Magazine Attualità

Salone di Ginevra 2014: le supersportive Fiat

Creato il 08 marzo 2014 da Retrò Online Magazine @retr_online
Salone di Ginevra 2014: le supersportive Fiat mar 8, 2014    Scritto da Matteo Ferraro Pelle    Attualità, Motori, News, Tecnologia 0

Salone di Ginevra 2014: le supersportive Fiat

Rubrica motori: le supersportive FIAT al Salone di Ginevra 2014.Il lusso Italiano al Salone di Ginevra 2014 si è meritato la benedizione di Sergio Marchionne. La Maserati porta un tridente d’attacco (e chi altrimenti) fatto da Quattroporte, Ghibli Q4 e la concept Alfieri.
La Quattroporte è reduce da circa un anno di commercializzazione che ne ha confermato le enormi doti dinamiche e di comfort, tutte caratteristiche che la rendono molto appetibile in mercati come quello cinese.
La Ghibli, invece, sta spopolando: lo staff di Retrò vi conferma che ha avuto un grande impatto fuori dai nostri confini, ne abbiamo ammirate diverse durante il nostro viaggio alla volta del Salone. La S Q4 esposta estende le capacità della vettura grazie ad un V6 turbo da 410 CV e la trazione integrale.
La coupé Alfieri rappresenta un possibile futuro per la Gran Sport del Tridente. La meccanica, per il momento, è il noto connubio di V8 aspirato 4.7l di Maranello da 460CV con il cambio MC Shift. Le proporzioni sono emozionanti grazie all’interminabile cofano anteriore, ai quasi 2 metri di larghezza e soli 128 cm di altezza.
Lo stand Ferrari, come da consuetudine, è stato vittima di un assalto: quest’anno il presidente Montezemolo ci ha annunciato e mostrato la nuova California T, prima turbo delle Ferrari moderne. Il nuovo V8 4.0l eroga ben 560CV garantendo prestazioni notevoli, pur consumando il 15% in meno del precedente aspirato. La “cabrio-coupè” del Cavallino si rinnova, così, a tutto tondo incrementando notevolmente la fruibilità rispetto al modello precedente, imprescindibile per il ruolo che ritagliatole nella gamma. Inoltre sono state esposte anche le vetture attualmente in produzione a Maranello, tra cui la 458 Speciale svetta per prestazioni ed aggressività.
Tra le comunicazioni di Montezemolo in occasione del Salone, quella della collaborazione con Apple per l’onboard infotainment “CarPlay” è sicuramente una novella interessante, il matrimonio tra l’informatica di consumo e le automobili è ormai di pubblico dominio e non potrà che rafforzarsi con gli anni.
Grazie alle incredibili manovre di Marchionne, possiamo riferirci anche alla SRT Viper parlando di supercar di casa nostra, anche se il mito, la progettazione e la produzione del “super-serpente” restano a stelle e strisce. In questa edizione è stata presentata la Viper GTS che si contrappone alle già note SRT base e Track per un sapore più turistico. Per evitare fraintendimenti il motore resta sempre un 8.4l V10 da 640CV intenzionato a lanciarvi a velocità irragionevoli, ma in questo allestimento c’è una maggiore attenzione alla fruibilità e al comfort: i controlli elettronici sono più attenti, anche se regolabili su più step fino alla totale esclusione, gli interni pregiati e i dischi freno compositi, insieme ad altri accorgimenti, migliorano la vita a bordo. Solo manuale a 6 marce il cambio, gli “addetti ai lavori” escludono l’adozione di un automatico nel futuro prossimo, la Viper è una tradizione che deve restare fedele a se stessa.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog