Magazine Cinema

Sapore di te dei fratelli Vanzina, la nostalgia per gli anni ’80

Creato il 11 gennaio 2014 da Oggialcinemanet @oggialcinema

Sapore di te dei fratelli Vanzina, la nostalgia per gli anni ’80

11 gennaio 2014 • Primo Piano, Vetrina Cinema, Videos •

Il consiglio di Marta Pirola

Summary:

Dopo Sapore di Mare arriva nelle sale italiane Sapore di te

A trent’anni da Sapore di Mare, che iniziava negli anni ’60 e finiva nel presente dell’epoca, cioè nel 1983, i fratelli Vanzina portano sul grande schermo un altro lungometraggio corale, simile al suo predecessore per lo sguardo nostalgico al passato perduto: Sapore di te.

Quest’ultima fatica, che, come tiene a precisare Carlo Vanzina, non è un sequel del successo degli anni ’80, si apre sulle spiagge di Forte dei Marmi nell’estate del 1983 e, seguendo le vicende dei suoi numerosissimi personaggi, prosegue attraversando tutto il 1984 per poi chiudersi nell’85. Prevedibilmente, in Sapore di te, i protagonisti hanno scarsa connotazione psicologica e cliché e macchiette si sprecano: c’è il politico (Salemme) che cerca di piazzare la sua amante (Autieri) in un film, i due compagni di università invaghiti della stessa ragazza (Saunders), il bagnino piacione che seduce le straniere, la giovane laureanda (Martina Stella) che si innamora del ragazzo del posto (Pasotti) e la famiglia Proietti (Brilli e Mattioli) che ha nostalgia degli anni ’60!

Sapore di te

Serena Autieri e Nancy Brilli in una scena di Sapore di te

Insomma, un inventario quasi completo di situazioni problematiche, ma non troppo, in grado sia di calamitare gli spettatori allo schermo con la leggerezza tipica di un certo tipo di commedia, sia di emozionare i nostalgici, sia di far rivivere ai giovani di oggi un’epoca, apparentemente spensierata, che non c’è più. E non solo, perchè, secondo Carlo Vanzina, Sapore di te è un film, così come lo era il vecchio Sapore di Mare, dove si mischia il divertimento e il sentimento, (e dove) forse, anzi, la parte sentimentale è anche più forte.

Gli inventori del cinepanettone Enrico e Carlo Vanzina, grazie alla Medusa Film, alla International Video 80 e soprattutto alla loro formula vincente che, non dimentichiamo, è iniziata proprio con Sapore di Mare, sono quindi pronti per uscire nelle sale italiane il 9 gennaio e a scommettere di nuovo sulla fedeltà del proprio pubblico. Lo scorso anno sono stati discretamente premiati al box office con Mai Stati Uniti, ma quest’anno basteranno i nomi noti di Sapore di Te, Maurizio Mattioli, Vincenzo Salemme, Nancy Brilli, Giorgio Pasotti, Martina Stella (solo per citarne alcuni) a rimpiazzare la Marina Suma, il Jerry Calà o il Christian De Sica di Sapore di Mare del 1983?

Non resta che attendere gennaio per scoprirlo. Nel frattempo, anche i più scettici potranno scaldarsi un po’ crogiolandosi al sole delle bellissime immagini delle coste della Versilia.

di Marta Pirola per OggialCinema.net


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :