Magazine Attualità

Se potessi avere tre milioni al mese!

Creato il 02 gennaio 2013 da Freeskipper @freeskipperIT
Se potessi avere tre milioni al mese! Caro gli fu quel "sì"... Silvio Berlusconi verserà alla ex moglie Veronica Lario centomila euro al giorno!!!, tre milioni di euro al mese!!!, 36 milioni in un anno!!!, ma manterrà la proprietà della villa di Macherio e non sarà modificato l'assetto delle società che fanno capo all'ex premier. Rispettato l’articolo 156 del codice civile, che analizza i parametri necessari per il mantenimento del tenore di vita analogo a quello goduto durante la convivenza. È questo l'esito della causa di separazione "non consensuale" tra i due ex coniugi sancito in una sentenza depositata nei giorni scorsi e che pone fine a una vicenda durata tre anni. I due hanno rinunciato a chiedere "l'addebito di colpa" all'altro coniuge. La sentenza è stata depositata dai giudici della Nona sezione civile del Tribunale di Milano, in gran segreto, proprio il giorno di Natale. Si chiude, così, un’azione giudiziaria iniziata addirittura nel 2007, con quella famosa lettera di Veronica, pubblicata da Repubblica, "sulla mia dignità di donna". La goccia che fece traboccare il vaso, lo ricordiamo, fu la presenza, alla festa a Casoria, della 18enne Noemi Letizia. Ma oggi è stata messa la parola fine, forse quella definitiva! Perchè, si sa, quando di mezzo ci sono i soldi, una barca di soldi, trovare un’intesa è sempre molto difficile. Se a questo si aggiunge poi che le persone in questione sono famose, ricche, potenti e con alle spalle festini, bellissime donne e tradimenti… beh, il cocktail è servito. Si chiude, dunque, a suon di soldi un matrimonio durato 22 anni, che ha dato alla luce tre figli oggi tutti impegnati all’interno delle aziende di famiglia. Care ragazze, sposarsi è ancora oggi una buona forma d'investimento, molto redditizia per il presente, basta sposare la persona giusta, ma anche e soprattutto per il futuro, sempre che si divorzi dalla persona giusta!!!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :