Magazine Cultura

“Omnibus” – Gipi

Creato il 24 marzo 2012 da Temperamente

gipiOmnibus di Gipi raccoglie in un unico volume due romanzi e una raccolta di sei racconti di uno degli autori di graphic novel più amati, tradotti all’estero, che vanta riconoscimenti internazionali e un pubblico di lettori di ogni età. Un classico per più generazioni.

Le tre opere di Omnibus sono molto diverse fra loro, in particolare per le tecniche di realizzazione. Le storie traggono spunto da vicende di vita reale e personaggi esistiti, ai quali si affiancano alcuni aspetti modificati in avventura o in poesia; sfruttano episodi autobiografici o di fiction, si ispirano a soggetti di cortometraggi e/o lungometraggi.

Omnibus si apre con i sei racconti racchiusi sotto il titolo Esterno Notte.

In questi lividi racconti, come annunciato dall’autore nelle pagine introduttive del volume, è utilizzata una tecnica a olio con l’uso di particolari supporti rigidi e preparazioni per l’ottenimento di alcuni effetti di luce; inoltre, sovrapponendo strati di carta trasparente per la raffigurazione dei volti e delle figure umane, il disegno assume un aspetto molto duro. I paesaggi e le ambientazioni appaiono così molto curati; le figure umane, invece, ritagliate, sembrano fuori posto, spesso i personaggi hanno diverse facce, espressioni sovrapposte. È così che l’autore fa vivere la sua sensazione che il mondo e gli uomini siano fatti di due sostanze differenti.

È forse in questi racconti che si avverte maggiormente l’affinità poetica con Andrea Pazienza del quale Gipi ha avuto essere la possibilità di essere allievo, seppur per un breve periodo (e del quale viene spesso indicato come erede).

È profondo il rapporto di Gipi con i genitori, segnato dal suo specifico percorso biografico e socio-educativo. Nel romanzo S. torna il fumetto a colori e Gipi, sebbene su un contesto doloroso fatto di continui flashback e flashforward, narra con accenti poetici e toccanti il rapporto con il padre. La madre compare sempre come la fidanzata di S., un omaggio dell’autore al loro amore che è stato quello di due eterni fidanzati.

Quando nel 1994 Gipi iniziò a realizzare fumetti di satira politica, capì presto che non stava facendo la cosa giusta, né onesta. Fino ad allora si era sempre ritenuto un qualunquista poco attento alle vicende non attinenti al suo privato. Riteneva di percepire un sentore di società ingiusta, ma non aveva una sua idea di ‘bene’ da proporre. Pertanto, con La mia vita disegnata male, decise di raccontare attraverso una sua grottesca autobiografia quanta responsabilità sociopolitica ci fosse anche nei destini dei giovani con cui era cresciuto e di quelli di cui essi si fanno simbolo. Di questo romanzo il «Wall Street Journal» ha scritto «Gipi non ha eguali nella raffigurazione delle pose della svogliatezza dell’adolescenza». All’interno di questo romanzo sono furbescamente inserite delle tavole a colori di storie piratesche perché, come sostenuto scherzosamente da Gipi, «all’interno di un romanzo disegnato male, volevo ancor far presente a me stesso e agli altri che ancora un pochino so disegnare».

Claudio Mundo

Gipi, Omnibus. Esterno notte, S., La mia vita disegnata male, Cocoino Press, 376 pp., € 11,90.

Qui un’intervista a Gipi:

E qui Gipi alle Invasioni barbariche:

http://www.la7.it/invasionibarbariche/pvideo-stream?id=i340039


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Guerre Segrete...gli Omnibus?!

    Guerre Segrete...gli Omnibus?!

    Tra gli annunci Panini all' Etnacomics, la cosa che spicca tra tutte sono gli omnibus di guerre segrete, quelle originarie, che i lettori più attempati di voi... Leggere il seguito

    Da  Paradisiartificiali
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Silent games

    Silent games

    Dal 1 giugno al 1 agosto 2015, Bacco Perbacco presenta “SILENT GAMES” Opere di DARIA KIRPACH e SILVANO DELLI CARRI (Litchi Studio). A cura di Giuseppe... Leggere il seguito

    Da  Studioartesia
    CULTURA, INFORMAZIONE REGIONALE
  • Nel Frattempo a Milano....

    Frattempo Milano....

    Sabato 23 è stata una gran bella giornata.Dopo tanto parlare, tanto programmare sopratutto con Romina Tamerici ieri il Buon Vecchio Zio Nick è sbarcato a... Leggere il seguito

    Da  Nickparisi
    CULTURA
  • In lettura (24.05.15)

    lettura (24.05.15)

    ...e tu scopri che il mondo deve essere pieno di cose meravigliose e per conoscerle tutte, visto che la vita non ti basterà a percorrere tutta la terra, non... Leggere il seguito

    Da  Phoebes
    CULTURA, LIBRI
  • ARF! festival di storie, segni e disegni

    ARF! festival storie, segni disegni

    ARF! Autori, Editori e Lettori tornano protagonisti! Dal 22 maggio a Roma la prima edizione del festival di storie, segni e disegni Venerdì 22 maggio parte la... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • La scientificità della scienza

    scientificità della scienza

    Le tre parole di Marx di Maurice Blanchot Da Marx - e proviene sempre da Marx - vogliamo trarre forza e formare tre tipi di parole, le quali sono tutt'e tre... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ

Magazine