Magazine Basket

Suns di fronte al loro tabù: gli Spurs

Creato il 03 maggio 2010 da Basketcaffe @basketcaffe

steve nashDal 2003 si sono incontrate nella post season per quattro volte e il risultato è sempre stato lo stesso: vittoria Spurs. Che fosse primo turno o finale di Conference poco cambiava, il trio Duncan-Ginobili-Parker aveva sempre la meglio su Phoenix, ne è nata una rivalità vera anche con alcuni capitoli spiacevoli (il colpo di Horry a Nash e la conseguente rissa che ha tenuto fuori alcuni importanti giocatori di Phoenix nelle gare decisive) ma quest’anno i Suns vogliono sfatare questo tabù per centrare un risultato che ad inizio stagione pareva insperato, ma che a questo punto è alla portata di Nash e compagni: la finale della Western Conference.

Phoenix ha superato Portland dopo sei partite, rischiando solamente all’inizio con la sconfitta casalinga in gara 1, da li in avanti la squadra di McMillan non è riuscita a trovare il modo di fermare la corsa dei Suns che con Alvin Gentry in panchina, è tornata a giocare nello stile “D’Antoni”, quello cioè che meglio si addice a giocatori come Nash, Richardson, Stoudemire. Dopo essere arrivati sul punto dell’implosione, fino alla chiusura del mercato Amar’e è rimasto nella lista dei partenti e il GM Kerr ha cercato di piazzarlo ovunque, la squadra si è ricompattata attorno al suo leader naturale: Steve Nash; il playmaker canadese sta giocando in maniera celestiale e a colpire non sono di certo i 15 punti di media, ma quanto i 9.8 assist che hanno rimesso in gioco giocatori che si pensavano finiti, uno su tutti quel Jason Richardson che nei playoff sta viaggiando a 23.5 punti, 6.8 rimbalzi, 52.7% dal campo, 51.2% da tre e 80.8% ai liberi! E’ lui la chiave della serie, è lui che può spostare gli equilibri di questa squadra.

manu ginobili
La bestia nera dei Suns sono texani e nell’ultimo decennio NBA hanno formato una dinastia dominando in lungo e in largo. Tutti pensavano che gli Spurs fossero in un lento ma inesorabile declino, più che giustificato per come è strutturata l’NBA, e invece eccoli ancora qua, in semifinale di Conference, dopo aver eliminato in sei partite Dallas, che per quasi tutti gli addetti ai lavori erano i più temibili avversari per i Lakers. Attorno al solito quartetto (oltre ai tre giocatori ci inseriamo anche Popovich!) è stata costruita una squadra solida, che basa tutto il suo gioco su regole fisse che però funzionano da almeno dieci anni, ma con alcuni giovani pescati qua e là al draft, sempre con scelte molto indietro, capaci di dare nuova linfa.
George Hill è senza dubbio uno di questi e molto probabilmente partirà ancora lui in quintetto base mentre Parker uscirà dalla panchina per cambiare il ritmo della gara; un altro giovanissimo è Totò McDyess… ah no, ha 35 anni! Rigenerato dopo i tantissimi infortuni, per lui questa potrebbe essere veramente l’ultima speranza dopo esserci andato vicinissimo con Detroit ma senza riuscirci, con Dallas ha giocato in maniera perfetta.

Giusto per il mero desiderio di farmi deridere quando sbaglierò, dico il mio pronostico: 4-2 Suns, quest’anno ce la fanno!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La caduta degli Spurs

    caduta degli Spurs

    Questa volta sembra davvero finita, per gli Spurs la sconfitta per 4-0 subita contro i Phoenix Suns nella semifinale della Western Conference sembra essere la... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • Playoff NBA: i Suns pareggiano la serie

    Playoff NBA: Suns pareggiano serie

    Esaltante vittoria dei Phoenix Suns che pareggiano la serie vincendo 106-115 con una grande prova di squadra che manda sei uomini in doppia cifra. Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • Suns pronti a sorgere di nuovo

    Suns pronti sorgere nuovo

    L’uscita in semifinale della Western Conference per mano dei Lakers non può macchiare la stagione dei Phoenix Suns, arrivati fino a questo traguardo sorprendend... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • I Suns prendono Turkoglu e Childress

    Suns prendono Turkoglu Childress

    Turkoglu Si muovono ancora le acque del mercato NBA: stavolta a cambiare faccia sono i Phoenix Suns che dopo aver perso la stella Amare Stoudmire finito ai New... Leggere il seguito

    Da  Basket - Di Tutto Un Po'
    BASKET, SPORT
  • Trade Raptors-Bobcats-Suns

    Trade Raptors-Bobcats-Suns

    Dopo la corsa ai free agent che ha caratterizzato i primi giorni del mese di luglio cambiando un bel po’ di cose in vista della stagione che andrà a... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • Suns: il bello viene adesso

    Suns: bello viene adesso

    Nel nostro percorso di avvicinamento alla nuova stagione NBA abbiamo gia esaminato le attuali situazioni dei Thunder e dei Jazz; ora ci appresteremo ad... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • Gary Neal agli Spurs, Watson ai Bulls

    Gary Neal agli Spurs, Watson Bulls

    Gary Neal Gary Neal ha dominato la classifica cannonieri nello scorso campionato di Serie A. 22 partite a 19.4 punti di media prima di commettere una bravata ch... Leggere il seguito

    Da  Basket - Di Tutto Un Po'
    BASKET, SPORT