Magazine Televisione

Sandra Mondaini in una clinica di Pisa

Creato il 06 luglio 2010 da Ilsegnocheresta By Loretta Dalola

Sandra Mondaini in una clinica di PisaSandra Mondaini ricoverata in terapia subintensiva da alcuni giorni nella clinica Pisa a causa di gravi problemi respiratori. L’attrice è curata dal professore Giovanni Battista Cassano, suo amico di lunga data, e che l’aveva seguita anche dopo la scomparsa di Raimondo Vianello.

Inizialmente era in condizioni respiratorie piuttosto difficili, essendo anche una forte fumatrice; dopo alcuni giorni il quadro clinico è migliorato, ma rimarrà ancora ricoverata nella struttura sanitaria pisana perchè necessita di monitoraggi e controlli frequenti.

Non  mi sorprende affatto che il suo fisico non riesca più a riprendersi e lentamente ceda. Il forte, cupo, lacerante dolore per la perdita dell’amato marito con il quale ha condiviso ben 50 anni, non passa: ”Il mio dolore non finirà mai”, dice l’attrice e stando ai fatti sembra proprio così. Vianello ha portato via con sé una parte di lei, forse la migliore.

Sandra Mondaini in una clinica di Pisa
Un dolore che urla, una ferita aperta nell’anima, la non accettazione che rende qualsiasi percorso di vita inutile.

Solitamente il processo di lutto richiede tempo e pazienza, durante i quali il dolore è inalienabile ma con il tempo la sofferenza arriva ad una  fine per lasciare il posto ai ricordi dei momenti belli passati insieme.

Ma Sandra non ha più sorrisi, non ha voglia di reagire, niente di niente. Sembra vittima di un presente che non accetta semplicemente perché non può più condividerlo con forse l’unica persona più importante della sua vita: Raimondo.

L’affetto dei suoi fan, da quelli che la amavano per Sbirulino a quelli che non si perdevano una puntata di “Casa Vianello”, la segue con trepidazione, ma nel nostro cuore sappiamo tutti che è solo questione di tempo…

Quell’amore forte, reciproco. vuole riunirsi e Sandra ha fretta di farlo!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine