Magazine Informazione regionale

Sanità sicilia? Servizi migliori

Creato il 07 aprile 2014 da Makinsud

Sanità e Sud Italia, un binomio che purtroppo non sempre suggerisce l’idea di un’associazione positiva, ma questa volta, per quanto riguarda la sanità nel Mezzogiorno, un esempio significativo e da imitare viene proprio da Siracusa. Infatti, in questi giorni è stata presentata la bozza di un importante Decreto Assessoriale che riguarda il rinnovamento e la riqualificazione della rete ospedaliera in Sicilia.

stanza_reparto_quarto_piano_1

Tale decreto fa quindi sperare in un miglioramento dell’organizzazione sanitaria in Sicilia, che talvolta delude le aspettative dei pazienti e delle loro famiglie. In particolare, un importante passo avanti riguarda la provincia di Siracusa, che prevede l’assegnazione di 836 posti letto, assicurando in questo modo il regolare svolgimento delle funzioni all’interno degli ospedali. Le strutture sanitarie che potranno godere di nuovi posti letto saranno l’Ospedale Umberto I di Siracusa, gli Ospedali riuniti Avola/Noto, l’Ospedale Muscatello di Augusta e l’Ospedale di Lentini, i quali non scendono al di sotto della soglia dei 120 posti letto minimi previsti. Nello specifico sono stati assegnati 710 posti letto acuti, 120 post acuti e 6 posti letto per i day hospital, realtà sanitaria sempre più diffusa negli ultimi tempi, che si basa su una gestione dell’assistenza ospedaliera che prevede la degenza del paziente di mezza giornata, il tempo necessario per accertamenti o esami.

ospedale-Umberto-I

Per poter funzionare meglio ed assicurare servizi adeguati ed efficienti a tutti i pazienti, è necessario che la sanità pubblica vada in contro a delle modifiche e a delle riorganizzazioni. Proprio questo è l’intento rivelato dal Decreto Assessoriale, allo scopo di far sentire la sanità pubblica maggiormente vicina ai cittadini, che spesso si rivolgono a quella privata con allo scopo di ottenere un livello qualitativo di servizi più alto. Ciò che il contenuto del decreto riflette, è la volontà di dare un nuovo volto alla sanità pubblica in Sicilia, dotandola di una qualità che non deve essere inferiore a quella privata, come spesso accade. A tal proposito l’inserimento di nuovi posti letto negli ospedali siracusani, non è la sola iniziativa promossa per la il miglioramento della rete ospedaliera, ma sono state proposte molte altre importanti iniziative. Tra queste emerge una nuova e più intensa distribuzione di alcuni reparti sul territorio, e ciò contribuisce a fortificare la sanità pubblica e ad alimentare una nuova fiducia da parte dei cittadini. Infatti si punta al mantenimento e alla diffusione, ad esempio, del reparto oculistica fino a quello di terapia intensiva dell’unità coronarica.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog