Magazine Diario personale

OSCAR 2015: la checklist dei film da recuperare!

Da Narvalia

OSCAR 2015: la checklist dei film da recuperare!
narvalia.it

OSCAR 2015: la checklist con tutti i film da recuperare

HANNO ANNUNCIATO LE NOMINATION AGLI OSCAR 2015

Inutile stare a prendersi in giro. Io ci proverei anche a cercare di darmi un tono da persona cool e disinteressata, e a fingere che di queste stupide statuette non mi freghi una cippalippa, ma alla fine dei conti, non posso fare altro che ammettere l’ennesima sconfitta e confessarvi che ancora una volta mi sono ritrovata appiccicaticcia allo schermo in attesa trepidante delle beneamate nomination…

Il problema adesso (a parte malcontenti post Oscar Noms, varie ed eventuali), è uno solo: riusciremo a vedere perlomeno i film più interessanti prima della cerimonia di premiazione del 22 febbraio?

Per aiutarmi nell’ardua impresa, come ogni anno ho preparato la mia personalissima scheda riassuntiva, in modo da cercare di ricordare un po’ meglio chi è stato nominato e per cosa. Invece che stilare un semplice elenco sulla mia moleskine de Lo Hobbit, però, quest’anno ho pensato di buttarmi sul pc e di trasformare l’elenco in una vera e propria checklist!

E dato che sono una persona veramente tanto tanto generosa (sì, certo, come no) condividerò con chiunque passi da queste parti il mio tessssoro!

Vi presento quindi la Movie Checklist di Narvalia – Oscar 2015 Edition (quasi quasi mi sta sembrando una cosa seria)… Vediamo chi riesce a recuperare più  film entro il 22 febbraio???

Intanto, ecco qui un anteprima della Movie Checklist di Narvalia.

movie checklist Oscar 2015 preview

Se volete, potete provare a scaricare direttamente l’immagine sopra, ma non saprei dire sull’efficacia dell’operazione, più che altro per la scarsissima risoluzione dell’immagine. Per scaricare la Movie Checklist di Narvalia direttamente in formato pdf, invece, potete cliccare qui. E’ un semplicissimo pdf, pensato per segnare ogni pellicola che riusciamo a vedere tra i candidati agli Oscar 2015.

Anche in questo caso non ho la più pallida idea di se e come funzionerà questa cosa del download (madonna che niubba che sono), per cui vi prego di avvisarmi se ci dovessero essere problemi, in modo da poter eventualmente rimediare.

Poi se già che ci siete voltete spiegarmi pure come fare a rimediare ed evitarmi l’ennesima figura da idiota, nella prossima vita vi ricompenserò con un tesoro degno di Erebor.

Altre 2 parole – COMMENTI AL VOLO SULLE NOMINATION:

La mia intenzione era quella di non commentare le Oscar Noms, dato che come al solito la programmazione cinematografica all’italiana ha dei tempi tutti suoi e ho visto ancora troppo poco per potermi sbilanciare. Poi però non sono riuscita a trattenermi e ho buttato giù un paio di commentini al volo subito dopo l’annuncio delle nomination.

  1. AMERICAN SNIPER: Preparatevi a lanciarmi i pomodori virtuali…Vedere tra i nominati a Best Picture American Sniper, che per me è stata un BIG NO NO NO, che più no non si può, per me è totalmente incomprensibile. Attenzione! Non che il film sia pessimo di per sé. Semmai il problema è che appartiene a quella serie di film che “l’ho già visto e pure fatto meglio” (fate ciao ciao con la manina a Kathryn Bigelow). Le cose sono due: o i membri dell’Academy erano ‘mbriachi oppure è la solita scelta paracula/patriottica/pseudo-politica dovuta ai recenti e rinnovati feeling anti-terroristici dell’universo conosciuto. In ogni caso: NON SONO D’ACCORDO.
  2. BIRDMAN: di questa pellicola non so praticamente nulla se non che c’è Michel Keaton che interpreta un (ex?) attore fallito il cui più grande successo di carriera è stato interpretare il supereroe alato e mascherato Batman Birdman. Solo io mi sono già esaltata?
  3. BOYHOOD: sono abbastanza convinta che Linklater si beccherà qualche statuetta (non escluderei qualcosa persino tra le più importanti), se non altro per il coraggio di portare avanti baracca, Medium e burattini per più di 12 anni.
  4. GONE GIRL: 1 nomination – best actress per Rosamunde Pike: io avevo anche pensato di fermare il trafiletto qui, che già David Fincher di per sè dovrebbe essere motivo sufficiente per obbligarci a vederlo, premiarlo e adorarlo. Continuo solo per dire che il film non l’ho ancora visto ma il libro spacca culi, e per dire che all’Academy sono tutti vecchi ubriaconi stolti!
  5. THE GRAND BUDAPEST HOTEL: considerato che persino in Italia è già uscito da mesi e mesi (qualcosa tipo aprile 2014) spero non ci sia bisogno di aggiungere nulla. Se non lo avete ancora visto siete delle brutte persone. #TeamWesAnderson tutta la vita!
  6. THE IMITATION GAME: tralasciando il nome inquietante del regista Morten Tyldum, da quel che ho capito, nella pellicola su Alan Turing ci sta dentro un po’ di tutto, dalla lotta al nazismo, al genio matematico precursore dell’informatica moderna, alla persecuzione dell’omosessualità… Poi ci stanno dentro anche Benedict Cumberbatch e Matthew FerreroRoscè Goode. Come si può dire di no?
  7. INHERENT VICE: ogni volta che Joaquin Phoenix non viene nominato ad un award, o viene nominato ma non vince, una parte del mio cuoricino muore. Sapevatelo.
  8. INTERSTELLAR: questo film c’è chi l’ha amato profondamente e chi lo ha deriso e odiato. Io ce l’ho messa tutta per amarlo con tutta me stessa, da buona Nolaniana e da amante di tutto quello che è “spazio, astronavi e sci-fi”. Purtroppo alla fine è stata solo noia e indifferenza allo stato purissimo. Sorry Chris. Perdonami.
  9. INTO THE WOODS: vi dirò la verità, io dopo l’overdose disneyana degli ultimi tempi tra Frozen e OUAT, quasi quasi non avrei nemmeno troppa voglia di vederlo questo film. Tuttaviaaa… Meryl Streep!!!!!!!!!!!!!!!! Diciannovesima nomination, siòri e siòre. UNA DIVINITA’.
  10. MR. TURNER: sta in lista d’attesa da un pezzo. Direi che è arrivato il momento. Definitely.
  11. NIGHTCRAWLER: ecco, a me Nightcrawler è piaciuto davvero molto. Non il preferito di quest’annata, ma ha quel tocco di American Psycho del nuovo millennio che mi ha sconfinferato un po’ il cervello. E Jake Gyllenhall meritava seriamente la nomination!
  12. SELMA: Santa Wikipedia ci dice che “il film rappresenta una rievocazione delle marce da Selma a Montgomery che dal 1965 segnarono l’inizio della rivolta per i diritti civili negli Stati uniti”. Insomma, mi pare che ci sia abbastanza materiale da Oscar, social justice e robe così. E poi c’è Oprah.
  13. THE THEORY OF EVERYTHING: ovviamente io questo film l’ho già visto because of reasons (reasons molto pucciose). Cercando di non spoilerare nulla: il film racconta la vita di Stephen Hawking e della moglie Jane, attraverso teorie cosmologiche e la devastazione della malattia. Potrei aver pianto un tantino… ma solo un tantino, eh!

_______________________________________________________

I FUORI CATEGORIA ovvero film che non si sono beccati nemmeno un cenno in queste Oscar Noms ma che noi guarderemo lo stesso PERCHE’ SI.

BIG EYES di Tim Burton: perché quando il solito regista pazzo visionario mette insieme sullo schermo Amy Adams e Christoph Tenerone Waltz non è che uno può semplicemente far finta di niente. Soprattutto se finalmente, dopo i secoli dei secoli amen, è riuscito a scrollarsi di dosso mugliera e fidanzato Depp, che per carità tanto, tantissimo amore, ma poi anche basta!

PRIDE di Matthew Warchus: perché se l’altra gente si preoccupa delle quote rosa, io mi concentro su quelle arcobaleno! Ambientato in piena era Thatcher, la commedia dovrebbe essere, in sostanza, il racconto esilarante della nascita del gruppo di attivisti LGSM (Lesbians and Gays Support the Miners) e del loro incontro con la comunità dei minatori che, a dirla tutta, non sono esattamente esaltati da questo sostegno a dir loro “poco opportuno”. Pure qui abbiamo un sacco di gente alla quale non sappiamo dire di no, da Bill Nighy a Dominic West e Andrew Scott (“Did you miss me?”).

**********

**********

E con questo per oggi è tutto gente! Ci rivediamo per i commenti post visione. Byeee!

_______________________________________________________

Se volete parlare o proporre delle cose, per qualsiasi informazione, consiglio o tutto quello che vi passa per il cervelletto, potete scrivere all’indirizzo [email protected] oppure potete contattarmi su una tonnellata di social network…

contatti Twitter
contatti Tumblr
contatti Pinterest
contatti Instagram
contatti Facebook

OSCAR 2015: la checklist dei film da recuperare!
narvalia.it


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog