Magazine Cultura

Recensione: Il giardino delle pesche e delle rose

Creato il 11 luglio 2013 da Penny

Recensione: Il giardino delle pesche e delle rose
Il giardino delle pesche e delle rosedi Joanne Harris

Prezzo di copertina: € 18,80
Editore: Garzanti Libri
Pagine: 452
Formato: Rilegato
Lingua: Italiano
Lingua originale: Inglese
Titolo originale: Peaches for Monsieur Le Curé
Traduzione:L. Grandi
Genere: Narrativa straniera
«È valsa la pena di aspettare. Vianne è finalmente tornata nel magico villaggio di Lansquenet.» Publishers Weekly
«È impossibile non innamorarsi di nuovo di Vianne Rocher.» The Times
Il vento ha ricominciato a soffiare. Vianne Rocher lo sa: è un segnale, qualcosa sta per succedere. Quando riceve una lettera inaspettata e misteriosa, capisce che ormai niente può opporsi a quel richiamo. Vianne non ha altra scelta che seguirlo e tornare a Lansquenet, là dove tutto è cominciato, il luogo dove otto anni prima aveva aperto una chocolaterie. Qui, adesso come allora, nel paese che si raccoglie intorno alla chiesa domina un'atmosfera chiusa e bigotta. Eppure c'è qualcosa di nuovo. Il profumo delle spezie e del tè alla menta riempie l'aria, donne vestite di nero camminano veloci, a capo chino, per le viuzze; a rivaleggiare con il campanile, dall'altra parte della Tannes, si leva ora un minareto. All'inizio la convivenza fra gli abitanti e la comunità musulmana era stata tranquilla e gioiosa, ma un giorno le cose sono cambiate e sono iniziate le incomprensioni, le violenze, il fuoco. Il curato Francis Reynaud vuole a ogni costo salvare il suo villaggio e tornare all'armonia di una volta. E ha capito che solo una donna può aiutarlo, Vianne, l'acerrima nemica di un tempo. Solo lei potrebbe portare la pace, solo lei potrebbe capire gli occhi diffidenti e impauriti delle donne che si celano sotto il niqab. Ma soprattutto, solo lei può comprendere l'enigmatica e orgogliosa Inès. Ma non è facile leggere la paura e sconfiggere le ipocrisie e le menzogne che serpeggiano tra le due comunità. Eppure Vianne sa come fare, sa come arrivare al cuore delle persone. E, poi, forse, insieme a lei ci saranno gli amici di una volta; o forse no, perché c'è un segreto che l'attende. Inaspettato, come il vento che l'ha riportata qui.
Recensione: Il giardino delle pesche e delle rose
Lo aspettavo con ansia e finalmente è stato pubblicato. Per tutte le fan, come me, che hanno apprezzato Chocolat potranno leggere anche il seguito. Non vedevo l'ora di continuare a leggere le avventure di Vianne e Anouk nel piccolo paesino francese. Infatti si, è così, sono tornate e con loro anche la piccola Rose che Lansquenet non l'aveva mai conosciuta. Il paese sembra cambiato e molto anche e tutto quello che Vianne aveva rivoluzionato sembra essere sparito. In più c'è una nuova comunità musulmana che si è insediata e proprio questa sembra preoccupare tanto il curato Reynaud che si ritrova a chiedere aiuto proprio a Vianne che tanto tempo prima aveva contrastato con tutte le sue forze. C'è tensione nell'aria e tra le due comunità non sembra scorrere buon sangue, ma perchè? perchè le due comunità non possono convivere e condividere la vita di villaggio nonostante la differenza di religione? é proprio quello che scoprirà Vianne e che in qualche modo dovrà tentare di aggiustare. Purtroppo ci sono molti segreti, argomenti tabù di cui è meglio non parlare, e storie del passato che portano con sè storie difficili da raccontare. Per fortuna Vianne con i suoi dolci e la sua sensibilità piano piano riuscirà a crearsi uno spazio nella nuova comunità e piano piano capirne i ritmi, le abitudini e scoprire tutti i piccoli segreti che la porteranno a sciogliere la matassa. Ah poi vi ricordate di Roux? Come dimenticarlo! non vi preoccupate che ben presto anche lui tornerà a Lansquenet. Non sarebbe un seguito degno di Chocolat senza Roux. Un libro da scoprire, da assaporare, proprio come il primo. Joanne Harris non si smentisce mai e anche in questo secondo capitolo ha saputo riportare tutta la magia che i lettori hanno imparato ad amare in Chocolat.


Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata: Thè alla pescaEtà di lettura consigliata: dai 16 anni
Recensione: Il giardino delle pesche e delle rose




“Il vento mi chiama. Non ho altra scelta, devo tornare. Tornare dove tutto è cominciato.“
Joanne Harris è nata, da padre inglese e madre francese, nello Yorkshire, dove attualmente vive. Si è laureata al St Catharine's College di Cambridge, dove ha studiato francese e tedesco medievale e moderno. Fino al 1999 ha insegnato francese nelle scuole secondarie di Leeds. I suoi libri sono tutti editi in Italia da Garzanti.
Che ne dite? Curiosi di scoprire questo secondo capitolo?



Recensione: Il giardino delle pesche e delle rose

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines