Magazine Attualità

Ponte Milvio libero!

Creato il 21 settembre 2012 da Filelleni

Ponte Milvio libero!Ci tocca ringraziare il toga party pidiellino. Senza lo scandalo alla Regione Lazio, e le foto della festa “imperiale” romana, non sarebbe stata cancellata la comparsata prevista a fine ottobre a ponte Milvio per celebrare i millesettecento anni dalla fatidica battaglia. Comparsata comunque finanziata con 15.000 euro dal XX Municipio capitolino, e che comunque si farà a Saxa Rubra dov’era già previsto un finto accampamento delle truppe di Costantino.

Ma lo vogliamo lasciare una buona volta in pace, ‘sto povero ponte Milvio? Ha rischiato di collassare sotto il peso dei lucchetti dell’amore di Moccia e, ora che sono stati tolti, ci voleva pure la battaglia finta. Vogliamo lasciarlo così com’è, il VERO ponte Milvio? Perché la minaccia non finisce affatto qui, coi lucchetti divelti e la finta battaglia sventata. Il Soprintendente Umberto Broccoli vorrebbe fare addirittura un museo a ponte Milvio: non sulla battaglia, quella no che tanto dopo l’anniversario chi se la ricorda più, ma ovviamente sui lucchetti che sono, a detta sua, un “fenomeno culturale”. Proprio così: prima li toglie perché oltraggiano il senso comune, e poi li esalta mettendoli in museo. “Delle due, l’una”, sbotta su Repubblica l’antropologo Marino Niola: o li consideri calcinacci lesivi della decoro del ponte, oppure opere da museo. E accusa opportunamente Broccoli di cerchiobottismo. Mentre lo scrittore Federico Moccia non ci sta e lamenta che, rimuovendo i lucchetti, si priva Roma del primato di un fenomeno che ha assunto dimensioni mondiali e muove un turismo dai numeri considerevoli. Neppure lui sbaglia. Dimentica però che i lucchetti hanno già fatto crollare un lampione del ponte, e avanti di questo passo avrebbero fatto crollare il ponte intero, abbandonando alle acque del Tevere tutto il suo “fenomeno”. Come la libertà di azione di ciascuno di noi non può giungere a ledere gli altri, così pure i lucchetti dell’amore non possono invadere il ponte al punto da minacciarne la stabilità. Pare un ragionamento ovvio, no? Però da qui a mettere i lucchetti in museo, ne passa di acqua sotto il ponte (Milvio)! Forse le già esigue finanze del Comune di Roma e del XX Municipio dovrebbero essere devolute a migliori scopi. Tra i quali ci risulta davvero difficile annoverare la battaglia-comparsata del 28 ottobre prossimo.

Effe



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog