Magazine Sport

Rugby: Cus Torino domenica in campo contro il Colorno

Creato il 25 aprile 2013 da Sportduepuntozero

Cus Torino Rugby - Foto Massimo PincaÈ andato in archivio il diciannovesimo turno nel girone B della serie A e finora il Ce.S.In. CUS Torino è uscito dal campo imbattuto almeno una volta contro qualsiasi avversaria tranne le prime quattro della classifica. Nelle ultime due settimane ha ceduto, dando anche la sensazione di poter vincere, all’Amatori Alghero e al Vicenza, quarto e terzo, e nelle prossime due partite il calendario opporrà i ragazzi di coach Regan Sue alle due squadre più continue del campionato, il Colorno e il Valpolicella, che non a caso occupano i primi due posti staccati di un punto.

«A Vicenza – spiega Alejandro Eschoyez, vice di Sue e responsabile della mischia, – abbiamo affrontato una squadra che sta facendo bene e con soddisfazione ho visto una partita equilibrata. Abbiamo gettato via parecchi punti lungo il percorso, altrimenti ora saremmo molto vicini ai veneti in graduatoria. Nel primo tempo ci hanno tenuti nella nostra metà campo, mentre nel secondo è toccato a noi esercitare una maggiore pressione. Mi sembra che nel complesso abbiamo cercato di giocare più di loro anche con i trequarti e purtroppo abbiamo sprecato alcuni palloni nelle fasi decisive».

In mischia chiusa invece i cussini hanno un po’ sofferto. «Per la prima volta siamo stati in difficoltà, ma erano assenti dall’inizio Narcisi e Iacob e durante il primo tempo e all’inizio del secondo sono dovuti uscire Bandieri e Modonutto. Senza i due piloni titolari e due atleti importanti di seconda linea ci è venuta a mancare l’ossatura del pacchetto, anche se i giovani che li hanno sostituiti hanno fatto la loro parte e con un po’ di esperienza in più in futuro faranno ancora meglio».

Confortati dalla prestazione di Vicenza, capitan Merlino e compagni si apprestano a ospitare domenica, alle ore 15,30 all’Albonico, la capolista Hbs Colorno. «Come non abbiamo avuto problemi ad affrontare la terza della classe – afferma Eschoyez – così non ne avremo contro la prima. Abbiamo rispetto per una compagine che sta disputando un grande campionato. Mi aspetto una bella sfida, molto dura davanti, in cui chi avrà più palloni di qualità potrà fare la differenza. Nel rugby non ci sono mai gare scontate. Il Colorno non potrà lasciare punti, per tenere dietro il Valpolicella, e noi faremo il possibile per tenergli testa. Il confronto con i migliori sarà per noi molto stimolante. All’andata ci mancavano D’Angelo, Heymans, Clyde-Smith e Modonutto e dopo un quarto d’ora si fece male Forte. Nonostante ciò lottammo e all’inizio del secondo tempo ci portammo anche in vantaggio».

Si sono concluse le regular season dei campionati Under 20 ed Eschoyez ha parole di elogio per gli atleti, i tecnici e i dirigenti cussini coinvolti. «Non è facile poter allestire due squadre e nel Nord Ovest ci è riuscito solo il Grande Milano, che però può contare sull’unione di cinque società. Anche il Viadana e il Calvisano, che occupano i primi due posti in Eccellenza, non ce le hanno. Oltretutto le nostre due compagini sono molto competitive, nonostante non sia facile gestire il doppio impegno ogni fine settimana. Quella che ha partecipato al girone piemontese lo ha vinto a punteggio pieno e a partire dal 5 maggio disputerà i barrage per salire in Elite. Il team appartenente al girone 4 lombardo si è invece piazzato terzo. Una complessiva dimostrazione di forza e organizzazione».

Oggi l’Under 14 del 1999 sarà impegnata in un torneo a Padova. Domenica a Grugliasco alle 11, l’Under 16 Elite, che ha chiuso sesta a pari merito con il VII Torino, affronterà in amichevole il San Mauro. La cadetta di serie C territoriale, attualmente quinta, alle 14,30 farà visita a Carmagnola al fanalino di coda Amatori 1974, nell’ultimo recupero stagionale.

 

Guarda dove praticare Rugby a Torino


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :