Magazine Libri

Recensione "L'Estate Segreta di Babe Hardy" di Fabio Lastrucci

Creato il 25 agosto 2014 da Tresor85
Viaggiatori buongiorno, non potete immaginare quanto sono entusiasta della lettura di questo romanzo targato Dunwich Edizioni. Per gli amanti della cinematografia con una buona dose horror e di humor nero, questo romanzo fa per voi. Per me è stato un salto nel tempo, quando da bambina ogni domenica d'inverno trasmettevano su Rai 2 le gag di Oliver Hardy e Stan Laurel, meglio conosciuti al pubblico con i nomi di Stanlio e Ollio. Il duo comico era interprete del cinema Slapstick, nato dal cinema muto, che indica un tipo di comicità basata sul linguaggio del corpo. (Approfondimento) Non perdo altro tempo e vi presento:   Titolo:L’Estate Segretadi Babe Hardy Autore:Fabio Lastrucci Editore: Dunwich Edizioni Genere:Horror/Black Comedy Pagine:254 Prezzo:3,99 ebook - 9,90 cartaceo Data di Uscita: 29 luglio ebook, Seconda settimana di settembre cartaceo Disponibile nell’eshop qui: http://www.dunwichedizioni.it/wordpress/prodotto/lestate-segreta-babe-hardy-fabio-lastrucci-ebook/ E su Amazon qui: http://www.amazon.it/LEstate-Segreta-di-Babe-Hardy-ebook/dp/B00M82YIP6/ref=sr_1_24?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1406632498&sr=1-24&keywords=dunwich+edizioni   Trama: La favolosa Hollywood degli anni ’30 si tinge di horror per un contagio ripugnante che si propaga grazie alla promiscuità dell’ambiente cinematografico. Le vittime mostrano un crescente bisogno di sangue, insieme a disturbi della personalità e bizzarri effetti collaterali. Potrebbe mai trattarsi di vampirismo? Lo sperimentano loro malgrado Oliver Hardy e Stan Laurel, trascinati in un incubo che coinvolege illustri colleghi - " la fidanzata d'America" Mary Pickford, l’atletico Douglas Fairbanks Sr. e Bela Lugosi in una doppia vita da tenere nascosta alla legge, ai giornali e soprattutto al sinistro dottor Rainer Von Herb. Tra pedinamenti notturni, profanazioni di tombe, sparizioni e ricatti sventati, le disavventure di Laurel e Hardy attireranno le indagini di un cocciuto tenente di polizia. Il duo incrocerà occultisti dispeptici e truffaldini, criminali di mezza tacca, cacciatori di vampiri e il terribile patriarca Arthur Jefferson, venuto dall’Inghilterra per restituire Stan Laurel al teatro. L’azione si mescola all’umorismo nero in una black comedy che omaggia i miti del cinema attraverso una narrazione rapida e vivida. Come la finzione del grande schermo, tutto si rivelerà molto diverso da ciò che appare. La spiegazione di ogni cosa giungerà in un convulso faccia a faccia con l’unico uomo a Los Angeles che conosce la vera natura del clan dei “notturni”.     Recensione: Posso affermare in tutta sicurezza che Fabio Lastrucci è stato molto coraggioso a tirare in ballo dei personaggi famosi come Oliver Hardy e Stan Laurel. Ha voluto rischiare mettendo nero su bianco una formidabile storia. Ho trovato originale ed esilarante le avventure del duo comico, e il loro interagire con i diversi personaggi presenti nello star system Hollywoodiano degli anni '30, e non solo. L'idea di contaggiare tutte le star da una forma di vampirismo è stata una genialata. Scordatevi i classici vampiri degli ultimi tempi. Qui torniamo agli albori, quando i vampiri erano creature che facevano davvero paura. Basti pensare proprio all'interpretazione del Conte Dracula di Bela Lugosi, che con le sue origini rumene, e il suo carisma risultava molto credibile. Nel romanzo Lugosi ha un ruolo molto importante e chissà se è stato lui a dare vita a questa contaminazione. L'autore è stato molto abile a ricreare questo mondo patinato, e con un penna quasi registica ci riporta a quegli anni. Ho molto apprezzato l'attenzione di rimanere quanto più possibile fedele alla vita personale dei due protagonisti. Ah quanto mi son piaciuti... Gradevole è l'alternarsi di parti con diversi scambi di battute tra i due comici, e altre piene di suspance che lasciano col fiato sospeso. La scrittura di Fabio Lastrucci cattura come un pittore che dà diverse pennellate alla sua tela, creando uno stile unico ricco di diverse sfumature. C'è il brivido, c'è la cultura, c'è l'humor, c'è l'originalità, e tanta tanta qualità. Un mix vincente che rende questo romanzo unico nel suo genere. In sintesi un Signor Libro! Fabio Lastrucci da oggi ha una nuova FAN! Quindi non perdete altro tempo, e tuffatevi in questa lettura davvero intensa, che straconsiglio!    

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :