Magazine Lifestyle

Piu’ forti con le castagne

Creato il 13 ottobre 2011 da Rossellagrenci
Ascolta con webReader

Dalle mie parti si possono trovare castagne e marroni a bizzeffe, basta conoscerne i posti! L’albero di castagne è un albero favoloso, secolare, con le sue foglie enormi, è una “presenza”.

La castagna è composta per circa il 50% da acqua, da carboidrati 45%, proteine, grassi, fibre e ceneri; minerali presenti: sodio, calcio, fosforo, magnesio, ferro, potassio, zinco, rame e manganese. Per quanto riguarda le vitamine troviamo: vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, B9 (acido folico), B12, C e D. Per questi motivi le castagne sono un ottimo aiuto per chi soffre di stanchezza cronica, inappetenza. Infatti il potassio rinforza i muscoli, il fosforo collabora alla costituzione del tessuto nervoso, lo zolfo è antisettico  e disinfettante, il sodio è utile alla digestione, il magnesio agisce sulla rigenerazione dei nervi. Inoltre la presenza di vitamina B e di fosforo, le castagne contribuiscono al mantenimento dell’equilibrio nervoso.

L’unica attenzione è per chi soffre di colite e/o gastrite per il loro alto contenuto in amidi. Vanno mangiate preferibilmente da sole; sono controindicate nei diabetici e nei soggetti in sovrappeso. 

Si sconsiglia di lessare le castagne in recipienti di ferro.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :