Magazine Cinema

Spider-Man in Avengers: Infinity War (La cronostoria)

Creato il 15 gennaio 2015 da Paopru

Ad Aprile del 2012 eravamo tutti al cinema per vedere quel capolavoro nerd di Joss Whedon conosciuto come I Vendicatori. Stati bravi a non farcela patire l’assenza di Spider-Man, anche perchè fino a pochi mesi fa un crossover tra il suo franchise e la Marvel sembrava follia pura. E invece…Oggi ComickBookMovie.com rumoreggia la notizia bomba che Spider-Man effettivamente potrebbe apparire nel 2018 in Avengers: Infinity War, in un contesto Marvel molto diverso da quello attuale. Ecco allora come ci siamo arrivati e cosa succederà ai nostri amati supererori.

In un lontano passato - La Marvel annega nei debiti, è solo una piccola società editoriale di fumetti che ormai leggono solo i nerd un po attempati. Leggere i fumetti è sinonimo di sfiga, di solitudine e di sociopatia. Per evitare il tracollo, vende i diritti di sfruttamento dei suoi eroi alle major di Hollywood, le quali avevano puzzato il grosso affare già da tempo: portare il pantheon di supereroi al cinema usando le nuove tecnologie digitali. Daredevil, Fatastici 4 e X-Men vanno alla Fox, Spider-Man alla Sony, Hulk alla Universal.

2227
2000 D.C. - Il giovane regista Bryan Singer, con all’attivo solo film a budget contenuto come L’Allivo e I Soliti Sospetti, porta sul grande schermo gli X-Men e fa il botto. Tutto funziona bene, il film piace e non è più solo una trasposizione fumettistica dei personaggi (come i Batman di Schumacher) al cinema, ma un qualcosa che guarda alla loro dimensione emotiva in un contentesto dark. Le Major cominciano a sentire odore di dollari.

2002 D.C - Sam Raimi gira Spider-Man. Progetto a lungo valutato come impossibile che passa prima tra le mani di James Cameron (che si inventa di eliminare lo spararagnatele inserendo l’idea della mutazione genetica di Parker) e poi per quelle di David Fincher. Il film è un successo.

2007 D.C - Esce Spider-Man 3 ed è una cagata pazzesca. Un film talmente brutto che ancora oggi Raimi chiede scusa a giorni alterni. E’ la fine del franchise? No, perchè la Sony per non perdere i diritti di sfruttamento (come accadrà con Daredevil per la Fox e Hulk per la Universal) è costretta a produrre un film ogni cinque anni. Ecco che mette in cantiere il reboot dello scalamuri.

Spider-Man
2012 D.C. - Ad aprile arriva al cinema I vendicatori, prima riunion di supereroi della storia sfruttando l’onda dei precedenti film Marvel (nel mentre venduta alla Disney Pictures). Ora la Marvel ha pieno controllo delle sue creature e sa bene dove e come mettere le mani. I singoli film Ironman, Captain America, Hulk e Thor aprono la strada al film di Joss Whedon concludendo la cosidetta Fase 1. A luglio, in pompa magna la Sony distribuisce The Amazing Spider-Man, completamente rinnovato nel cast e nella crew. Sempre una storia di origini, ma con un taglio che si rifà agli albi Ultimate del personaggio. Arcinemico monodimensionale (Lizard), storia banale e un costume che fa storcere il naso a molti. Il pubblico apprezza lo sforzo e va a vederlo, ma qualcosa non va.

2014 D.C - Ad aprile esce The Amazing Spider-Man 2. Promette di fare il botto grazie a un villain davvero cazzuto come Electro, ma la porcata è dietro l’angolo. La Sony mette sul piatto anche altri personaggi come Rhino e Goblin, decidendo di uccidere Gwen Stacy alla fine della pellicola. Inoltre taglia la partecipazione di Mary Jane insala di montaggio e semina per il film, indizi sulla morte dei genitori di Parker. Il film è fatto male a livello di sceneggiatura e infatti anche se pieno di costosissimi effetti speciali fallisce al botteghino, incassando meno del primo capitolo.

images
2014 D.C - A luglio il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige annuncia al Comicon di SanDiego i nuovi progetti della Casa delle Idee, rivelando le date di uscita di Doctor Strange, Pantera Nera, Capitan America: Civil War e il futuro film degli Avengers, che sarà diviso in due parti.

2014 D.C. - A settembre alcuni rumor sostengono che la Sony è nella merda. Spiderman è andato male, la produzione del film su Venom procede a rilento, il film sui Sinistri Sei (per la regia di Drew Goddard) è un progetto molto rischioso e dovrebbe uscire al cinema nel 2016, precedendo The Amazing Spider-Man 3. Nell’aria c’è però l’idea di prestare Spider-Man alla Marvel, inserire il personaggio nei futuri progetti e soddisfare le pressanti richieste del fandom.

2014 D.C. - A dicembre accade l’impensabile. Sony è colpita da un massiccio attacco hacker ad opera del regime dittattoriale della Corea del Nord. L’intento è scoraggiare l’uscita del nuovo film di James Franco e Seth Rogen The Interview, pellicola nel quale i due si prefiggono di uccidere il paffuto dittatore Kim Jong-un. Vengono rubati dati sensibili, mail tra dirigenti, piani strategici e sparate a zero contro lo star system in un fuoco incrociato al “tutti contro tutti”. Si apprende del dialogo Sony-Marvel per includere Spider-Man nell’ MCU (Marvel Cinematic Universe) e di misteriosi tavoli di trattative. La Marvel in sostanza ha piena libertà creativa e di sfruttamento del personaggio, la Sony co-finanzierà il progetto ottenendo una percentuale sugli utili.

2015 D.C. - A gennaio le trattative sembrerebbero concluse. Spider-Man dovrebbe apparire in Avengers: War Infinity part I e non più con la faccia di Andrew Garfield. Si vocifera un ennesimo re-casting in cui pare che in cima alla lista di preferenze ci sia Logan “Piercy Jackson” Lerman. Avengers: Infinity War sarà un film con una diversa formazione di vendicatori e ci si arriverà grazie a una serie di eventi che ComicBookMovie.com sintetizza così (SPOILERS!):

  1. Bucky (il soldato d’inverno) si rivelerà come il sicario che ha ucciso il padre di Tony Strak. Questo fatto creerà la prima scintilla di rivalità tra il Capitano e Ironman. Al termine di Captain America: Civil War Steve Rogers troverà la morte per mano di CrossBones.
  2. Non è chiero ancora che fine farà Ironman. Voci di corridoio parlano di un suo allontanamento nello spazio (magari per incontrare Peter Quill).
  3. In Thor: Ragnarok molti Asgardiani troveranno la morte e il dio del tuono verrà confinato in una prigione galattica.

Con tre dei principali Avengers fuori gioco, le certezze di un rimpiazzo nella formazione originale si fanno più concrete. Anche perchè in Avengers: War Infinity il villain da combattere sarà Thanos, mica cazzi. Oltre a Spider-Man alcuni possibili candidati possono essere: Quicksilver, Scarlet Witch, Visione, Pantera Nera, Dr. Strange, Ant-Man, Wasp, Captain Marvel, Luke Cage, Daredevil, Iron Fist, Jewel/Power Woman, qualcuno dei Guardiani della Galassia o alcuni Inumani.

E i vecchi Avengers? I piani prevedono un loro ritorno in Avengers: Infinity War part II. Se tali rumor troveranno conferma, la Warner-DC non avrà nulla da temere: nelle condizioni attuali in cui versa potrà solo girarsi su di un fianco e morire dignitosamente, e pace all’anima sua.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog