Magazine Informazione regionale

«Sindaco, riunisca subito il Cda»

Creato il 04 dicembre 2013 da Nonzittitelarte

«Sindaco, riunisca subito il Cda»TEATRO LIRICO. Zedda rassicura il Consiglio comunale: convocazione entro la prossima settimana Serve un nuovo sovrintendente: lettera dei quattro consiglieri “superstiti”

La corrispondenza tra consiglieri d’amministrazione, presidente della Fondazione e ministero non è mai stata così fitta: nell’ultima settimana si contano più di dieci lettere tra diffide, richieste di convocazione del Cda, dimissioni, comunicazioni del Mibac. L’ultimo documento è di ieri mattina ed è firmato dai consiglieri “superstiti” Gualtiero Cualbu, Maurizio Porcelli, Giovanni Follesa e Giorgio Baggiani (quest’ultimo riammesso dal Tar): chiedono al sindaco Zedda di fissare una riunione del consiglio d’amministrazione per la «riattivazione della procedura per la selezione del soprintendente partendo dal riesame dei curricula arrivati alla Fondazione» e per discutere la situazione dei contratti per quasi tutte le «figure apicali» del teatro.
Lunedì, in via Sant’Alenixedda, è arrivata una lettera del neocommissario straordinario Pier Francesco Pinelli: chiede se il teatro voglia accedere al fondo straordinario per il risanamento delle Fondazioni liriche. I soldi stanziati dal Governo sono riservati ai tanti teatri travolti dai debiti, che devono però presentare un piano di risanamento che comprenda la riduzione del personale. Per il ministero, anche il Lirico potrebbe fare un passo simile: «Si ipotizza che codesta Fondazione potrebbe ricadere in tale fattispecie». Ecco perché Pinelli chiede una delibera del Cda entro dieci giorni.
Ieri in Consiglio comunale il sindaco ha spiegato: «Siamo a un bivio: dobbiamo decidere se aderire al fondo, che prevede un cronoprogramma, o no». Il Cda potrebbe essere convocato, e questa è una novità, entro la prossima settimana: «Spero di ricevere prima il parere del ministero, che a sua volta ha chiesto un parere legale sulla operatività del Cda. Ci sono scadenze importanti, come il via libera alla stagione sinfonica e il bilancio».
Giuseppe Farris, che aveva presentato un’interrogazione sull’argomento, ha replicato al sindaco: «Non si capisce che cosa si debba decidere riguardo al fondo straordinario, visto che i conti dovrebbero essere in ordine, come ha detto lei in una recente conferenza stampa». Per quanto riguarda il Cda, Farris ha osservato: «Non ha ancora nominato il sostituto di Cincotti: la sua volontà è di paralizzare il teatro, per arrivare a un commissariamento in capo a lei o a una persona a lei gradita». (m. r.)

FONTE: Unione Sarda

condividi con Facebook
Condividi su Facebook.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog