Magazine Cultura

Recensione "La sogneria" di Andrea Storti

Creato il 03 gennaio 2013 da Alessandraz @RedazioneDiario
Pubblicato da Valentina Bettio Cari lettori,
oggi parleremo dell’opera singola di Andrea Storti, che ricorderete per la raccolta Fiabe per leoni veneziani di cui abbiamo già parlato qui. Si tratta de La sogneria, un altro libro dedicato ai più piccoli, ai sogni ed alla loro magia.
Titolo: La sogneria
Autore: Andrea Sorti
Casa editrice: Lettere Animate
Prezzo: 1,99 euro
Pagine: 71
Sinossi: L’autore conduce il lettore in un mondo incantato, dove la perdita della connotazione spazio temporale diventa strumento per coinvolgere quanti si affacceranno a questo romanzo in un’atmosfera fiabesca, ricca di sfumature facenti riferimento a una letteratura fantastico/paradossale. Il mondo dei sogni, da sempre considerato quanto di più effimero e intangibile, assume in questo romanzo una dimensione reale e vendibile. La Sogneria diventa la metafora di una felicità ritrovata da una popolazione che ha perso la capacità di sognare, dove il sogno non è limitato a essere ospite dei dormienti, ma importanza primaria dell’esitenza. RECENSIONE La fiaba di Andrea storti è una deliziosa novella in cui i colori pastello dei sogni più magici si scontrano con il tenebroso nero degli incubi più terribili. Guidati dal pacioso signor Cioccomenta e dal suo compagno a quattro zampe Ercolino, i più piccoli avventurieri potranno vivere un’avventura dai contorni zuccherosi per salvare il mondo dei sogni e per avere la possibilità di poter veder realizzate, almeno in sogno, le più grandi fantasie.
In un mondo in cui la più grande malattia è l’impossibilità di sognare ed i sogni si possono comprare in un’apposita bottega – sotto forma di nuvolette rosa portatrici di gioia e speranze – bene e male convivono e si equilibrano nella vita di tutti i giorni, tra esperimenti maldestri che portano, finalmente, all’atteso lieto fine. Alchimia, magia, cucina, curiosità ed un pizzico di ilarità fanno sorridere di gioia e empatia nei confronti dei buffi protagonisti, improbabili guardiani dei sogni del mondo.
Un altro libro per i più piccoli quindi, studiato per stimolare la fantasia e regalare dolci sogni dai toni pastello a tutti.
L’AUTORE: 
Andrea Storti, vicentino, nasce il primo giorno dell’ultimo mese del 1985. Si definisce sognatore assonnato perché dorme di notte e fantastica di giorno. Nella vita vera fa l'impiegato, mentre nel mondo delle idee inventa storie che, con molta calma, cerca di mettere per iscritto. Nel novembre 2012 è stata pubblicata, per Studio LT2 Edizioni, un'antologia da lui curata: "Fiabe per leoni veneziani", una raccolta che ripropone in chiave veneziana alcune tra le più note fiabe, firmate da una decina di autori diversi. il progetto sostiene l'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, sezione di Mestre. "La Sogneria" è il suo primo libro, ma sperà non sarà l'ultimo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines