Magazine Sport

Rugby: il Cus Ad Maiora rugby perde la sua guida tecnica

Creato il 30 maggio 2014 da Sportduepuntozero

Regan Sue parla alla squadraA poche settimane dalla conclusione di una stagione trionfale, il CUS Ad Maiora Rugby 1951 non ha più la sua guida tecnica. Regan Sue si è infatti dimesso da capo-allenatore della prima squadra e direttore tecnico dell’intero progetto rugby. Il coach neozelandese, uno degli uomini con la maggiore esperienza internazionale del movimento, è stato, con la collaborazione di Alejandro Eschoyez, il grande protagonista della crescita del sistema della palla ovale cussina negli ultimi anni e della prepotente scalata della prima squadra, che è entrata a far parte dell’elite nazionale. Sue è arrivato a Torino cinque stagioni fa e ha preso in mano un gruppo molto giovane che militava in serie C1. Partendo dai fondamentali, lo ha fatto progredire in modo esponenziale, portandolo in relativamente poco tempo fino agli spareggi per l’ammissione alla A1.

«Il suo contratto era in scadenza -spiega il direttore sportivo cussino Salvo Lo Greco – ed essendo soddisfatti del lavoro da lui svolto in questi anni, avevamo intenzione di proporgli un rinnovo. Quando però ci ha comunicato la sua decisione di dimettersi, non abbiamo potuto che prenderne atto. Ne siamo profondamente dispiaciuti, perché si tratta di un professionista a 360°, che con i nostri ragazzi ha confermato le qualità di carisma e competenza che lo contraddistinguono. Li ha fatti migliorare giorno dopo giorno con un lavoro meticoloso, che non ha lasciato mai nulla al caso, e ha anche il merito di aver allevato al nostro interno una struttura tecnica di eccellenza assoluta».

Grande riconoscenza anche nelle parole di Paolo Sacco, responsabile della sezione rugby cussina: «Regan ci lascia un patrimonio che non va disperso e che ci impegneremo al massimo per capitalizzare. Lo ringraziamo con grande affetto per quanto ha fatto per la nostra società e può stare certo che rimarrà sempre nei nostri cuori. Gli auguriamo i migliori auspici per la sua attività futura, sicuri che dovunque andrà sarà in grado di distinguersi al meglio».

Non è stata una decisone facile per il tecnico maori. «Al CUS Torino – racconta – lascio molti fratelli, testimoni e protagonisti con me di cinque anni bellissimi. Quando ieri ho parlato con i ragazzi non sono riuscito a terminare il discorso, perché a un certo punto la commozione ha preso il sopravvento. Ci ho pensato e ho scelto di andare via soprattutto perché dopo tre promozioni tutto mi sembrava troppo tranquillo. Non è colpa di nessuno, semplicemente ho bisogno di tornare sul mercato, guardarmi attorno e mettermi alla prova in sfide nuove, per migliorare me stesso. Ho preso qualche contatto e vediamo cosa accadrà. Spero di essere riuscito a trasmettere ai ragazzi ciò che volevo. Se sono stato un buon allenatore per loro, lo capiremo ora».

Forzatamente anche per l’Ad Maiora si aprirà un nuovo capitolo. «Per la successione di Regan Sue – afferma Lo Greco -abbiamo già diverse opzioni e ci orienteremo verso la soluzione migliore».


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :