Magazine Cinema

Recensione: Scary Movie 5

Creato il 02 maggio 2013 da Giobblin @MrGiobblin
Recensione: Scary Movie 5
Scary Movie 5. Il quinto capitolo di un franchise di cui nessuno sentiva la mancanza. E io che pensavo fosse bastato A Haunted House (furbescamente ribattezzato Ghost Movie in Italia) per raggiungere il quorum di spoof movies insulsi per il 2013... Sigh. Scary Movie 5 riprende il filo del discorso (parole grosse) dopo i quattro film precedenti. Non so se vi importerà o meno, ma non ci sono connessioni particolari con gli altri Scary Movie, il che rende SM5 un reboot... in un certo senso. La protagonista storica Anna Faris, uno dei pochi validi motivi per essere interessati alla saga, viene sostituita da Ashley Tisdale, e manca anche la mitica amica/nemica Brenda (Regina Hall). Però state tranquilli: anche stavolta compare Charlie Sheen, al centro di un simpatico prologo insieme a Lindsay Lohan che fa il verso a Paranormal Activity. Questo segmento, che chiama in causa le disastratissime vite personali dei due attori, può risultare tristissimo oppure esilarante. A voi la scelta. Secondo eminenti studi scientifici, è anche la parte più divertente del film. Già.
Recensione: Scary Movie 5
Conoscete le regole del gioco:ogni film della saga di Scary Movie contiene una parodia principale (Scream nel primo capitolo, The Haunting nel secondo, etc) che viene poi arricchita con richiami a tutta una serie di pellicole più o meno connesse.
Scary Movie 5 è basato sul recente La Madre, mescolato con Paranormal Activity, Il Cigno Nero e, uh, L'Alba del Pianeta delle Scimmie.
Abbiamo poi tutta una serie di gag che richiamano Inception, The Cabin in the Woods, Insidious, e il reboot di Evil Dead... uscito nelle sale nello stesso periodo.
Immaginate il paradosso: nello stesso cinema veniva proiettato un film, e nella sala accanto la sua parodia.
Fa riflettere.
Recensione: Scary Movie 5
Dunque: 20 milioni di dollari di budget, una parodia basata su un film (La Madre) uscito tre mesi fa, e un segmento che parodia non tanto un film, ma il trailer di un film (ok, la storia de La Casa è nota, ma...)... tutto fa pensare ad una produzione lampo. Il massimo risultato con il minimo sforzo. C'è da ammetterlo: i geni dietro a Scary Movie 5 vanno (in un certo senso) ammirati. Perchè questo aborto di film macinerà comunque il box office. Sono troppo duro? Non credo proprio. Non pretendo certo una comicità brillante come nei film storici di Mel Brooks- quelli erano spoof, per Dio- ma questa triste compilation di gag scatologiche, canne e camei di celebrità a caso? Questo è peggio che dimenticabile: è un insulto. In confronto a Scary Movie 5 il primo capitolo della serie (che non era malaccio, anzi) è Quarto Potere.

Recensione: Scary Movie 5
Adolescenti, cretini e decerebrati potrebbero controbattere con un "Eh, ma è un film da ridere, cosa pretendi?" Per quanto mi riguarda ci sono cose più divertenti di un mix di parodie ammuffite e gag sulla cacca (chi tra voi non ha un water dentro ad un armadio?). Questo è il minimo comune denominatore a cui siamo ormai abituati. Scary Movie, l'originale creato dai fratelli Wayans, aveva una ragione di esistere. Con tutte le sue imperfezioni, certo, ma resta comunque uno spoof gradevole. Poi sono arrivati i sequel, e infine gli imitatori: Hot Movie, Treciento, Disaster Movie e compagnia bella. Scary Movie 5 è l'ultimo di una lunga serie di film che non avrebbero mai dovuto vedere la luce, e che inspiegabilmente continuano a mietere successi al botteghino.
Recensione: Scary Movie 5
Il mio consiglio è di evitare questo film come la peste, risparmiare i soldi per comprare una pizza e passare una piacevole serata sul divano guardando Balle Spaziali o L'Aereo più Pazzo del Mondo. Oppure, che diavolo, cercate su Youtube. Ho visto parodie amatoriali di gran lunga superiori a questo film. Se invece avete del denaro che vi brucia in tasca e un senso dell'umorismo ottenebrato, accomodatevi pure. Specie se siete adolescenti chiassosi: almeno non occuperete altre sale. PS: nonostante tutto, Scary Movie 5 è comunque più divertente di Box Office 3D. Anche questo fa riflettere.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog