Magazine Media e Comunicazione

Oggi i veri rivoluzionari sono i Blogger

Creato il 30 novembre 2010 da Paz83

Quella che leggete qui sotto  è parte dell’introduzione al piccolo ma preziosissimo documentario che Laura Intransito ha girato a Cuba:

Cuba è un’isola mitica, che negli ultimi cinquant’anni è stata un vero e proprio laboratorio vivente nell’attuazione di una delle più potenti ideologie del nostro secolo: il Comunismo. Dopo la caduta dell’Unione Sovietica e l’incalzante industrializzazione della Cina, Cuba resta oggi l’ultimo baluardo di un sogno romantico di cui pochi, conoscono i risvolti concreti a causa del suo isolamento geografico, economico e mediatico. Questo documentario raccoglie le interviste fatte a tre protagonisti della Blogosfera indipendente cubana: Claudia Cadelo, Orlando Luis Pardo Lazo e Yoani Sanchez.

“Oggi i veri rivoluzionari sono i Blogger” Voci Cubane – il documentarioI protagonisti sono, come scritto sopra, Claudia Cadelo, Orlando Luis Pardo Lazo e Yoani Sanchez (di quest’ultima, forse la più famosa, anche per la sua presenza su Internazionale, è presente solo la voce, ma non è facile arrivare a loro. Sono blogger, come alcuni di noi (o forse lo sono per davvero a differenza di molti di noi) ma sono di Cuba, il che rende tutto davvero difficile e rischioso. Spreco ancora parole, perché a questa testimonianza, a questo documentario tengo tantissimo. Ci tengo perché conosco umanamente la persona che lo ha realizzato, ci tengo perché conosco tutta la storia che ha portato alla sua realizzazione, tutto il lavoro, la fatica, i rischi che ci sono voluti per portare a termine ogni secondo di quelle sequenze. Ci tengo perché Laura, a differenza di molti di noi non è una blogger, una che sta sulla rete tutto il giorno a fare social comodamente seduta davanti al pc. Lei un bel giorno a preso su ed è volata a Cuba, ha rincorso i protagonisti, si è scontrata con la burocrazia locale ed è tornata per testimoniare una realtà che fa della rete, per davvero, il suo baluardo, il suo unico canale libero di comunicazione con il mondo (quando è possibile), l’unica breccia in un sistema totalitario e repressivo. Ci tengo in ultimo perché rappresenta il motivo per cui molti di noi scrivono, investono ore e notti insonni sulla rete, e fuori, cercando di raccontarla e insegnarla. Perché, a maggior ragione oggi nell’era wikileaks,  possa essere sempre di più uno strumento nelle mani e al servizio di tutti, perché possa renderci più vicini permettendo di conoscerci, agire e interagire verso obbiettivi comuni.

Di fronte a una rivoluzione che ha sacrificato gli ideali in nome del controllo, oggi i veri rivoluzionari sono i Blogger, persone che non rinunciano al diritto di parola e che, non senza difficoltà, mettono le loro idee in una bottiglia e le affidano a quel grande mare che è la Rete.

Laura è stata, assieme a me e Valentina, una delle organizzatrici di EAVICamp a Modena, e forse qualcuno di voi avrà già visto in quella occasione questo lavoro, mentre altri l’avranno sentito nominare durante il suo intervento al GGD8 Bologna camp, oppure avranno intercettato un qualche tweet in rete durante questi due eventi.

Bene, ieri notte Laura mi contatta e mi dice che ha finalmente messo online il documentario, che è stato pubblicato sulla versione tradotta in italiano del blog di Orlando Luis Pardo Lazo, così le chiedo se posso riprendere il tutto anche io. Così eccomi qui, per una volta non a parlare di Politica o di social cose all’Italiana. Il mio giudizio sul lavoro è forse di parte, aspetto però i vostri commenti, qui o sul blog di Orlando, a vostro piacimento.

E se vorrete far girare anche voi non credo che da Cuba se ne avranno a male, anzi, in fondo serve anche a questo la rete, no? Far girare una voce, farla arrivare il più lontano possibile al maggior numero di persone. Non mi resta che augurarvi buona visione.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Bretelle di blogger

    Bretelle blogger

    Al liceo avevo un professore che, quando ne combinava una giusta (il che, devo ammettere, succedeva abbastanza spesso), usava portarsi le mani al petto facendol... Leggere il seguito

    Da  Mapo
    SOCIETÀ
  • WordPress o Blogger?

    WordPress Blogger?

    Eccoci qui a parlare di un’annosa questione, un problema che si pone chiunque abbia voglia di condividere pensieri e opinioni su internet, ad esempio un blogger... Leggere il seguito

    Da  Doc90
    BLOG, INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Oggi

    Oggi

    Limitiamoci ad osservare cosa è successo oggi che al domani ci pensiamo, come è giusto che sia, domani. La Camera ha respinto la sfiducia al governo: 314 a... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Once Were Blogger

    Once Were Blogger

    Stasera, complice una implacabile gnagna che mi ha colpito, appena arrivato a casa ho piantato il culo sulla sedia e non l’ho più sollevato. Per ore ed ore... Leggere il seguito

    Da  Larvotto
    BLOG, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Blogger vs Giornalisti

    Blogger Giornalisti

    Tutti i direttori editoriali per cui ho scritto mi hanno sempre accolto con un imperativo: “Non voglio l’approccio sartoriale che hanno molti giornalisti: nient... Leggere il seguito

    Da  Elenatorresani
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Oggi

    sono al lavoro.Purtroppo, da professionista, non sempre si ha il lusso di poter festeggiare.Sento fuori dalla finestra le grida dei miei figli che giocano, e... Leggere il seguito

    Da  Slela
    FAMIGLIA, MATERNITÀ, SOCIETÀ
  • Blogger indecisi

    Blogger indecisi

    Non mi spiegherò mai, per quale ragione si sia disposti a cancellare il proprio passato: manco da stupratore seriale potrei farlo, quantomeno non lo farei come... Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog