Magazine Attualità

Spigolature economiche della settimana, 27 dicembre

Creato il 27 dicembre 2014 da Nicolamisani

Spigolature economiche della settimana, 27 dicembre

Lo "smog ring" di Daan Roosegarde racchiude 1.000 metri
cubi di smog in un millimetro cubo di carbonio 

La Food and Drug Administration americana ha autorizzato i gay e i bisessuali maschi a donare sangue, dopo anni di bando, ma solo se non sono andati a letto con un uomo negli ultimi 12 mesi. Il designer olandese Daan Roosegarde ha proposto al sindaco di Pechino di installare aspiratori di inquinanti per produrre cubetti di carbonio da montare sugli anelli. L'autorità antitrust italiana ha multato il servizio di informazioni turistiche TripAdvisor per 500.000 euro, con l'accusa che diffonde recensioni fasulle sugli alberghi. L'Unione Europea ha scoperto che DAF, Daimler, Iveco, Scania, Volvo e MAN partecipano da 14 anni a un cartello segreto per controllare i prezzi dei camion e bloccare la ricerca sulla riduzione dei consumi e delle emissioni. Alstom ha confessato di avere corrotto funzionari in Indonesia, Arabia Saudita, Egitto, Taiwan e alle Bahamas, ottenendo contratti per oltre 4 miliardi di dollari; pagherà una multa di 772 milioni di dollari, anzi la pagherà General Electric, che ha avuto la fortuna di acquistare pochi mesi fa la divisione impiantistica del gruppo francese. BP ha chiesto uno sconto sulla multa per lo sversamento di petrolio nel golfo del Messico del 2010, lamentandosi del crollo del prezzo del greggio. Il ministro per il petrolio dell'Arabia Saudita ha dichiarato che lascerà che il prezzo scenda ancora, anche fino a 20 dollari, per rovinare i concorrenti con tecniche estrattive costose, come le sabbie bituminose in Canada, lo shale gas negli USA, i giacimenti a grandi profondità in Brasile e nell'Artide. Il Nicaragua ha iniziato i lavori per un canale di 278 chilometri che collegherà l'Oceano Pacifico all'Atlantico, in concorrenza con Panama. Mani misteriose hanno tolto alla Corea del Nord il servizio internet per oltre 9 ore, facilitate dalle poche vie di collegamento del paese comunista alla rete mondiale, solo 4, contro le 5.000 di un paese di simili dimensioni come Taiwan. Un emendamento alla legge di stabilità italiana ha ridotto l'IVA sull'origano per l'alimentazione dal 20% al 6%, mitigando la disparità di trattamento con le altre erbe aromatiche, tassate al 4%; sopravvive l'annoso problema della cipolla in polvere, soggetta ad aliquota del 10%, mentre quella a fette è al 4%.Nicola Misani su Twitter: Segui @nicolamisani

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine