Magazine Attualità

Sicilia docet

Creato il 30 ottobre 2012 da Ritacoltellese
Sicilia docet
Da: Questo blog - Rita Coltellese
26 febbraio 2012: dal post "Italiani derubati dai partiti"
Gli italiani votarono CONTRO il finanziamento pubblico dei partiti perché sapevano benissimo che tali formazioni giuridicamente PRIVATE avrebbero intascato il denaro pubblico senza rinunciare ad altri introiti comunque arraffati.
Cosa pensano di fare gli italiani onesti e derubati? Vogliono continuare ad essere derubati e menati per il naso? Sono così rassegnati a tale ignobile condizione da non avere la forza di ribellarsi con una disobbedienza totale a dare loro il voto? Perché non fare una silenziosa, civile, sprezzante rivoluzione incruenta? Andranno così a votare solo quelli che con i partiti ci CAMPANO. Quelli che dei soldi che non volevamo avessero ci vivono... Tutti gli altri, quelli depredati da tasse che finiscono così male, possono far sentire il loro silenzioso disgusto, il loro giusto sdegno, non votandoli più!
Come possono gli italiani non sentirsi offesi e presi per i fondelli davanti ad ogni privazione: nella sanità, nelle scuole dei nostri figli, nelle previdenze, nel lavoro... "perché non ci sono più soldi"?!!!!
ECCO DOVE SONO I NOSTRI SOLDI : LA' DOVE AVEVAMO DETTO CON IL VOTO CHE NON DOVEVANO STARE!!!
+++++++++
Stavolta ho preso lo spunto da quanto scrissi in febbraio. C'era appena stato il furto di Lusi di cui Rutelli e Bianco non si erano accorti... poverini!!Certo con milioni di euro a disposizione può sfuggire!!!Oggi apprendiamo che Lusi ha già ottenuto di fare il carcere in una specie di convento: dalle immagini del servizio televisivo sembrava un gran bel posto!!Giusto! Mica è un povero ladro di polli! Quelli, i ladruncoli comuni, debbono stare in sei, sette per cella e in galera!Sicilia docetRutelli invece è ricicciato con la sua nota faccia da c.... nella trasmissione Agorà dove ha detto un pacco di ipocrite str...... sempre con la giusta faccia da c.....Lui ha vinto le elezioni in Sicilia perché (quanto è bravo!) ha appoggiato l'ex sindaco di Gela, antimafia... e Gela è così piena di mafia!Il fatto che ha vinto su una rappresentanza di votanti che è al disotto del 50% non gli toglieva lo sciocco sorriso che inalberava...E qui bisognerebbe citare un altro mio post, del 23 maggio 2012:

"Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere"


Sicilia docetSicilia docetSicilia docet

Non sono d'accordo con il politologo Bongiovanni, intervistato da Gad Lerner durante la sua trasmissione di ieri sera, il quale diceva che, secondo lui, alle politiche  il fenomeno Sicilia non si ripeterà: invece penso che la Sicilia sia solo l'inizio dello sputo in faccia che gli Italiani finalmente hanno deciso di dare a codesti ipocriti, egoisti, individualisti e bugiardi, che pensano che negando i fatti conclamati il popolo beota si beva le loro chiacchiere.Dicono che Berlusconi sia anormale sul piano psichico, ma mi sembra che quanto a rimozione della realtà sia in ottima compagnia!Ma cosa credono costoro? Quali storielle si raccontano? Sanno che gli Italiani vanno in giro per l'Europa e sentono come si vive negli altri Paesi Europei? Che non sono degli Eden, certo, ma quello che accade qui i tedeschi, i francesi, gli inglesi, gli olandesi, dicono che da loro non esiste! Nessuno prende le prebende che prendono i politici italiani, nessuno si vota milioni di euro per "attività politica", nessuno si mette sotto i piedi un referendum popolare, nessuno va da Ikea con la scorta (vedi post "Puah!" del 24 maggio 2012), o a comperare le scarpe come la signora Polverini! Questi continuano a parlare come se fossero vergini mentre battono il marciapiede!Giornalisti coraggiosi glielo dicono, glielo ripetono, ma loro imperterriti continuano a parlare come se davvero avessero la mente chiusa (mente captus)!E si meravigliano dell'astensionismo? Cercano una chiave di lettura?! Ma che è una barzelletta? Rimozione, follia?La gente non vuole più essere derubata con il proprio assenso. Il messaggio è: "Rubate ma non per mio mandato. Non posso impedirlo, perché vi fate le leggi come vi pare, ma non vi voto."E non si inventassero le paroline, per sminuire inutilmente questo fatto eclatante, del tipo: "non bisogna fare del populismo"! Frase idiota che non vuol dire niente e che vuole insinuare un pensare da popolo superficiale, che non conosce fino in fondo i problemi del governare.

Il popolo si è semplicemente stufato di pagare tasse senza averne un ritorno, anzi perdendo quello che si era conquistato, ed accetterebbe pure, (tanto è vero che ha accettato il governo Monti, uno che viene dal mondo della finanza e che il popolo ha capito benissimo che non può fare tutto quello che avrebbe voluto fare a causa dei veti dei partiti), ma non può accettare che mentre si stringe la cinghia si scopre che mezze calzette arraffavano milioni di euro "deliberati" a cuor leggero.
Dunque la Sicilia è solo l'inizio. E mi fa ridere chi dice che così "è a rischio la democrazia"! Perchè questa delle ruberie, delle leggi ad hoc affinché alla partitocrazia vadano milioni di euro e vitalizi e benefit che nessun altro cittadino ha... è per loro una democrazia?  
Sicilia docetL'attuale presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog