Magazine Società

quelli della webnotte

Creato il 18 marzo 2015 da Plus1gmt

Anche l’altra sera è finita come tutte le altre volte in cui c’è qualcosa di interessante molto tardi per cui mi impegno a rimanere sveglio. Su un canale statunitense di Youtube trasmettevano in streaming il concerto da Austin, Texas di una delle mie band preferite ma con uno scarto di fuso orario che non era certo a nostro vantaggio, un po’ come il dollaro che ultimamente ci ha fregato negli acquisti online dagli USA. Sarei dovuto restare in piedi fino alle due, una cosa che non faccio più credo da almeno dieci o quindici anni, escluse le nottate a preparare il biberon per mia figlia nei primi mesi della sua vita nel 2004. Che c’è da ridere, scusate? Alle dieci già crollo dal sonno, mi sento le palpebre premute dalla gravità, mi vien voglia di stendermi e addormentarmi e non c’è film, libro, concerto o situazione conviviale che tenga. Così il concerto in streaming è saltato malgrado abbia resistito fino a mezzanotte, e poco male perché sono certo che tempo una settimana e lo metteranno per intero sul loro sito da seguire in differita. Così ho pensato a quelli che ogni sera tirano tardi per seguire Webnotte sul sito di Repubblica. Non c’è giorno in cui non ci sia uno di quei cantanti italiani che piacciono a me, da Malika Ayane a Renzo Arbore, poi anche Brunori Sas, Rossana Casale, Elisa ed Emma Marrone. Poi sulla colonna di destra del sito di Repubblica apprezzo sempre molto la sfilza di spezzoni che il quotidiano mette on line quasi in tempo reale. Vi leggo i titoli di quelli freschi freschi di pubblicazione: “Magia Malika e Bergonzoni, Musica e arte della parola conquistano Webnotte”, poi ancora “My name, il talento di Ilaria da X-Factor a Webnotte” e “Malika Ayane canta Gainsbourg la classe di Ces petits riens”. Insomma, davvero se non fosse che sono un morto di sonno mi verrebbe voglia di andare a sbirciare il programma di Azzante e Castaldo, così innovativo e ricco di novità musicali, quasi quanto quella che mi sono perso l’altra sera per colpa delle ore piccole. Insomma, se vi capita di seguire una delle puntate di Webnotte mi avvisate su Facebook, così mi arriva un trillo sullo smartphone e magari mi aggiungo al pubblico da remoto. Prima o poi capiterà una puntata dedicata a Jovanotti, che come sapete è sempre al primo posto. Come dite? C’è già stata?



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog