Magazine Bambini

SILENZIO ovvero IL DIRITTO DEI BAMBINI AD ASCOLTARLO

Da Vale
Eccomi Piccolalory. Non potevo mancare e dunque arrivo con un po' di ritardo (siamo al secondo giro di influenza!!).
"Mamma perché non parli? Perché stai zitta? Sei arrabbiata con noi?".
Il silenzio a casa mia è una variante che non contempliamo molto spesso. Tre sono le eccezioni: lettura di libri, ascolto di musica e mamma arrabbiata... e comunque non è poco.
Un po', al momento abitiamo su questa simpatica strada:

SILENZIO ovvero IL DIRITTO DEI BAMBINI AD ASCOLTARLO

Dal balcone...


Quindi: se vogliamo parlarci, ascoltarci o leggere, dobbiamo tenere chiuse le finestre. Quando passa un camion o un autobus, non vi dico... la vetrina in sala trema.Questa cosa fa molto soffrire K. abituato in un quartiere più tranquillo. Perché la questione è anche questa, se tu il silenzio non ce l'hai a portata di mano, non lo puoi apprezzare, perché semplicemente non sai cos'è... e così un po' i miei gnomi.Per fortuna tra pochi mesi andremo a vivere qui:

SILENZIO ovvero IL DIRITTO DEI BAMBINI AD ASCOLTARLO

Prato davanti a casa...

E qui si sente il silenzio, eccome.Questo è il nostro grande passo. Il rumore più forte è quello del campanile della chiesa dall'altra parte della strada. Di domenica ci "disturbano" i piccoli aerei che trasportano gli alianti. E i cavalli in pensione nella casa più avanti. Questo per noi è un sogno che si avvera, comandato anche dal desiderio di silenzio.Ma naturalmente i più eccitati sono i bambini, tanto che Gnomo Uno a Babbo Natale quest'anno ha chiesto un microfono direzionale. Eh??? Sì, questo:

SILENZIO ovvero IL DIRITTO DEI BAMBINI AD ASCOLTARLO

Microfono direzionale

Questo strumento (potentissimo!! in casa non si può usare se no diventi sordo) serve per ascoltare il silenzio. Potenzia i suoni in modo da poter ascoltare i versi degli animali.Ora, qui in città più che animali sente tutte le chiacchiere dei pedoni, i motorini che sfrecciano come razzi e i rumori del cantiere affianco (oh, forse qualche verso di topo l'avrà sentito...).I pochi giorni in cui non è stato malato, al mare, andava in girò con queste cuffie in testa... e in effetti forse non cercava rumori, ma cercava silenzio...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il diritto agli odori

    diritto agli odori

    Anche annusare per loro è crescere: lasciamoglielo fare! Leggere il seguito

    Da  Mapom
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ
  • Il diritto al dialogo

    diritto dialogo

    Spesso crediamo che i bambini piccoli non capiscano bene le nostre parole o il loro significato, e che non siano in grado di esprimere ancora la loro opinione... Leggere il seguito

    Da  Mapom
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ
  • I sogni dei bambini

    Mamme e papà vi siete mai soffermati ad ascoltare i sogni che i vostri bambini vi raccontano? E’ importante che i bambini si sentano capiti ed ascoltati, anche... Leggere il seguito

    Da  Infanziadelbambino
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ, PER LEI
  • L’ironia precoce dei bambini

    L’ironia precoce bambini

    Ecco i risultati di una ricerca canadese che ribalta le teorie sostenute finora sulla capacità dei piccoli di comprendere i paradossi. Leggere il seguito

    Da  Rossellagrenci
    BAMBINI, FAMIGLIA, SCUOLA
  • I diritti dei bambini

    Gli adulti hanno riflettuto a lungo su quali necessità hanno le bambine e i bambini e che cosa è importante per loro. Un gruppo di adulti di molti diversi... Leggere il seguito

    Da  Cinzial
    BAMBINI, FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • I Diritti dei Bambini

    Diritti Bambini

    Il 20 novembre le Nazioni Unite celebrano la giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, in occasione di questa giornata si prevede l’apertura di vari spazi... Leggere il seguito

    Da  Ieffe
    BAMBINI, CONSIGLI UTILI, FAMIGLIA
  • Il diritto di crescere

    La Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è un Patto traStati approvato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20... Leggere il seguito

    Da  Simonetta Frongia
    BAMBINI, FAMIGLIA, SOCIETÀ