa elaborazione, mentre nel... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Come scrivere una scena

    Come scrivere scena

    La “viralità” è un fenomeno tipico di quello che viene chiamato, qualche volta a sproposito, Web 2.0. Così capita che, inaspettatamente, uno scritto, un... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI